15 set 2012

Il mercato delle bici rubate e rivendute sul web


Da qualche tempo le biciclette sono diventate, almeno a Palermo, un importante mezzo di locomozione per molti cittadini, sia per una crescente cultura del mezzo a due ruote sia per l’altrettanto crescente prezzo dei carburanti.

Entrambi i casi hanno determinato una domanda maggiore di mountain bike, city bike e mezzi elettrici.

Il rovescio della medaglia è l’aumento dei furti, per così dire dei “ladri di biciclette”, che hanno messo su un vero e proprio mercato, anche con l’ausilio di internet.

Molte biciclette rubate vengono rivendute sui siti dell’usato (da Subito.it a Ebay Annunci) a prezzi stracciati, fomentando così una compravendita del tutto privata, tete a tete, difficile da intercettare anche per le forze dell’ordine.

Il consiglio che rivolgiamo a tutti i ciclisti è innanzitutto quello di personalizzare in qualche modo il proprio mezzo e legarlo con catenacci e catene molto robuste per dar del filo da torcere ai ladri. Inoltre non lasciate mai la vostra bicicletta incustodita per diverso tempo sempre nello stesso luogo: sembrerà abbandonata e quindi ottimo bersaglio.

Infine, ma molto importante: questo mercato illegale, così come ogni mercato, decade se viene a mancare la domanda o l’offerta del prodotto, pertanto diffidate dalla vendita di biciclette a basso costo su internet, potreste aver acquistato una bici rubata, così come essere intercettati dalle forze dell’ordine o dal vero proprietario del mezzo.

Diffondete piuttosto le immagini delle biciclette rubate, così da agevolare la loro tracciabilità su internet.


bici rubateebayladri biciclettepolizia municipalesubito

4 commenti per “Il mercato delle bici rubate e rivendute sul web
  • Otto Mohr 47
    15 set 2012 alle 8:01

    E soprattutto, se vi venisse rubata la bici denunciate il furto! Se doveste ritrovare la vostra bici in vendita da qualche parte non avrete dalla vostra l’appoggio delle forze dell’ordine, ma dovrete cavarvela da soli!

  • Marco1984 74
    15 set 2012 alle 8:28

    La personalizzazione della bici deve avvenire possibilmente attraverso incisioni nel telaio NON nelle parti mobili ( ruote, manubrio, forcella ) facilmente sostituibili e laddove possibile tale incisione dovrà essere eseguita in punti non in vista ( es. interno del telaio )
    Il tutto, documentato possibilmente da fotografie, utili nelle operazioni di riconoscimento in caso di furto ed eventuale ritrovamento delle stesse.

  • huge 2128
    15 set 2012 alle 13:23

    Ritrovare una bicicletta rubata credo sia praticamente impossibile.
    E ovviamente le forze dell’ordine non impiegheranno mai uomini e mezzi per la ricerca di una due ruote. Anche a fronte di una denuncia.

    L’unica vera soluzione sarebbe il senso civico delle persone.
    Non acquistare biciclette in situazioni chiaramente sospette.
    Ottima bici, ma prezzo estremamente basso.
    Biciclette vendute per strada.

    Come si dice bene nell’articolo, non appoggiando il mercato, se ne rende inutile l’esistenza.

    Un po’ la stessa storia dei posteggiatori abusivi.
    Se nessuno li pagasse, non avrebbero motivo d’esistere.

    O di chi non rilascia lo scontrino fiscale.
    Se tutte la pretendessero, nessuno evaderebbe.

    Il punto è sempre lì.
    Le colpe vanno divise a metà.
    Noi siamo responsabili tanto quanto.


Lascia un Commento