10 set 2012

Da oggi rigidi controlli su corsie preferenziali e sosta irregolare


Da oggi, in concomitanza con la riapertura delle scuole, saranno effettuati severi controlli da parte della polizia municipale sulle corsie preferenziali (multa di 76 euro per chi oltrepassa la linea) e la sosta irregolare. Le zone interessate saranno particolarmente: via Libertà, viale Michelangelo, via Leonardo da Vinci, viale Strasburgo. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, saranno 6 le pattuglie su strada, che interverranno sia attraverso la classica emissione della multa cartacea, sia attraverso il dispositivo di street control. L’iniziativa è stata adottata dal nuovo comandante dei vigili urbani, Vincenzo Messina, per consentire ai bus AMAT di transitare senza ostacoli.


controllimobilita palermomultepolizia municipalestreet controlvigili urbani

12 commenti per “Da oggi rigidi controlli su corsie preferenziali e sosta irregolare
  • loggico 372
    10 set 2012 alle 8:18

    con un organico di oltre 2000 duemila persone questo servizio dovrebbe essere la regola quotidiana… la frase severi controlli mi ridere assaai…. :-) e poi viale regione cos’è zona franca? da 12 anni passo da li ogni giorno… MAI MAI VISTO UN VIGILE… la Polizia di Stato si ma loro no.. loro se ne stanno tutti belli tranquilli nella loro sede.. a fare che non lo so… adesso hanno trasferito gli uffici aperti al pubblico pure a pianterreno in un angolo del palazzo… cosi posson.. lavorare piu tranquillmente..

  • Yroku 27
    10 set 2012 alle 8:20

    L’iniziativa è ottima, ma, come sempre, lascia l’amaro in bocca.

    Chi se ne frega se la zona al di qua della stazione (ovvero da quest’ultima, in direzione villabate, ma anche corso tukori) viene lasciata letteralmente allo stato brado, lasciando la fauna, impietosamente caratterizzata dal panormosauro medio, brulicare indisturbata?

    E chi se ne frega se gli autobus pieni di studenti lungo il corso dei mille arrivano 4 alla volta perchè i primi rimangono imbottigliati in mezzo al traffito permettendo quindi ai secondi, terzi e quarti di raggiungerli?
    Tanto l’importante è che i controlli vengano fatti in viale strasburgo.

    Chi se ne frega se gli autobus rimangono bloccati per la perma-doppia fila in via eugenio l’emiro?
    Tanto l’importante è che in controlli siano fatti in via libertà.

    Chi se ne frega se da maggio a ottobre da ciccio e carlo si arriva alla terza fila e per fare 30 metri si impiega un quarto d’ora?
    Tanto l’importante è che a settembre riprendano i controlli in via leonardo da vinci.

    E prima che gli utenti quotidiani di queste zone attacchino dicendo: “hai idea di come si riduce questa o quella zona?”, lo so benissimo cosa succede e non è tanto il fattore “quartiere” che infastidisce, quanto il fatto che queste mi sanno più di opere di maquillage, che di controlli veri e propri, perchè le situazioni da monitorare ci sarebbero costantemente, tutto l’anno e in tutta la città; non solo a settembre nelle solite zone. Io ho 26 anni, e non ho memoria di una macchina dei vigili urbani in corso dei mille.

  • phrantsvotsa 464
    10 set 2012 alle 8:32

    @Yroku
    Stave pensando la stessa cosa; quando si parla di nuovi ed eccitanti controlli, si parla sempre delle stesse zone. Per carità problematiche anche loro, ma perchè devono sempre avere la precedenza. Prendete appunto via Eugenio l’Emiro; un disastro totale, marciapiedi divelti ed impraticabili, munizzza ovunque (lo spazzino passa max una volta a settimana, e seleziona accuratamente cosa è meritevole di considerazione e cosa no…in media i 3/4 della munizza resta dov’è) alberi da potare (arrivano a terra…e non scherzo). La mattina è un incubo (meno male che uso la bici)..con due scuole elementari, 5 supermercati ed una densità abitativa altissima. E ….ma il comune aumenta i controlli in via libertà e viale strasburgo…come se loro pagassero la tarsu e l’imu più delle altre zone..

  • caudino 118
    10 set 2012 alle 8:33

    Qualcuno dovrebbe spiegare ai lor signori che la zona di qua delle mura: piazza indipendenza, corso calatafimi, corso pisani…

    fa ancora parte del comune di Palermo. O questi forse pensano che di qua delle mura è già territorio tunisino?!

  • drigo 404
    11 set 2012 alle 2:04

    Questa storia mi suona tanto come quella di Piazza Zisa in cui, quando la città trabocca di spazzatura, la raccolta continua ad essere regolare.
    I vigili in certe zone non ci vanno per un motivo molto semplice: perchè si scantano. O perchè qualcuno non gradisce la loro presenza. In entrambi i casi, se fossi un vigile, la penserei così: ho la pistola? La uso se serve per difendermi durante i turni di servizio.

    Il pesce puzza dalla testa. Evidentemente il Comando accetta di buon grado questa “latitanza” istituzionale.

  • Giovanni V 0
    11 set 2012 alle 9:37

    Mi vien tanto da ridere! (in realtà stamattina da piangere…)
    Stamattina per lavoro mi son recato presso la scuola MASA in via Pier delle Vigne (Zona Ucciardone). Quello che ho visto ha spento in me ogni piccolo focolare di speranza per questa (chiamiamola) città.
    Auto non in seconda ma in terza fila, si ripeto… TERZA FILA, carreggiata ristretta all’inverosimile, traffico causato dall’ imbuto , delirio più totale e proprio quando speravo in un intervento dei vigili, eccoli arrivare di pattuglia.. impiegano minuti per riuscire a passare dal piccolissimo viadotto concesso dal posteggiatore e… e… vanno via.. nulla!!! Il posteggiatore che prende pure il suo euro davanti a loro .. e vanno via… io penso non serva aggiungere altro.

  • siculo2012 2
    11 set 2012 alle 12:49

    Addio Palermo scappo da questa città cosi bella ma tanto abbandonata a se stessa….buona fortuna a chi rimane…abbiatene cura.

  • thesearcher 163
    11 set 2012 alle 19:27

    A questo punto c’è veramente da chiedersi se e perchè il Comando della Polizia Municipale sia accondiscendente. Per chi di voi che dice che i vigili non vanno in certe zone perchè si “scantano”, vuol dire che è il Comando a non mandarglieli.
    Questo è una scandalo a cielo aperto e nessuno dice niente. Se avessi soldi pubblicherei sul Giornale di Sicilia una bella domanda al Comandante della PM e chiedere una risposta soddisfacente.

    Palermo è allo sbando più totale. Ora che sono ritornato per alcuni giorni ho notato un incremento incredibile di ambulanti di tutti i generi. La crisi si sentirà pesantemente in città e sono sicuro che aumenteranno scippi, rapine, e ovviamente il degrado urbano…

    Questo è indicativo del fatto che le forze dell’ordine latitano, e penso anche alla Polizia e ai Carabinieri perchè adesso mi sto indignando anche del loro modo di fare, e mi riferisco al fatto che parcheggiano in modo strafottente o passano al rosso senza essere in emergenza, ecc. Per i fatti di crimini, ecc ovviamente non posso dire.

    Io vi dico una cosa. Sono uno che cerca sempre una soluzione a tutto sempre, ma per Palermo è inutile aspettarsi qualcosa di minimamente decente perchè non c’è da ricercare una soluzione ma mille, e tutte si intersecano, si annullano, si respingono ecc perchè oramai i problemi sono troppi e hanno raggiunto un’ordine di grandezza che si risolve in quello schifo che vediamo ogni giorno.
    Il problema è che abbiamo sempre una classe dirigente che “cala le corna” a quelle lobby cittadine che io considero molto vicine agli ambienti criminali, perchè sanno che le persone per bene non hanno gli stessi strumenti di persuasione dei primi. Questa è una città Colombiana dei peggiori anni del narcotraffico. Intere zone senza legge…
    Non solo questo, il palermitano medio è ormani assuefatto a vivere in una latrina di città e il puzzo di merda oramai non gli fa più niente, solo a un manipolo di persone, come penso siate voi qui su questo blog, da ancora il senso di vomito…
    O si fa una vera rivoluzione dal basso, o niente, accettate lo sfascio finale e terminale della città…

    Un’idea: un commissario straordinario con pieni poteri che imponga responsabilità e obblighi. A chi sbaglia, paga. A chi non lavora o porta risultati, a casa. Una sorta di selezione darwiniana. L’unica che veramente funziona.

    Orlando è il meno peggio di questa fanghiglia di politici e finora vedo solo un lento graduale declino nella peggiore forma di illegalità.

  • Bart 8
    27 set 2012 alle 11:53

    rigidi controlli!!!!!!
    ogni giorno su via leonardo da vinci due vigili in moto fermi al telefono (ma hanno delle tariffe particolari???) con gli automobilisti indisciplinati e anche maledicati che alla loro vista ti si buttano addosso per “infilarsi” per poi passato il posto di “vigilanza” rimettersi nella corsia preferenziale bloccando tutto e tutti.

    bel servizio reso al cittadino ma quanti soldi buttati per stipendi non lavorati.
    non so di chi è la colpa del singolo vigile o di chi gli impartisce cosa fare ma cosi loro si mettono nel ridicolo inducendo i puù furbetti ad approfittarsene tanto sanno che rimangono impuniti


Lascia un Commento