31 lug 2012

Automobili vandalizzate dopo il concerto di Tiziano Ferro al velodromo


Ieri sera sono andato ad assistere al concerto al Velodromo di Tiziano Ferro, e prima di entrare ho visto diverse pattuglie della polizia che effettuavamo dei controlli su tutto il territorio circostante per contrastare i parcheggiatori abusivi e ho visto anche che hanno fermato qualche persona….

Ma indovinate all’ uscita del concerto verso le ore 23:45 cosa ho assistito?

Lungo Via Lanza di Scalea diverse automobili (ne ho contate almeno 10!) tutte con il finestrino rotto, completamente vandalizzate, con per terra tutti gli oggetti del possessore dell’ auto, insomma credetemi veramente sono rimasto colpito!!!! Erano tutte automobili una accanto all’altra….

Ora mi chiedo è questo il prezzo che un palermitano onesto, che lavora, che paga le sue tasse e che ogni tanto vuole passare qualche ora spensierata, deve pagare???

Cos’è una risposta dei parcheggiatori abusivi? E perchè le forze dell’ordine invece di stare davanti al Velodromo non continuano a controllare tutte le strade circostanti?
Chiudo questo post con una amarezza indescrivibile, che quasi quasi mi ha fatto passare l’entusiasmo di aver visto uno dei miei cantanti preferiti…

Micky

 


concertiparcheggiatori abusivi palermoposteggiatori abusivi palermovelodromo

20 commenti per “Automobili vandalizzate dopo il concerto di Tiziano Ferro al velodromo
  • annibalec 58
    31 lug 2012 alle 6:04

    Sono disperati, le azioni di controllo li stanno destabilizzando, mi auguro che sia guerra continua. Con queste azioni si portano una città contro.

  • griffild 327
    31 lug 2012 alle 7:12

    ke merd* di gente…. andrebbero portati a fare i lavori forzati, altro che 5 €, per parcheggiare su la strada che è di tutti non certo di loro, che figuriamoci se pagano un euro di tasse, rifiuti della società li dovrebbero mettere nei tagli dello stato e buttarli via….

  • lorenzo80 582
    31 lug 2012 alle 7:39

    Speriamo che queste azioni di controllo non si fermino. Io addirittura pensavo una cosa, visto che non si riesce a disinfestare la città da questi individui, perché almeno per i concerti non si organizzano dei bus-navetta che, partendo da luoghi prestabiliti, facciano avanti e indietro per la zona del concerto? Io penso che se dovessi andare a un concerto di questi probabilmente mi farei accompagnare e poi venire a prendere da qualcuno pur di non avere a che fare con questi elementi.

  • Portacarbone 70788
    31 lug 2012 alle 8:04

    @Lorenzo80: quella dei bus navetta sarebbe una buona idea, sia per decongestionare la zona dal parcheggio diffuso, sia per limitare in parte il fenomeno che tu citi.
    Inoltre si potrebbero rivalutare parcheggi inutilizzati della zona, come ad esempio quello di Francia.

    Il problema sarebbe: chi gestirà questo servizio? Con quali mezzi e con quali fondi?

  • lorenzo80 582
    31 lug 2012 alle 8:12

    Sì, quello è il problema… Il comune dovrebbe spendere soldi per questo servizio, però diciamo che la spesa potrebbe essere giustificata anche da altri fattori:

    1) Come si diceva, scoraggiamento del posteggiatore abusivo.
    2) Sicurezza: la gente non si mette in macchina subito dopo un concerto,quindi stanchi, intontiti e magari pure bevuti/fumati.
    3) Decongestionamento del traffico e del parcheggio selvaggio nelle zone limitrofe al concerto

    Visto che voi riuscite a raggiungere più facilmente sindaco e comandante PM, magari alla prossima occasione potreste proporlo!

  • thesearcher 163
    31 lug 2012 alle 8:16

    Un altro esempio della necessità di installare telecamere ovunque a Palermo…ricordate? Non siamo a Stoccolma ma a Palermo: una polverosa, fuorilegge, corrotta, periferica città dell’Europa…

  • Luca S. 129
    31 lug 2012 alle 9:33

    Io continuo a dire che il parcheggiatore colto in flagranza di reato va accusato di estorsione. Del resto, questa e’ estorsione bella e buona, visti i danneggiamenti a chi non paga. Ricordiamo tutti che c’e’ la criminalita’ ORGANIZZATA meglio nota come Mafia dietro tutto questo.
    Si fa un errore a considerare i posteggiatori dei cani sciolti…

  • Faber 113
    31 lug 2012 alle 11:03

    ma a nessuno fa schifo vedere ogni volta tutto questo “parcheggio selvaggio” dove le macchine non avrebbero neanche la possiblità di fare una sosta di emergenza!??? sono l’unico che si incazza?
    quasi penso accussì s’insigna a popsteggiare lì e a dare “il caffè” al posteggiatore…. ma proprio per questo caso specifico dei concerti al velodromo e della zona velodromo devo fare un passo indietro, perché purtroppo lì nessun ingegnere/architetto intelligente ha preventivato e creato un parcheggio sotterraeo al velodromo o un parcheggio esterno sempre vicino il velodromo… e quindi senza parcheggi dove diamine dovrebbe posteggiare la gente??? -__-

    La soluzione di un servizio bus è l’unica, e avendo una ditta di nome Amat con tanti autobus – che già di norma passano da quelle vie – e visto che a Palermo ci sono grandi concerti una volta ogni morte di papa [ci sarebbe da aprire una grande parentesi su questo argomento ma andrei troppo OT], non dovrebbe essere così difficile per l’azienda fare un atto di intelligenza e generosità verso i cittadini e per una sera dirottare ad orari prestabiliti una decina di mezzi dal velodromo a piazza Giotto/Lennon e dal velodromo a piazza Francia – entrambe piazze con annesso parcheggio pubblico [AL ROGO I POSTEGGIATORI]
    e tale servizio potrebbe erogarlo, visto che sarebbe una tantum, gratuitamente o con un biglietto a prezzo speciale.

    e se l’Amat non prenderebbe mai in considerazione tale proposta abbiamo in città varie aziende di trasporti privati, sto pensando ai vari pullman… se non addirittura al reente servizio della navetta notturna nightshuttle

    Le alternative potrebbero esserci, e senza dover fare chissà che salti mortali………

  • fabdel 989
    31 lug 2012 alle 11:33

    ma non siete capaci di camminare a piedi? io veramente non lo capisco, ma cosa ci vuole? l’estate scorsa sono rimasto in panne con la moto l’ho lasciata da GS castelforte e sono tornato a casa all’addaura a piedi con lo zaino carico di 1 anguria da 10 chil e scatolette varie, ogni settimana corro100 km (25km x 4 volte), e vi state confondendo per 2 km a piedi? non bisogna essere degli ultramaratoneti per farsi 2 km a piedi!

  • manu631 9
    31 lug 2012 alle 12:23

    Salve, perché non sfruttare, visto che la sera è vuoto, il parcheggio del conca d’oro, con i dovuti controlli e navetta?

  • Portacarbone 70788
    31 lug 2012 alle 12:35

    @fabdel: ok camminare a piedi, ma non tutti hanno capacità motorie di un giovane. Anche perchè significherebbe comunque privarsi di una propria libertà, ovvero posteggiare dove si vuole (considerando ovviamente i divieti).

    Qui i discorsi sono due: da una parte la legalità, il non doversi privare di un tuo diritto, dall’altra la mentalità di non utilizzare il mezzo privato a prescindere.

    In questo momento è molto importante cercare di risolvere il primo.

  • drigo 404
    31 lug 2012 alle 13:28

    Secondo me posteggiare dove si vuole non è propriamente una libertà. E’ più che altro una comodità, disponibille ove ve ne sia la possibilità. I concerti andrebbero organizzati dove vi siano parcheggi abbastanza capienti nelle immediate vicinanze, oltre ovviamente a chiedere alla società che organizza il tour di mettere in piedi un servizio di bus navetta gratuiti. Per gestire i grandi flussi di persone, però, manca una infrustruttura fondamentale : la metropolitana.
    Quanto al traffico di deflusso, quello è un problema comune a molte città europee, contro cui c’è una sola alternativa: il teletrasporto. :D

  • Micky 42
    31 lug 2012 alle 13:37

    Comunque per chi già ha assistito ad dei concerti al Velodromo, proprio per evitare “pizzo + danno” , basta parcheggiare la propria auto verso Cardillo e farsi un pò di strada a piedi…
    Viale Lanza di Scalea è troppo isolata come strada e può essere alla mercè di tutti… a meno che la polizia non presidi la suddetta strada fino alla fine del concerto…

  • ligeiro 252
    31 lug 2012 alle 13:53

    l’unica cosa è la galera vera!!! perchè sono delinquenti
    io preferisco la soluzione drastica… ronde di persone armate e legnate a tutti i posteggiatori che si incontrano…ma è solo una mia opinione

  • griffild 327
    31 lug 2012 alle 14:44

    ma ve ne rendete conto? siamo costretti a posteggiare km prima per paura di sta gentaglia……ARRESTO IMMEDIATO e non di una sola nottata….

  • zavardino 227
    31 lug 2012 alle 16:18

    la giunta manifesta volontà di combattere questo fenomeno mafioso. Boicottiamo tutte le attività che accettano la presenza di questi estorsori. Sensibilizziamo anche gli organizzatori di concerti

  • SERGINHO 1
    31 lug 2012 alle 18:18

    Perchè non provare a chiudere le zone di ingresso al velodromo senza il transito delle macchine creando anche delle zone di parcheggio custodite (ottima l’idea di utilizzare l’adiacente parcheggio del Conca d’Oro ovviamente ad un prezzo simbolico)altrimenti una serata piacevole finisce con denunce all’assicurazione, disagi e chissà quant’altro!!! Vivendo a Milano e andando a San Siro (non spesso) i mezzi/navette funzionano. E poi quanti parcheggi…E’ che il palermitano vuole sempre utilizzare la macchina e posteggiatore entro 200 mt!!! Mai pensare ad utilizzare i mezzi pubblici (anche se effettivamente non funzionano); ma ciò dipende da una disorganizzazione e dal mancato dialogo tra AMAT (Comune), polizia municipale e gli organizzatori dei concerti…Comunque la malavita e i suoi adepti impongono sempre il proprio “pizzo”, sotto un’altra forma, ma sempre pizzo è…

  • sempriunacinne 91
    01 ago 2012 alle 22:06

    Non c’è la volonta di fermarli… questa è la verità.
    Sono dei delinquenti, dei parassiti…
    Mai dato soldi e MAI GLIENE DARO’ !!!
    Anzi li dovete minacciare!!!
    Occhio per occhio e dente per dente!!!
    A Palermo bisogna fare così, perchè siamo da soli.

  • franz 200
    02 ago 2012 alle 7:30

    Non accetto quei commenti che invitano a posteggiare lontano pur di non avere a che fare con questa feccia (fra l’altro io per primo lo faccio), il problema bisogna sollevarlo sul serio e visto che le autorità competenti non intervengono, dobbiamo essere noi a fare un azione per sollevare il problema. Quello di boicottare tutte le attività commerciali, nelle cui vicinanze sono presenti gli abusivi (mafiosi), è da sempre stata una mia volontà fissa, ma purtroppo la maggioranza dei palermitani tollera tale presenza e spesso ne trae vantaggio pur di lasciare la propria auto il più vicino possibile al posto in cui deve andare. Le nostre lamentele, come una fiammella, possono far divampare un grande fuoco se lo si alimenta continuamente; spero che in questo sito se ne parli ogni giorno fino a che non si prendano seri provvedimenti; daltronde penso sia soprattutto un servizio sociale che contribuisca a rendere migliore questa città che muore.


Lascia un Commento