03 lug 2012

PFP Imera, aggiornamento lavori Luglio 2012


Alcune immagini dal cantiere di via Imera che ritraggono i lavori di collegamento fra le 2 gallerie, all’interno dell’area destinata ad essere la futura fermata. Da notare il “corridoio” già coperto che collega la galleria già operativa con la nuova in fase di scavo.

Ringraziamo Riccardo&Laura per gli scatti.



 


lavori passante ferroviario via imeraorleanspassante ferroviario via imeravia imera palermo

10 commenti per “PFP Imera, aggiornamento lavori Luglio 2012
  • caudino 118
    03 lug 2012 alle 12:16

    Cortesemente qualcuno sa dirci quando chiuderanno questo cantiere?
    Quelle ruspe quand’è che andranno a rompere i gebedei da un’altra parte?!
    Non ho detto quando aprirà la metro, nn mi interessa… mi interessa sapere quelle ruspe quando la smetteranno di lavorare alle tre di notte sotto la mia finestra?!
    Grazie x la risposa

  • ruggys 276
    03 lug 2012 alle 13:17

    e finiamola col pensare sempre e solo a se stessi, al proprio orticello, e preoccupiamoci un po della città ogni tanto…personalmente non vedo l’ora che inizino i lavori sotto casa mia in via delle alpi, perchè vorra dire che si avvicina il raddoppio anche sotto casa mia!

  • caudino 118
    04 lug 2012 alle 9:09

    No ragazzi… tutto mi potete dire tranneche penso al mio orticello.
    Mi viene in mente la battuta del comico “savonese”..
    Siamo tutti omosex con il culo degli altri!
    Giusto x intenderci sono DUE ANNI che questi stanno qua sotto.. dal lunedì alla domenica, natale e santo stefano, mondiali europei o olimpiadi che siano.. iniziano alle 4 del mattino con ruspe camion e martelli pneumatici…
    @Ruggyu nn vedo l’ora IO che arrivono sotto casa tua.. sarò il primo a portarti i tappi.
    Che poi il problema più grosso nn è il rumore, ma il fatto che trema tutto perennemente, sembra di vivere in un costante terremoto..
    E venite a dire a me che nn ho pazienza: DUE ANNI! e nn ho battuto ciglio…. a ragà DUE ANNI in un costante terremoto!

  • Fabion54 48977
    05 lug 2012 alle 9:07

    @caudino: ma non ti sembra di esagerare? Capisco che sei ormai arrivato al limite della sopportazione, però se non avessero questi turni “no-stop” ne avresti ancora per 4-5 anni e quindi penso sia solo una cosa positiva e ora come ora martelli pneumatici li usano solo ed esclusivamente in galleria e sono già molto avanti.
    Una curiosità: Il transito dei treni in galleria non ti dava fastidio e due ruspe si?

  • caudino 118
    05 lug 2012 alle 9:17

    No @Fabio, la metro nn dava e nn da fastidio.. è un servizio cittadino ed io ne sono consapevole. Così come sono consapevole che questi lavori sono necessari alla città! Io mi lamento xkè lavoro a casa e quindi li vedo bene cosa combinano questi, a volte ho il dubbio (nn solo mio, altri vicini hanno osservato gli stessi movimenti).. dicevo ho il dubbio che questi prendano e perdono tempo. Esempio di STANOTTE alle 04:35 arrivono dei camion che scaricano della terra. Una ruspa prende quella terra, la medesima identica terra e la caricano su un altro camion che riparte. Ora alle 04:35 dico io xkè quel camion nn l’ha portata direttamente dove serviva quella terra?
    Poi altre cose strane… tipo x pomeriggi interi nn lavorano, come si fanno le 21:00 la ruspa inizia a lavorare. E sapete che fa? Scava un buco a destra accumulando terra a sinistra. Poi alle 02:00 la stessa ruspa con un altro operaio però prende quella terra medesima identica da sinistra e riempie il buco a destra!
    Non vi sembra che ci sia qualcosa di strano?!

  • cirasadesigner 1025
    05 lug 2012 alle 9:46

    @caudino, io credo che le tue osservazioni siano del tutto appropriate, ho osservato certi lavori sopratutto quelli fatti di notte, che sapete bene hanno i costi maggiori, è risulta davvero incomprensibile cosa facciano alle volte, per non parlare delle tecniche che hanno utilizzato per fare i lavori, che risultano lente ed antiquate, non credo che i pali e le solette per poi svuotare con ruspe sia la tecnica migliore e più veloce… e non credo che una TBM sarebbe costata più cara e avrebbe avuto dei problemi tecnici, perché altrimenti significherebbe che nel resto del mondo tuttigli ingegneri sono dei pazzi se fanno i lavori con quelle tecniche…ma credo più redditizie per l’azienda, del resto ragazzi, il dubbio che più voile ho espresso sull’importo dell’opera se è vero chetano già speso 480 dei 600 milioni e non hanno ancora fatto la meta dell’opera???? Il dubbio viene e pure tanto….
    Quindi solidarietà @caudino, ma pazienza il grosso, almeno sotto casa tua dovrebbe essere già stato fatto


Lascia un Commento