21 giu 2012

Aeroporto di Palermo-Punta Raisi: nuovo report sui lavori in corso


Continua la nostra collaborazione con l’Ing. Pecoraro, responsabile Progettazione ed Esecuzione Lavori di Gesap S.p.A. Questa volta vi mostriamo un report dettagliato suddiviso in due parti. La prima tratta i lavori in corso sul lato esterno all’aerostazione (quindi piazzale aeromobile e nuova palazzina uffici), il secondo invece riguarda gli interventi in atto nel nuovo terminal. Per comodità i file sono stati caricati in PDF. Buona visione!

PARTE 1
PARTE 2


aeroporto di palermoaeroporto falcone borsellinogesaphall arrivilavorimobilita palermonuovo terminalpiazzale aeromobilipunta raisi

12 commenti per “Aeroporto di Palermo-Punta Raisi: nuovo report sui lavori in corso
  • Luca S. 129
    21 giu 2012 alle 11:17

    La facciata almeno sempre meglio di adesso.
    Cio’ che mi piacerebbe sapere e’ lo stato dei lavori dell’area checkin e attesa dei passeggeri prima dei controlli.
    Al momento e’ un’indecenza, e a quanto visto fino a pochi giorni fa, non mi e’ sembrato che vi siano lavori in corso.
    La gente aspetta in file non precisate, stile 1 banco, 4 file autogenerate che vi affluiscono.

    Nelle slides non era presente alcun rendering, ma era presente nell’indice qualche info circa una terza area checkin.

  • cirasadesigner 1010
    21 giu 2012 alle 11:56

    Interessante ma come sempre rimaniamo sul tecnico, non una indicazione o una foto che parla con gli utenti della aerostazione, ovvero i passeggeri.
    Sembra più una presentazione per gli addetti ai lavori piloti e gestori aeroportuali, per dare smalto alla comunicazione da parte di Gesap, occorre fare vedere quali saranno le reali differenze a chi transita come passeggero… a quanto pare il mio consiglio è sempre inascoltato.
    Un consiglio poi, io faccio l’archietto e quando presento un progetto, sto attento alla veste grafica perché il cliente, nel vostro caso l’utente, abbia piacere a leggere, trovo davvero elementari e poco studiate le slide proposte… Assumere un grafico??? che tra le altre cose potrebbe rivedere il sito… davvero inquadrabile

  • cirasadesigner 1010
    21 giu 2012 alle 12:00

    Mi corre obbligo scusarmi, ho appena visto la seconda parte che prima invece non caricava e devo dire che il secondo dossier parla la lingua che auspicavo si parlasse. Grazie all’Ing. Pecoraro

  • rujari81 224
    21 giu 2012 alle 13:50

    Perchè nell’ultima slide della seconda parte,fa riferimento al 2030 come data di totale completamento dei lavori??anche se siamo in sicilia,mi sembrano un po eccessivi 17 anni.

  • Real 168
    21 giu 2012 alle 15:17

    Ma 17 anni per finire tutti i lavori è assurdo…..che poi visti i tempi
    Siciliani, quando finiranno tutti i lavori, si userà il tele trasporto!!

  • Jason 1
    21 giu 2012 alle 16:37

    Come al solito è aria fritta,aspettare il 2030 per vedere terminato il progetto è un’assurdità.In 18 anni chissà quante cose cambieranno….Nel resto dell’occidente in 7 anni fanno un aeroporto,qua ci vogliono 18 per fare un restyling….che presa in giro

  • Francy1000 44
    21 giu 2012 alle 19:53

    Il favoloso parquet è già tutto graffiato dalle ruote del trolleys e macchiato da decine di chewing gums “appiccicate” sul pregiatissimo pavimento. Capisco il low cost, capisco la nostalgia degli anni ’80, ma non capisco certe scelte ben poco logiche.

  • phrantsvotsa 464
    22 giu 2012 alle 8:39

    ragazzi, per quanto riguarda la data del 2030, davvero non ho parole….18 anni per un restyling, seppur radicale. Ma per favore…..

  • da85 2
    22 giu 2012 alle 9:02

    Interessante il restyling. Mi chiedevo se è previsto di integrare fonti rinnovabili per la produzione di energia. Forse troppo utopico per Palermo rendere l’aeroporto il meno impattante con l’ambiente?
    Chiederei troppo con l’installazione di cristalli piezoelettrici in pista ma, qualcosa in più dal punto di vista della sostenibilità si poteva fare. E per quanto riguarda i collegamenti con la sicilia? Sono previste zone di intermodalità? Grazie.

  • salvo89 3
    23 giu 2012 alle 10:53

    fine lavori nel 2030? 18 anni per un restyling? Gli antichi egizi in 18 anni costruivano 3 piramidi e quelle si che erano opere di grande ingegno non ste opere dalla lavorazione eterna formate da scadenti pannelli prefabbricati di cartongesso.


Lascia un Commento

Ultimi commenti