15 giu 2012

Pedalata “Alla scoperta del Parco di Acqua dei Corsari”


Comitato per la riapertura del Parco di Acqua dei Corsari”,  Mobilita PalermoCoordinamento Palermo Ciclabile-Fiab organizzano 16 Giugno 2012 – Alla scoperta del Parco di Acqua dei Corsari.

foto1

Vista  dal mare, l’ex discarica di Acqua dei Corsari sembra un gigantesco teatro all’aperto, un palcoscenico naturale di grande bellezza, con un panorama che spazia sino a Capo Mongerbino. E forse i progettisti del recupero ambientale di quello che per trent’anni è stato chiamato con un eufemismo anatomico il “mammellone”, per cancellare il degrado avevano pensato proprio ad un teatro. Magari circondato da alberi di siliquastro, erythrina, palma nana, tamerici, olivi, gelsi e carrubi. Alberi che erano stati anche piantati e non erano rimasti solo un’indicazione progettuale. Ma dalla conclusione dei lavori (importo del progetto poco più di 4 milioni di euro) sono ormai trascorsi più di due anni, nessuno ha preso possesso del sito, e gli alberi, tranne pochi esemplari, sono tutti morti. L’ennesimo spreco di risorse pubbliche. E dire che è stata anche realizzata una vasca, un impianto di irrigazione che corre lungo gli oltre quattrocento metri di costa che iniziano dal porticciolo della Bandita per finire all’altezza del bar del Bivio, a due passi dalla torre edificata nel ’500 per proteggere la costa dallo sbarco dei Corsari. Un lavoro gigantesco rimuovere i detriti del sacco edilizio, la bonifica dall’amianto e mettere in sicurezza la collina di terra e pietre accumulate in trent’anni di saccheggio del territorio. Un lavoro necessario per impedire l’ulteriore sfaldamento della collina e la dispersione in mare di sostanze inquinanti. Perché anche la terra e i calcinacci inquinano il mare. Intitolare questo grande polmone verde della Palermo delle sparatorie, degli omicidi a catena, della mafia imperante a LIBERO GRASSI, significa sanare la memoria rinnovandola. Ha il senso del riscatto, dell’affermazione della libertà sulla nera cappa che ha imprigionato Palermo per lunghi decenni e che finalmente inizia a dissolversi.

Appuntamento ore 09:30
Piazzetta Santo Spirito- prossimità Mura delle Cattive
Partenza ore 10:00
Difficoltà : facile
Lunghezza: totale a/r 15 km
Evento su facebook:

https://www.facebook.com/events/143244345811216/


acqua dei corsaripedalata palermo ciclabilevia messina marine palermo

2 commenti per “Pedalata “Alla scoperta del Parco di Acqua dei Corsari”
  • ligeiro 248
    16 giu 2012 alle 14:40

    ma vi immaginate…. tutto il litorale ripulito livellato di sabbia..un lido ogni 300 metri di spiaggia libera, un paio di chioschi per finanziare il salvamento e la pulizia… fognatura depurata..con al centro il parco acqua dei corsari… quanti posti di lavoro? quanti turisti? chilometri di litorale su spiaggia… utopia..bello sognare….


Lascia un Commento