01 giu 2012

Nuovo sondaggio sull’aeroporto di Palermo-Punta Raisi e risultati del precedente

Vi proponiamo un nuovo sondaggio, situato nella colonna a destra della home page, col quale vi chiediamo stavolta quali rotte low cost nazionali considerate prioritarie per l’aeroporto di Palermo. Nel precedente sondaggio sulle rotte internazionali, vi avevamo proposto 12 opzioni. Su un totale di 1735 votanti, un’ampia fascia ritiene indispensabile un collegamento diretto con Berlino (26% dei votanti). Seguono a ruota Amsterdam (14%) ed Edimburgo (13%). Speriamo che questi risultati possano essere utili a Gesap per quanto inerente la programmazione delle rotte future da e per il nostro aeroporto. Ecco i risultati totali:

Berlino (26%, 443 Votes)
Amsterdam (14%, 245 Votes)
Edimburgo (13%, 225 Votes)
Istanbul (10%, 176 Votes)
Praga (9%, 155 Votes)
Altro (8%, 140 Votes)
Lisbona (6%, 104 Votes)
Tenerife (5%, 89 Votes)
Budapest (3%, 52 Votes)
Helsinki (2%, 43 Votes)
Zurigo (2%, 42 Votes)
Bucharest (2%, 21 Votes)
Total Voters: 1.735

[poll id="14"]


aeroporto di palermoaeroporto falcone borsellinogesapmobilita palermopunta raisisondaggio

26 commenti per “Nuovo sondaggio sull’aeroporto di Palermo-Punta Raisi e risultati del precedente

Comment navigation

  • Ant 8
    01 giu 2012 alle 11:27

    Non sarebbe male pensare a un altro volo intercontinentale a carattere stagionale oltre quello per New York.

  • Luca S. 48
    01 giu 2012 alle 13:44

    Concordo.
    Un lowcost per Roma aprirebbe le porte per tante connessioni vero ogni destinazione.
    Necessario!

  • cirasadesigner 827
    01 giu 2012 alle 14:22

    confermo urgenza su Milano ed intensificare su Venezia che è diventato a tutto tondo un hub di riferimento per molte low cost

  • Calò 60
    01 giu 2012 alle 16:34

    Ehm… vi vorrei far notare che sulla Roma – Palermo opera la seconda low cost in Europa, una compagnia chiamata Easyjet.

    Sul triveneto c’è troppa offerta già oggi:

    7 voli alla settimana su Venezia di Air One
    7 voli a settimana di Volotea su Venezia
    7 di Ryanair su Treviso
    7 su Verona di Ryanair
    2 voli a settimana di Volotea su Trieste

    E non dimentichiamo i voli che ci sono da Trapani per Treviso, Trieste e Verona!

    Io credo che Punta Raisi sul nazionale abbia bisogno di un collegamento a basso costo con Napoli, Torino e Milano Linate. E di un collegamento con Firenze.

  • peppo_8787 32
    01 giu 2012 alle 18:46

    Ho votato Napoli.. Sicuramente la città che al momento ha più bisogno di un collegamento low cost con Palermo.. Vedrei bene easyjet o anche la stessa Volotea.. Per quanto riguarda Roma direi che siamo pieni di voli verso la capitale.. Idem per l’area del Veneto..

  • castido 42
    01 giu 2012 alle 20:43

    Ragazzi ma già per Roma c’è una low cost da tempo, oltre alla già citata Easyjet, cioè Bluexpress…

  • blackmorpheus 54017
    02 giu 2012 alle 6:10

    Ragazzi il volo per Roma che intendevamo noi era riferito a Ciampino, servita da Ryanair. E’ vero che ci sono Easyjet e Bluexpress ma di certo non garantiscono le tariffe che solo Ryanair può garantire (sino a 5 euro solo andata). Siccome la Roma-Palermo è la tratta nazionale più frequentata dopo Roma-Milano, ci è sembrato opportuno inserire questa opzione per garantire collegamenti ancora più economici tra le due città

  • Calò 60
    02 giu 2012 alle 9:04

    Su Roma Alitalia sta ridimensionando i collegamenti e prima ancora lo ha fatto Windjet. Credo che ci sia troppa offerta già oggi.

    Su Linate invece siamo passati da avere tre compagnie(Alitalia, Meridiana e Windjet), ad averne una dal prossimo autunno. E’ una situazione molto critica.

  • blackmorpheus 54017
    02 giu 2012 alle 9:38

    Si Calò…ma per dirti, ho prenotato un Palermo-Roma andata e ritorno per il 6 giugno con Alitalia ed è venuto 173 euro!

  • Calò 60
    02 giu 2012 alle 11:59

    Ti sembrerà assurdo, ma non è tanto considerando che stiamo parlando di Alitalia.

  • blackmorpheus 54017
    02 giu 2012 alle 13:04

    beh…a volerci ridere su, proprio perché stiamo parlando di Alitalia è tanto :D La compagnia di bandiera a mio avviso è la più scadente in tutta Europa. Ho volato con compagnie low cost che offrivano un servizio decisamente superiore, e aeromobili molto più nuovi rispetto a quelli che puoi trovare con Alitalia. La nostra compagnia di bandiera ahimè ha fatto la fine della FIAT, un’azienda tenuta in piedi per scopi politici e che non ha più nulla da offrire.

  • piero82 503
    02 giu 2012 alle 13:59

    Secondo me bisogna puntare su quei paesi dove c’è una cultura molte forte per il turismo, è risaputo che la maggior parte dei turisti in giro per il mondo sono tedeschi,inglesi e asiatici…quindi credo che per incrementare il turismo in città e le presenze nel nostro scalo dovremmo puntare su queste nazioni! Anche perchè in inghilterra e germania risiedono molti siciliani..altro aspetto da non sottovalutare.
    Per quanto riguarda la scelta lowcost in italia,non ci sarà mai la rotta palermo-napoli, ci sono degli accordi per non inserire questa tratta(altrimenti possono chiudere i battenti sia Snav che Tirrenia)!

  • cadabra 4
    02 giu 2012 alle 14:00

    Io ho prenotato con largo anticipo un volo A/R pmo-roma con alitalia x agosto 103 euro(con easy aggiungendo i bagali veniva di +). Poi posso dirti che questa estate ho volato con la SAS e a parte la puntualità non mi è sembrata una compagnia eccezionale….

  • Calò 60
    02 giu 2012 alle 14:29

    Black, non esageriamo. Vero che la qualità non è quella di una volta, però ci sono compagnie più scadenti come servizio. Pesano purtroppo gli anni di partecipazione statale. Essendoci le low cost sul medio raggio che fanno una concorrenza consistente, magari hai meno qualità ma prezzi mediamente più bassi. 173 euro andata e ritorno non credo siano tanti con una compagnia tradizionale. Solo che Ryanair ci ha dato l’impressione, soprattutto a noi nuove generazioni non abituate al monopolio di Alitalia che c’era fino agli anni 90′ per anni, che bastano 5 euro per volare, offerte che sono sempre più rare anche con la compagnia irlandese.

  • Calò 60
    02 giu 2012 alle 14:34

    Piero82, non credo che c’entrino nulla Snav e Tirrenia. Il punto è che nessuna compagnia low cost ha base a Punta Raisi, tanto meno a Capodichino. Tutte le rotte low cost che abbiamo a Palermo sono fatte con aerei basati altrove(Bergamo, Pisa, Bologna, Weeze, Stansted, Roma Fiumicino e Milano Malpensa). Oltre a questo non credo che la società che gestisce l’aeroporto di Napoli non è molto disponibile a finanziare le compagnie e ad attivare contratti di co – marketing, come magari fa Gesap o Airgest.

  • waterpl82 20
    03 giu 2012 alle 12:39

    Sono d’accordo con @Calò, al sud ci si muove davvero male, se pensiamo alla conformazione geografica e che non si può nemmeno contare su una buona autostrada. Fare un campionato ed andare a giocare a Napoli(ma anche Bari o Calabria) è un problema grosso!

  • piero82 503
    03 giu 2012 alle 13:48

    @Calò
    fidati che è così, ho fatto 2 anni di prendere navi per napoli ogni mese,per poi prendere Airitaly! ho avuto modo di conoscere e di parlare con i capitani di snav e tirrenia..e sono stati loro a dirmi che c’è un’accordo tra territori al fine di garantire i posti di lavoro(per questo l’accordo prevede che i biglietti delle compagnie Aeree devono costare il doppio dei biglietti marittimi), di fatti se vai a vedere un palermo napoli(a/r con la nave ti costa sui 70 euro),la stessa tratta con Airitaly la paghi 135/140 euro!


Lascia un Commento