15 mag 2012

VIDEO: le strisce ci sono e non si vedono


Antonio De Curtis in arte “Totò”, nel film “Totò, Peppino e la Malafemmina” recitava: “A Milano, quando c’è la nebbia, non si vede. La nebbia c’è e non si vede!

A Palermo non c’è la nebbia ma ci sarebbero “teoricamente” le strisce pedonali.

Ecco il video inviato da Carmelo Genuardi:


segnaletica orizzontale palermostrade palermostrisce pedonali

11 commenti per “VIDEO: le strisce ci sono e non si vedono
  • caudino 118
    15 mag 2012 alle 8:21

    Ma perchè qualora ci fossero, e la dove ci sono, voi avete mai visto un’automobile rallentare in vista di un pedone?!
    E ho detto rallentare non fermarsi….
    Vi invito ad attraversare Piazza Indipendenza: altezza bar Santoro
    (personalmente faccio il segno della croce ogni volta) :P

  • Portacarbone 70788
    15 mag 2012 alle 8:25

    Personalmente ho potuto constatare che quando le strisce sono ben visibili, con il bianco della vernice che spicca dal grigio dell’asfalto, gli automobilisti sono più portati a frenare quando c’è un pedone e, ti dirò di più, a non posteggiarci sopra.

    Una segnaletica come si deve è un ottimo deterrente e aiuta una circolazione veicolare molto più ordinata.

  • blackmorpheus 54519
    15 mag 2012 alle 8:28

    se è per questo degli studi scientifici dimostrano che per dissuadere gli automobilisti dal mantenere velocità elevate non servono cartelli stradali, autovelox o cose del genere…servono semplicemente….ALBERI! E’ stato dimostrato che ovunque ci siano viali alberati gli automobilisti automaticamente rallentano la velocità. Perché non prendere in considerazione una soluzione del genere??? Ci sarebbe il doppio vantaggio di incrementare il verde urbano e allo stesso tempo evitare che le vie della città diventino piste di formula 1

  • Vispi 63
    15 mag 2012 alle 9:31

    @ Blackmorpheus Non mi pare che all’interno della favorita vengano rispettati i limiti di velocità grazie ai viali alberati. Non fosse per gli autovelox della municipale correrebbero pure li, non che già non lo facciano. Ci vuole la segnaletica orizzontale, verticale, autovelox, speed camera e un esercito di agenti a multare la gente.

  • loggico 387
    15 mag 2012 alle 13:19

    siete solo degli ignoranti!! solo l’ignoranza vi porta a lamentarvi.. da anni a palermo c’è un concorso..si chiama NON LO FACCIO PASSARE IO.. tutti vogliono partecipare, si puo partecipare coi pedoni e con ad esempio le auto che voglio uscire da un parcheggio a lisca, ma anche quando un altro automobilista deve svoltare a destra o sinistra.. e anzi se immprechi è meglio…insomma il concorso è il concorso.. striscie o non striscie poi alla fine poco importa anzi nelle striscie guadagni meno punti perche i pedoni sono “maldestramente” concentrati….

    NON LO FACCIO PASSARE IO 2012 la caccia continua…

  • Metropolitano 3345
    15 mag 2012 alle 15:43

    Intanto va realizzata la segnaletica con i vecchi metodi che sono alquanto efficaci, invece della vernice spray che non dura a lungo. Vedo che in molte strade le strisce pedonali e quelle di corsia si consumano troppo rapidamente, e non c’è bisogno di dire che questo metodo di rifacimento va cambiato dato che non rende.

  • capricorno 60
    15 mag 2012 alle 17:15

    Metropolitano scrive:
    Intanto va realizzata la segnaletica con i vecchi metodi che sono alquanto efficaci…

    ma scusa quali sarebbero i vecchi metodi?

  • Metropolitano 3345
    16 mag 2012 alle 8:02

    i vecchi metodi sarebbero quelli di stendere dei veli bianchi di uguale misura preparati, che a differenza della vernice hanno un minimo rilievo di pochissimi millimetri dall’asfalto. Quelli ovviamente non si possono cancellare con il tempo, ma vanno stesi ed attaccati bene al manto stradale che dev’essere in buone condizioni, altrimenti a lungo andare si distaccano anche solo parzialmente come dei nastri adesivi attaccati male.

  • capricorno 60
    18 mag 2012 alle 12:54

    Metropolitano scrive:
    i vecchi metodi sarebbero quelli di stendere dei veli bianchi di uguale misura preparati…

    Parli delle lamine elastoplastiche… hanno problemi… si staccano anche se messe benissimo, tant’è che AMAT ha avuto la diffida a utilizzarli dalla stessa amministrazione e tant’è che anche i produttori storici (la 3M su tutti) hanno ceduto il ramo di azienda perchè è un prodotto che non chiede più nessuno… e poi… anche a poterle usare, dove stanno i manti stradali perfetti? neanche quelli che rifanno sono regolari e poi te li riscavano subito dopo per passarci qualche cavo……


Lascia un Commento