23 apr 2012

25 Aprile picnic ad Acqua dei Corsari

Il Comitato Promotore Cittadino, già protagonista per aver indetto una Class Action per richiedere a gran voce l’apertura del parco Ninni Cassarà, Vi invita a partecipare a un picnic simbolico nella giornata del 25 Aprile contro lo stato di abbandono e degrado in cui versa attualmente l’intera area. Una data simbolica per conoscere e visionare questi luoghi che rappresentano il solito esempio di denaro pubblico sprecato e mal gestito da parte di un’Amministrazione Comunale inefficiente.

Appuntamento all’interno dell’Area, con INGRESSO DAL CANCELLO SITO IN VIA MESSINA MARINE (di fronte Bar del Bivio) per mercoledì 25 Aprile alle ore 10:30. Sono previsti colazione a sacco, tovaglia e sole!
Infine, alla luce della risposta che l’Amministrazione Comunale ha dato nei confronti del nostro procedimento di Class Action per la fruizione dell’intera area, esporremo le prossime iniziative atte a riappropriarci della stessa, in modo da renderla fruibile alla cittadinanza.
Qui la pagina dell’evento su facebook.

NB: NON SI TRATTA DI UNA INIZIATIVA PRE-ELEZIONI, E PERTANTO ASTENERSI PASSERELLE ELETTORALI

 


25 aprileacqua dei corsari palermoparchi urbani palermoparco acqua dei corsaripicnic acqua dei corsari

3 commenti per “25 Aprile picnic ad Acqua dei Corsari
  • mariannuzza 36
    20 apr 2012 alle 6:25

    Credo sia già a Catania! Invece sarebbe bello davvero gustarsi il mare e il territorio senza bisogno di pistiare in situ ;)
    Del resto ci sono ottimi posti a pochi passi dove deliziarsi di pesce, tradizioni sicule e gelati!

  • Pantera di Bellolampo 20
    21 apr 2012 alle 13:58

    Credo che il porre l’attenzione sopra un sito dalle tante potenzialità inespresse sia una grande cosa. Capire a priori cosa farci, per meglio incanalare gli sforzi del recupero, ancora meglio. Di luoghi dove gustare cibi assortiti ce ne sono fin troppi (ogni 50 m c’è un bar/rosticceria/pizzeria/ecc.). Di fatto l’area è una sorta di anfiteatro all’aperto. Nel Parco D’Orleans ne è stato realizzato uno. Ancora più affascinante sarebbe fare delle rappresentazioni (per esempio classiche) in riva al mare. Le sedute già esistono, basterebbero degli interventi per creare un teatro stagionale dando anche un forte impronta culturale a tutta il quartiere.


Lascia un Commento

Ultimi commenti