13 apr 2012

ANTEPRIMA: “CENTO SECONDI”, un nuovo punto di vista per le amministrative 2012


Si parte. Mobilita Palermo è lieta di offrivi un nuovo format dinamico e coinvolgente per questa maratona pre-elettorale:

- 6 candidati (Orlando, Ferrandelli, Costa, Nuti, Aricò, Caronia)
- 12 domande precise
- 100 secondi per rispondere in modo concreto ed esaustivo agli elettori

Un nuovo punto di vista, un confronto diretto tra i candidati che si sfideranno a duello in interviste doppie che li vedranno a confronto sugli stessi temi che riguardano la città.

Si parte lunedì 16 aprile con la prima avvincente sfida Orlando-Ferrandelli

Il palinsesto prosegue lunedì 23 aprile con la sfida Nuti-Caronia
Si termina lunedì 30 aprile con la sfida Costa-Aricò

Le domande sono state scritte in collaborazione con i ragazzi del Progetto S.T.E.F., una vera e propria rete di utenti preparati e competenti su temi ben precisi, che hanno l’obiettivo di informare correttamente ed esaustivamente gli elettori in vista di queste amministrative 2012, così che possa essere fatta la scelta migliore e possano essere evitato ulteriormente questo periodo buio che vede protagonista la città di Palermo da ormai più di 10 anni.

Coerenti con la nostra linea imparziale, obiettiva, sempre incentrata sulla completezza dell’informazione, vi auguriamo una buona visione e buon voto in vista di queste amministrative.


amministrative 2012aricòcandidati sindacocaroniacento secondicostaelezioni palermoferrandelliidvintervista doppiainterviste doppiemobilita palermomovimento 5 stellenutiorlandopalermo elezioni comunali 2012PDpdlpidselsindacosindaco palermo 2012

Articolo precedente

5 commenti per “ANTEPRIMA: “CENTO SECONDI”, un nuovo punto di vista per le amministrative 2012
  • salvuccio 0
    14 apr 2012 alle 11:53

    anche se sono di destra solo Leoluca Orlando puo’ fare il Sindaco a Palermo,ha carisma,capacita’,cultura,e’internazionale..

  • stef 36
    14 apr 2012 alle 17:41

    su twitter i candidati sindaco lanciano iniziative varie. Anche i probabili assessori lanciano iniziative, oggi ne ho letta una:
    “attirare investimenti privati per riqualificare aree di Palermo”.

    Ma gli investitori stanno aspettando con ansia il nuovo sindaco per fare investimenti?
    Agli investitori, se ci sono e se avranno da investire e se crederanno a Palermo, solo a queste condizioni investiranno a Palermo, e di certo non gliene importa nulla di chi è il sindaco.
    Ikea cerca spazi a Palermo, Zamparini ha già investito, e di certo non si informano prima su chi è il sindaco in carica per fare i loro investimenti.
    Ma gli slogan sono nei tweet di ogni candidato, chi più chi meno. Questi slogan deprimono, fanno parte di una politica vecchia e stantia anche se viene coltivata ancora dai giovani.
    Spesso nelle risposte che vengono date loro su tweeter, nemmeno rispondono, perchè i candidati non gestiscono in maniera diretta i loro tweet ma lasciano questa attività al personale di segreteria, infatti vedremo appena finiranno le elezioni come scompariranno, come già avvenuto per qualche candidato alle primarie della sinistra (prima tweettavano 20 volte al giorno, ora una volta alla settimana, non hanno più nulla da dire ai palermitani e palermitane?).


Lascia un Commento

Ultimi commenti