22 mar 2012

Carini: sottopassi ultimati, mai aperti


Gentilissimi amici di MobilitaPalermo, mi chiamo Aldo e vi seguo da molto tempo.

Io abito a Carini in via Sant’ Anna a poche decine di metri dove è stato realizzato il sottopasso che ha eliminato il passaggio a livello. Come sicuramente voi saprete i lavori per realizzare sia la strada che il sottopasso sono durati la bellezza di circa  quattro anni, inizio lavori febbraio 2008 ultimati  ottobre 2011.Tutto bello strada nuova, segnaletica orizzontale e verticale, guardarail, predisposizione illuminazione e fognatura (che purtroppo si interrompe all’altezza della strada vecchia).

Noi residenti della via Sant’anna abbiamo sopportato di fare diversi chilometri in più per raggiungere il centro abitato o la stazione di Carini spendendo tempo e denaro in  benzina, che tra le altre cose aumenta giornalmente, confidando che appena ultimato il sottopasso i nostri patemi sarebbero finiti, e invece il miraggio dell’apertura del sottopassaggio è chiuso da una cancellata che ne impedisce l’utilizzo.Ormai i lavori sono terminati e non si capisce perchè non può essere utilizzato-

Io ho cercato di informarmi ma nessuno sembra avere una risposta per favore potreste chiedere a chi compete far aprire questa benedetta strada!!!!!!!!
Certo di un Vs intervento vi saluto cordialmente.
Aldo
Cercheremo di informarci. Chiunque fosse a conoscenza delle motivazioni è pregato di segnalarcele.

brancacciocarinipassante ferroviariosottopassi carini

Articolo successivo

8 commenti per “Carini: sottopassi ultimati, mai aperti
  • matteo O. 164
    22 mar 2012 alle 13:14

    A Caltanissetta è successo lo stesso con “una sorta di parcheggio”….alla fine la gente ha tolto le barriere da se ed ha ripreso a posteggiare.
    il Comune ovviamente non è mai intervenuto ne ha fatto sapere nulla!

  • matteo O. 164
    22 mar 2012 alle 13:16

    PS: non è un invito a rompere le barriere…anche perchè potrebbe essere pericoloso! magari la strada alla fine non è stata collaudata

  • sebastièn 1
    22 mar 2012 alle 15:55

    Speriamo che non sia come il sottopasso dello svinvolo di Bolognetta (lungo la Palermo-Agrigrento) che e chiuso da anni e, se non sbaglio, è stato progettato male, troppa pendenza……..

  • sebastièn 1
    22 mar 2012 alle 15:57

    é copula… non e congiunzione… chiedo perdono. Non solo le parole sono importanti, anche la grammatica

  • kaspersky 35
    23 mar 2012 alle 10:39

    Dico la mia sperando che possa essere utile.
    Abito in Via Lampedusa e da quel che so il sottopasso sarà aperto nel momento in cui chiuderanno il passaggio a livello di Corso Italia per raddoppiare la linea ferrata.
    Credo manchi poco…

  • moscerino 269
    23 mar 2012 alle 12:37

    kaspersky,l’uso congiunto di due strutture con medesima funzione non è reato, quindi è il mancato collaudo, che non rende fruibile la struttura. Strano visto che hanno addirittura inaugurto “nei tempi” l’ultimazione della PA – ME, dimenticando che mancava il collaudo dell’opera … unni viri e unni sviri… vecchio proverbio sempre valido

  • finedelmondo 5
    03 apr 2012 alle 21:22

    Ho chiesto lumi agli operai sulla chiusura del passaggio a livello di Corso Italia, ovvero quello a ridosso della stazione di Carini. Gli stessi mi hanno confermato che sono pronti da diverso tempo; infatti adesso anche il muro di cinta è praticamente a ridosso della sede stradale. Mi è stato detto inoltre che se non viene aperto il sottopasso di Via S.Anna non possono chiudere quello di Corso Italia
    Il problema è che l’Enel non vuole fornire la corrente elettrica per l’illuminazione del sottopasso di Via S.Anna se prima il Comune non paga gli arretrati
    Ovviamente non ho modo di verificare se l’informazione che mi hanno dato gli operai sia vera oppure no. Ve la passo così come l’ho sentita.


Lascia un Commento