21 mar 2012

Semaforo Piazzale Giotto/Lennon da sdoppiare


Salve a tutti,essendo fruitore giornaliero del “famigerato” Viale Regione Siciliana, per il tratto Baby Luna – V.U.La Malfa, mi chiedevo:

come mai il semaforo posto all’altezza del piazzale Giotto ( John Lennon), non sia sdoppiato nei due sensi di marcia, come i restanti (speriamo ancora per poco!) altri tre?

Infatti gli altri hanno tempi del rosso più bassi (permettendo una circolazione meno lenta del tratto ai veicoli senza danni eccessivi alla circolazione pedonale), mentre il suddetto rimane, per così dire, “intero” come rosso in entrambe le direzioni. Ciò causa l’impacchettamento della coda in direzione Trapani e l’allungamento della stessa in direzione Catania. Soluzione troppo semplice per una strada “disgrazioata”?


piazzale Giottopiazzale lennonsemaforoviale regione

5 commenti per “Semaforo Piazzale Giotto/Lennon da sdoppiare
  • cirasadesigner 1024
    21 mar 2012 alle 9:22

    questa sarebbe indubbiamente una soluzione immediata, ma non risolutiva, peccato per i ponti di Perrault, era un bel progetto, forse con l’apertura del parco Uditore, il futuro Sindaco, chiunque esso sia, andrà a togliere dalla polvere quel progetto che è stato pagato profumatamente ma mai realizzato, magari facendone solo una parte quella di collegamento tra il parcheggio e il parco…. Vedremo

  • lorenzo80 582
    21 mar 2012 alle 10:00

    Un rosso “unico” in effetti non ha senso, perché non tutti sono così veloci da attraversare tutte le corsie in un colpo solo, vedi anziani o disabili. Inoltre, c’è chi arriva un po’ in ritardo, riesce magari a fare metà attraversamento e poi ripreme il pulsante per fare solo metà passaggio, bloccando però tutto. Dovrebbe essere come quello di via Perpignano, due semafori indipendenti, con dei timer indipendenti. Pazienza, bisogna pigiare due pulsanti, ma tanto ho notato che se sono passati più di un tot minuti dall’ultimo rosso il verde appare subito.

  • Metropolitano 3355
    21 mar 2012 alle 11:55

    Scusatemi tutti ! Altro che sdoppiare LOL. Io a volte manco mi fermo più a quelli “sdoppiati” vicini ai cavalcavia pedonali (tuttavia rallentando se lo fanno scattare così calcolando il tempo in cui incrocio quel semaforo non-intelligente, quelli si son già levati dalle palle), figuriamoci a questa gran porcata di semaforo pedonale Giotto/Lennon che so che blocca contemporanemamente entrambe le carreggiate centrali del Viale Regione. Non passo quasi mai da quel tratto tra Lazio e Leonardo Da Vinci se non sulle corsie laterali della circonvallazione (e lì mi posso fermare tranquillamente senza creare intralci a chi viaggia) , dev’essere spento e basta facendo un ponte pedonale pure li, ma finchè non si trovano le risorse per realizzarlo si può adottare questo sistema. In effetti non capisco perchè non è stato ancora regolato.

  • Fulippo1 1357
    22 mar 2012 alle 12:41

    Siamo sempre li… I semafori pedonali su una strada del genere sono una sofferenza per il traffico ed un pericolo per i pedoni!

    L’unica soluzione è l’eliminazione totale e la realizzazione dei sovrapassi, in più punti rispetto agli attuali attraversamenti.

    Decongestionerebbe il traffico sulla circonvallazione, di conseguenza sulla città, ed eliminerebbe il pericolo per i pedoni.

    Ovviamente tutto ciò è impossibile al momento perchè i soldi che sarebbero serviti per farli, sono in tasca del nostro amato ex sindaco, che dovrebbe a parer mio, essere costretto a pagarli di tasca propria, in compenso di tutti quei soldi che in 10 anni ci ha rubato.


Lascia un Commento