27 commenti per “Forte mareggiata devasta il Foro Italico

Comment navigation

  • V:E:N:D:E:T:T:A 154
    24 feb 2012 alle 12:16

    Sono costretto ad esternare la mia opinione suii “birilli di nino Parrucca: fanno letteralmente schifo , sono destinati a logorarsi con le piogge ed il sole (sono tutti scoloriti), costano soldi rifarle ogni volta, e sono delicati come un vaso di ceramica lasciato in mezzo al marciapiede (che ci vuole a vandalizzarli basta sbatterci una volta con la bicicletta).
    Ma quanti amici ha Parrucca al Comune?

  • mars 76 0
    24 feb 2012 alle 12:46

    Oggi al foro italico ho visto gli operai gesip al lavoro per ripulire il prato, ne avevano pulito un terzo e in compenso le pietre frangiflutti erano belle pulite viste le mareggiate; almeno si è guadagnato questo
    Poi sul gds c’è un articolo che spiega che in questi giorni di bel tempo si farà l’inventario dei danni e si aspetterà che si asciughi l’erba
    Poi assicurano che in tempi brevissimi verrà tutto riparato e soprattutto si farà presto perchè l’erba va al più presto “lavata” per togliere la salsedine e si metterà una terra alcalina e poi la risemina.
    I danni sono limitati ad una porzione dove è stato demolito il muretto vecchio di cemento che dava sui frangiflutti, fatto in pezzi e scaraventato sulla passeggiata.
    Niente di eccezionale comunque, i sedili (già danneggiati dai vandali), i lampioni e tutto il resto sono integri, andranno tolti i massi dalla stradella ma ci vorranno mezzi adatti visto il peso.

  • lorenzo80 582
    24 feb 2012 alle 14:51

    @V:E:N:D:E:T:T:A
    Sono d’accordo sulla bruttezza dei birilli, anche se a me comunque non piacciono le cose di Nino Parrucca. In ogni caso è importantissima la loro funzione di “barriera” contro l’assalto di motorini e automobili, anzi io li sposterei ancora più verso l’esterno, proprio a pelo della strada, per evitare anche la minima invasione di automobili.

  • Athon 488
    24 feb 2012 alle 16:07

    A me piacerebbe che venissero ripristinate le antiche mura di protezione, artistiche, belle e che non negavano affatto la vista del mare, costituendo anzi un balcone meraviglioso da cui affacciarsi e avendo in sé pure l’importante funzionalità di proteggere in qualche modo dalle mareggiate. Insomma, secondo il mio parere, anziché gettare in mare altri squallidi blocchi di cemento, sarebbe bello costruire qualcosa di simile a quelle mura che si vedono nelle foto d’epoca del Foro Italico.

    Inoltre, per citare il titolo di un vecchio articolo di Mobilita Palermo, di cui posto il link, sarei molto felice se il Foro Italico e la Cala si illuminassero di “antico”… http://www.mobilitapalermo.org/mobpa/2010/07/09/illuminare-di-antico-il-foro-italico-e-la-cala/

  • newarch 55
    24 feb 2012 alle 17:47

    Una forte mareggiata così non si vedeva a Palermo da almeno 8-10 anni. Il mare, negli anni passati nell’area prospiciente il Foro Italico ha sempre portato distruzione, sia nella zona della nuova pista ciclabile che nella terrazza nei pressi di Padre Messina, lasciando sempre grossi massi e detriti vari.
    Questo lungo tratto di mare và protetto con delle barriere flangiflutti poste ad una certa distanza, in quanto la forza del mare, come in questo caso, provocherà sempre enormi danni.
    L’Amministrazione si farà carico sicuramente del ripristino dei luoghi, ma il problema mareggiata potrà essere risolto definitivamente concordando con l’Ente Porto un intevento serio di protezione di tutta la costa.
    Saluti

  • Orazio 372
    24 feb 2012 alle 22:41

    Il mare fa il suo dovere, adesso l’uomo pensi a ripulire ed a sistemare.
    Ho apprezzato davvero tanto il commento di Marcus Palermo, ed aggiungerei alla sua ipotesi progettuale una bella tettoia per quando piove ed un prato in sintetico, così non ci saranno problemi di insetti (lo dico perchè tanti hanno qui detto, illo tempore, di preferire il Forum al prato di villa Trabia per via della sicurezza di non essere contagiati dalle zecche).
    Il muro che sia alto e ben colorato.
    Io preferisco il Foro Italico delle cartoline, vedo che non solo il solo, ma siamo minoranza, la maggioranza basta che si butti cemento è felice. E l’ipotesi delle barriere frangiflutti è una cagata pazzesca.
    Cordialmente, Rag. Fantozzi Ugo.

  • salvuccio 0
    25 feb 2012 alle 10:38

    il Foro Italico..e’ la piu’ grande occasione sprecata di Palermo,forse piu’ anche e fdel centro storico,in Italia ci sono lungomare belli come quello di Salerno,Napoli,Reggio Calbria,ma nessuno di questi hai i MONUMENTI a mare,come quello di Palermo,mi spiego
    Napoli a parte castell’Ovo non ha monumenti che si affacciamo sul Lugomare,lo stesso per Salerno e Reggio..
    Invece Palermo ce’Porta Felice,il loggiato San Bartolomeo,Porta dei Greci,le Mura della Cattive,questi monumenti fanno da cerniera tra il mare,ed il centro storico..Spero che il futuro Sindaco di Palermo faccia del Foro Italico come del centro storico delle priorita’,e’inutile pensare a PalaCongressi,a Metropolitane,a Porti Turistici,se poi non sappiamo nemmeno recuperare il nostro lungomare


Lascia un Commento