21 feb 2012

Degrado al cimitero dei Rotoli


Diamo uno sguardo alle strutture cimiteriali che spesso sono oggetto di lamentele. Vengono tirate a lucido nei giorni immediatamente a ridosso del primo Novembre, poi l’attenzione cala e passa tutto in secondo piano.

Da qui potete vedere il degrado del cimitero! Inoltre le bare buttate a terra nei depositi per più di 2 mesi! L’igiene non fa parte di questo posto!
Cerchiamo di ripristinare questo cimitero che và in frantumi!

Cumuli di rifiuti in zone inaccessibili.

Un problema che si verifica ogni anno puntualmente. La Gesip che fa?


cimiterodegradoincuriaRotolispazzatura

Articolo successivo

6 commenti per “Degrado al cimitero dei Rotoli
  • V:E:N:D:E:T:T:A 154
    21 feb 2012 alle 12:17

    ci sono stato per motivi spiacevoli ed oltre che sporcizia, c’è mafia, l’agenzia funebre (altra mafia) ha voluto senza dirlo prima un extra per gli operai gesip, che stavano facendo solo il loro dovere (c’erano davanti alcuni di loro quando l’ho sentito). Io li butterei tutti fuori.

  • Luca S. 129
    21 feb 2012 alle 17:52

    La Mafia si e’ evoluta e rafforzata negli anni a Palermo.
    E’ meno presente dal punto di vista mediatico. Conviene far parlare meno di se.
    Ma la presa sul territorio e’ aumentata incredibilmente, grazie alla mancanza di controlli e allo stato di abbandono delle amministrazioni Cammarata.
    E grazie soprattutto all’assunzione dei suoi cadetti, dei suoi militanti in ambito comunale, all’interno di GESIP e AMIA.
    Molta di questa gente e’ facilmente controllabile e sicuramente fornisce loro i mezzi per introdursi e controllare i settori dell’amministrazione comunale.

    Serve un’azzeramento totale, e mi spiace per i pochi dipendenti onesti!
    Dobbiamo uscircene, tagliare il male alla radice. E il male si chiama Mafia!

  • Irexia 717
    21 feb 2012 alle 20:50

    Se ben ricordo un paio di anni fa, proprio in occasione della festività dei morti, si parlò dello stato pietoso i cui si trova questo cimitero della nostra città.
    I parenti dei tumulati si lamentavano (a ragione,ovviamente) della sporcizia, delle lastre rotte, dei lumi non funzionanti e, alcuni, anche delle difficoltà a raggiungere le tombe dei propri cari. Infatti, mi sembra di capire dalle foto che quelle siano le zone in cui è vietato l’accesso per pericolo frane dal costone roccioso o qualcosa del genere.
    Ovviamente la zona come è interdetta ai visitatori lo è anche a chi lì dovrebbe lavorare.
    Io ricordo ci fossero di questi problemi, risalenti ad anni fa, mica a giorni, e che come le foto testimoniano, non sono stati risolti.
    Detto questo non voglio giustificare nessuno, anzi, condivido con tutti gli altri che mi hanno preceduto la rabbia con chi, assunto dal Comune o facente parte di un’azienda municipalizzata, non fa il proprio dovere…

  • Metropolitano 3355
    23 feb 2012 alle 15:42

    Per fortuna non conosco parenti miei sepolti lì. Mia nonna è stata tumulata al Sant.Orsola in via Del Vespro. Ci si dovrebbe ormai affidare a privati, almeno loro non buttano soldi per patti e campagne elettorali che a niente portano a parte a chi le organizza.


Lascia un Commento