27 gen 2012

Arenella: nuova potenziale area verde in riva al mare


Prendendo esempio da quanto accaduto con Parco Uditore, dove un’idea dei cittadini è diventata realtà, mi piacerebbe porre l’attenzione su un’area verde che insiste in una zona dove di verde ce n’è ben poco (per non dire nulla), la zona Ammiraglio Rizzo-Acquasanta-Arenella.

L’area in questione, ovviamente non di dimensioni quali Parco Uditore, è ubicata appena all’interno del Presidio Albanese in Via Papa Sergio di proprietà della ASP 6 (vedi foto 1).

Essa offre delle potenzialità enormi in quanto è prospiciente il mare, proprio sopra la bellissima Grotta Regina, si affaccia sul golfo e sul porticciolo turistico dell’Arenella, e dall’altra sponda è separata dalla strada principale da un lungo muro che potrebbe benissimo diventare una cancellata sulla quale ricavare gli ingressi.

Tale area non è mai stata utilizzata dalla ASP, qualche anno fa durante le opere di ristrutturazione del presidio furono posti dei lampioni, ma non presenta alcun vialetto, alcuna panchina; è rimasto un luogo dove spesso si “imboscano” le coppiette con la macchina.

Perché non proporre, per quanto possibile, la trasformazione di questo spazio in area verde pubblica?

Considerando l’ubicazione non recherebbe alcun problema al Presidio della ASP, l’ingresso rimarrebbe indipendente  e le due aree separate dalla strada interna si potrebbero congiungere con dei ponti pedonali in legno, di facile realizzazione.

Il tutto comporterebbe una spesa davvero irrisoria. Avrebbe un forte impatto su tutta la zona, passando in macchina si vedrebbe il mare, che pochi sanno che è appena lì dietro; inoltre sarebbe fruibile anche per i turisti di Villa Igea, e per tutte quelle famiglie della zona che per fare una passeggiata nel verde devono arrivare almeno al Giardino Inglese, anche perché le dimensioni permetterebbero benissimo anche la creazione di un’area giochi per i bambini.

Spero che tutti insieme, anche con l’aiuto del comitato di MobilitaPalermo, ci si possa fare promotori di tale iniziativa.
Francesco Martucci

 


aree verdi palermoarenellaasp palermoGrotta reginaparco uditorevergine mariavilla igea

31 commenti per “Arenella: nuova potenziale area verde in riva al mare

Comment navigation

  • Irexia 714
    28 gen 2012 alle 11:58

    L’idea è molto bella, d’altronde ho notato che già quell’area è utilizzata dai residenti per portare i cani a passeggio lontano dalle auto, quindi è uno spazio che occorre e che i residenti desiderano usare.
    Quanto alla cancellata sono d’accordo con pepposki.
    Donare il sangue in quel punto, ragazzi, ve lo garantisco, è meraviglioso! Non avete proprio l’idea di andare in un ospedale e ammirare, in una bella giornata di sole, il mare sottostante che brilla di scaglie d’argento vi rimette in pace con il mondo…

  • se68 434
    28 gen 2012 alle 14:11

    @pepposki,
    quindi, fosse per te, metteresti una cancellata anche al foro italico….e villa sperlinga, che fa la chiudiamo pure?
    tristi ragionamenti……

  • pepposki 310
    28 gen 2012 alle 15:10

    @ se68,

    beh senza offesa non credo sia triste il mio ragionamento, la cosa triste è l’inciviltà dei palermitani che sporcano e l’immobilismo dei vigili urbani che non attuano misure repressive. Se mettere una cancellata vuol dire preservare un parco, soprattutto se in periferia, ben venga…almeno sino a quando i palermitani non cambiano comportamento ed i vigili non iniziano a fare il loro dovere.
    Finiamola di pensare di vivere in un mondo ideale, la realtà è ben diversa, bisogna scegliere la soluzione ottimale per ogni esigenza. Una cancellata, soprattutto se fatta con criteri artistici, è sicuramente meglio di un muro di mattoni.

  • pepposki 310
    29 gen 2012 alle 10:57

    Condivido il pensiero di mediomen, la civiltà va educata, cosi come l’amore per Palermo e l’attenzione verso i beni comuni. In tal senso fu un’ottima scuola, l’istituto principessa elena dove frequentai le medie ad inizio anni 90. Mi ricordo i lavori fatti in relazione alla raccolta differenziata, o quel tema che il 25 maggio 1992 la mia prof di Italiano ci fece scrivere per farci descrivere quali fossero state le nostre sensazioni alla morte del Giudice Falcone,. Le iniziative legate a quello che un giorno sarebbe diventato il giardino Rosario Di Salvo in via nazario sauro, la realizzazione di un plastico. Sicuramente un ruolo fondamentale nell’educazione della civiltà l’ha la famiglia, ma anche la scuola detiene un ruolo fondamentale!

  • se68 434
    29 gen 2012 alle 11:51

    appunto, va educata.
    mettere cancellate a protezione di erba o alberi non è educare, ma evitare di affrontare il problema.

  • pepposki 310
    29 gen 2012 alle 12:17

    @sea68
    Cosa proponi per affrontare il problema? A mio avviso servirebbero controlli e multe per chi sbaglia….ma siccome a Palermo sia i controlli che le multe scarseggiano che si fa?

  • se68 434
    29 gen 2012 alle 18:36

    senti,
    central park, a new york, non è recintato…
    e lì i fenomeni di vandalismo o criminalità penso siano leggermente più gravi..


Lascia un Commento