20 gen 2012

Wi-fi gratuito al Parco D’Orleans a Palermo


Il Comune di Palermo inaugura la prima rete Wi-fi gratuita della città, al Parco urbano D’Orleans “Ninni Cassarà”, uno dei più grandi parchi cittadini d’Italia intitolato al commissario ucciso dalla mafia. Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione di Fastweb, fornitore dei servizi di telecomunicazione del Comune.

 

 

 

Grazie al progetto sperimentale, che in futuro potrà essere esteso ad alcune aree del centro storico, il Comune di Palermo offrirà ai cittadini la possibilità di collegarsi alla rete con tablet, smartphone e Pc. Il servizio Wi-fi potrà essere utilizzato anche dagli studenti dell’attiguo Campus dell’Università e servirà a rendere più agevole l’organizzazione di eventi cittadini presso Villa Forni.

L’accesso ad Internet sarà regolato da opportune politiche di autenticazione al servizio, tramite username e password. Gli utenti potranno recarsi presso il punto informativo predisposto dal Comune dove verranno rilasciate le credenziali di accesso con le quali navigare in Internet in modo gratuito, sicuro e veloce per una durata massima di un’ora.

“Il Parco Cassarà diventa così”, ha sottolineato il Sindaco Diego Cammarata, “un luogo in cui poter studiare, lavorare, accedere ai mezzi di informazione in modo del tutto gratuita. Speriamo che il collegamento Wi-fi ne faccia un luogo di ritrovo preferito dai giovani e dagli studenti. Il parco è un grande polmone verde nel cuore della città controllato, sicuro e da oggi arricchito da un ulteriore servizio”.

“Siamo contenti di poter offrire questo servizio sperimentale alla città di Palermo” ha affermato Sergio Scalpelli, Direttore Relazioni Esterne e Istituzionali di Fastweb. “Se questo servizio verrà apprezzato dai cittadini e dai turisti, potrà essere esteso ad altre zone del centro storico dove in questi anni di collaborazione con il Comune abbiamo realizzato delle nuove infrastrutture in fibra ottica. Siamo convinti che lo sviluppo del territorio è sempre più correlato allo sviluppo tecnologico e alle possibilità di accesso a Internet a banda larga.”
fonte news: “Corriere delle Comunicazioni”


wi-fi gratis; parco ninni cassarà

12 commenti per “Wi-fi gratuito al Parco D’Orleans a Palermo
  • Prometeus 152
    20 gen 2012 alle 8:30

    “Il Parco Cassarà diventa così”, ha sottolineato il Sindaco Diego Cammarata, “un luogo in cui poter studiare, lavorare, (…)”.
    Ma non si era dimesso? Ancora parla?

    <>.
    Come mai proprio Fastweb? E’ stata fatta una gara d’appalto tra fornitori del servizio? Oppure Fastweb offre gratuitamente la linea?

  • monte_Pellegrino 597
    20 gen 2012 alle 9:36

    Ma perchè autenticarsi? Sempre arretrati si deve restare a Palermo? C’è la legge fatta nel 2011 che liberalizzava! Non capisco perchè si deve sempre aumentare il carico burocratico!!!

  • AngeloCh 104
    20 gen 2012 alle 9:52

    @ Prometeus : “grazie alla collaborazione di Fastweb, fornitore dei servizi di telecomunicazione del Comune” basta leggere e capire.

    @monte_Pellegrino: forse per porre un limite allo scrocco.

  • Templare 482
    20 gen 2012 alle 10:13

    L’autenticazione può avere un senso, del resto si parla di servizio per un’ora (mi auguro nel giorno solare). Mi sembra invece assurdo che bisogni andare materialmente al punto informativo del Comune per registrarsi, quando universalmente lo si fa direttamente online e in pochissimi secondi.

  • xemet 427
    20 gen 2012 alle 12:41

    l’autenticazione è una cagata pazzesca! Così come il limite di un’ora!!

    @AngeloCh scrocco di che? Se e’è una rete gratis a disposizione dei cittadini e io mi collego cosa starei scroccando esattamente?

  • Prometeus 152
    20 gen 2012 alle 16:06

    @angeloch: Tralascio volutamente la tua pessima espressione “basta leggere e capire” (perchè qui nessuno difetta di comprendonio). Non è detto che tutti i lettori sappiano che Fastweb sia il fornitore ufficiale dei servizi del Comune.
    Per il resto, quoto xemet. L’autenticazione è, a mio avviso, una boiata.

  • mediomen 1142
    21 gen 2012 alle 7:50

    Andando in giro per Palermo ho trovato parecchie reti WIFi libere, non so se utenti che omettono involontariamente la password o volutamente, comunque la registrazione e la limitazione sono sicuramente incompetenze di vecchi burocrati con poca dimestichezza informatica, lo lascia intendere la registrazione sul punto informatico.

  • Templare 482
    21 gen 2012 alle 9:25

    La registrazione al punto informativo è veramente anacronistica, ma quella online mi sembra in linea con i tempi: Fastweb cercherà così di prendere nuovi clienti. Chiamiamola politica aziendale.

    Del resto meno di un mese fa all’enorme centro commerciale Westfield London per potere usufruire (gratuitamente e senza limiti) del Wi-Fi era necessario registrarsi… Tutto il mondo è paese!

  • tasman sea 20
    21 gen 2012 alle 11:18

    piccolo OT
    a che punto sono i lavori del parco?
    non dovevano fare il laghetto?
    lo lasciano così?
    e tutta quella collinetta che si vede da via basile, la renderanno bella?


Lascia un Commento