16 dic 2011

17 Dicembre sit-in parco Acqua dei Corsari


Il solito esempio di denaro pubblico sprecato. Un parco costa 4 milioni di euro, i lavori regolarmente consegnati e l’amministrazione comunale che non incarica nessuno della vigilanza o della manutenzione. Intitolare questo grande polmone verde della Palermo delle sparatorie, degli omicidi a catena, della mafia imperante a Libero Grassi, significa sanare la memoria rinnovandola. Ha il senso del riscatto, dell’affermazione della libertà sulla nera cappa che ha imprigionato Palermo per lunghi decenni e che finalmente inizia a dissolversi.

Il comitato promotore cittadino  già protagonista per aver chiesto a gran voce l’apertura del parco Ninni Cassarà attraverso una Class Action, effettuerà un sit-in di protesta contro lo stato di abbandono e degrado in cui vessa attualmente il parco di Acqua dei Corsari. Verrà quindi annunciata una nuova Class-Actionnei confronti dell’Amministrazione Comunale attraverso le firme già raccolte durante le settimane precedenti.Appuntamento davanti ai cancelli  del Parco, in via Messina Marine  (di fronte Bar del Bivio) per sabato 17 Dicembre ore 11.

 
foto by M.Marino

E’ presente anche evento su facebook
 
…e il relativo gruppo dedicato al parco, la sua storia, l’attuale stato con ampio reportage fotografico.

Vi aspettiamo!

 

 

 


parchi urbai palermoparco acqua dei corsari

6 commenti per “17 Dicembre sit-in parco Acqua dei Corsari
  • Freddie 1052
    15 dic 2011 alle 8:56

    Ecco qua si che ci stanno bene le parole “trazzera”, “abbandono”, “non è un parco”…opinione personale.

  • Metropolitano 3236
    15 dic 2011 alle 9:55

    Io conto di esserci per dopodomani, ma anche se tutto ciò è palliativo visto che l’amministrazione non ha un vero e proprio sindaco e non ci ascolterà. Insomma un disastro !

  • rosanero86 25
    18 dic 2011 alle 11:35

    raga, secondo me qua il problema è diverso. il problema non è protestare per far riaprire i parchi ogni qual volta si vedono lasciati nel degrado. il problema ,secondo me,è che il comune per un motivo x che non si sa, non nomina dei manutentori-giardinieri che tengano anche pulito insomma dei fissi. da quel che vedo in foto, per esperienza personale basta anche una persona al max due per velocizzare i lavori, che LAVORI e non che stia seduto a fumarsi la sigaretta, e in giro di 10 giorni è tutto sistemato. poi questa persona ogni 3 settimane deve dar una spuntatina per tener custodito il giardino. cio vuol dire che sempre la stessa persona puo badare anche ad un’altro giardino pubblico. se mi danno 1000eu al mese vado io far il custode da solo..


Lascia un Commento