09 dic 2011

Corso Tukory, Di Peri boccia il nuovo piano traffico ma…


E’ scattata da martedì 6 la nuova viabilità fra corso Tukory e via Benedettini e in una  recente intervista su Tgs, il Comandante  della Polizia Municipale Di Peri (ma anche qualche politico e una parte della stampa locale) ha sostanzialmente bocciato questo piano traffico, evidenziando l’assoluta contrarità ai nuovi sensi unici di marcia su corso Re Ruggero e via Benedettini.
Oggi vogliamo analizzare la situazione, perchè sembra che in molti abbiano già dimenticato tutto  il caos antecedente la nuova viabilità,  che perdurava da anni. E come sempre in queste occasioni, arrivano puntuali le sentenze.
Un pò di storia: ancor prima dei lavori di scavo su corso Tukory per il Passante Ferroviario, esisteva una pseudo-rotonda all’incrocio fra corso Re Ruggero e corso Tukory, e che andava a canalizzare ben 4 flussi veicolari. Un vero girone dantesco  per potersi immettere nella giusta corsia di corso Re Ruggero, soprattutto per le auto che provenivano dall’Ospedale dei Bambini.

Senza parlare poi dell’imbuto che si creava in via Forlanini (nei pressi dell’Ospedale dei Bambini).

Il tutto si tramutava in un enorme serpentone di auto che partiva dall’Istituto di Fisiologia fino ad arrivare all’incrocio con corso Re Ruggero.

Cari tutti  voi che parlate di fallimento…ma avete già dimenticato tutto ciò?  Le immagini sopra riportate parlano chiaramente. E’ come se le precedenti esperienze di variazioni viabilità, molto più pesanti di questa, non abbiano insegnato proprio nulla. E ci riferiamo alla chiusura di piazza Indipendenza, via Malaspina, corso Tukory, che ovviamente hanno richiesto un bel pò di giorni prima di essere assimilate.

Oggi con questo nuovo piano traffico, evidenziamo intanto la sparizione del tappeto di auto presso l’incrocio corso Re Ruggero-corso Tukory, e il graduale alleggerimento di traffico (e potrebbe andare ancora meglio) presso il primo varco di via E. Basile.  La principale criticità è invece nella sponda opposta ovvero a piazza della Pinta, dove non aiuta nemmeno la parziale chiusura di piazza Indipendenza (davanti presidenza Regione), rendendo più critico il suo attraversamento.

Ogni provvedimento è indubbiamente migliorabile…e allora proponiamo fin da adesso delle migliorie che alcuni utenti nei giorni scorsi hanno riportato fra i commenti:

-senso unico di marcia su via del Bastione fino a via Cadorna: le auto che scendono lungo via Benedettini avranno così svolta continua in entrambi i lati-possibilità di raggiungere più facilmente corso Vittorio Emanuele senza transitare da piazza Indipendenza;
-senso unico di marcia su via Cadorna: meno auto che graveranno su piazza della Pinta, e che potranno raggiungere più facilmente la zona di corso Tukory;
-eliminare un piccolo tratto dello spartitraffico centrale di corso Re Ruggero: si renderà più agevole la svolta a sinistra delle auto provenienti da piazza della Pinta e che devono raggiungere via Basile.

 

Nel frattempo, chi si lamenta di questo nuovo piano traffico  non  parla della sosta selvaggia dei pullman Ast lungo via Brasa, non parla della sosta selvaggia davanti il supermercato Fortè (l’apice dell’apoteosi) e davanti al bar Massaro. E nessuno si è domandato se sia normale lo spazio occupato davanti la gelateria Orleans. Tutto fatto passare per normale, ciò che invece è anomalo. Complimenti a tutti per la vostra coerenza.

 

 


corso re ruggero palermocorso tukory palermoinversione di marcia corso re ruggeropiano traffic corso tukorypiazza della pintapiazza indipendenza palermo

23 commenti per “Corso Tukory, Di Peri boccia il nuovo piano traffico ma…

Comment navigation

  • mediomen 1136
    14 dic 2011 alle 13:59

    @monte_pellegrino scusa ma se i semafori ti danno fastidio perchè non cammini a piedi o con i mezzi pubblici? Hai mai provato ad attraversare a piedi via Ernesto Basile ? penso che no, io personalmente ho dovuto aspettare ben più di un quarto d’ora e ho attraversato di corsa con il pericolo di essere “stirato” da qualche automobilista, che oltre a non avere senso civico, per dirla in modo pulito, corre per andarsi a bloccare dopo cento metri. Purtroppo quando si parla bisogna prima conoscere e non supporre come sono le cose!

  • mastpalermo 115
    14 dic 2011 alle 18:57

    @monte_Pellegrino il pm10 e pm5 lo respiri sempre anche senza il semaforo e, come dimostrato da test, le auto di oggi sono più pericolose di quelle passate e un motore 2 tempi inquina molto di più di un auto, con questo voglio dirti che sono ben coscente delle problematiche relative all’inquinamento, come conosco bene i rischi che hanno nell’attraversare tutti coloro che devo raggiungere il parcheggio basile per utilizzare i mezzi pubblici, che se tutti utilizzassimo ridurrebbe di parecchio il livello di inquinamento…

  • V:E:N:D:E:T:T:A 154
    10 gen 2012 alle 18:53

    siamo al 10 di gennaio quindi è passato abbastanza per far abituare gli automobilisti alla nuova viabilità. Alle 8 di mattina, dalla stazione all’università, prima dei lavori ci mettevo 8 minuti in moto. Oggi e ieri ce ne ho messo 20.
    Chi sostiene la nuova viablità, si è convinto che è stata una emerita scemenza?


Lascia un Commento

Ultimi commenti