30 nov 2011

Corso Tukory, scatta da oggi la nuova viabilità


Parte da oggi una rivoluzione per la viabilità nella zona di corso Tukory. Le proposte avanzate da Mobilita Palermo all’Ufficio Traffico poco prima dell’estate, evidenziavano infatti delle criticità presenti ancor prima dei lavori per il Passante Ferroviario. Oggi apprendiamo di queste importanti soluzioni di prossima attuazione, e ringraziamo fin da adesso lo staff dell’Ufficio Traffico per la sensibilità e professionalità mostrata (e non solo in questa occasione). 

Si evidenziano intanto i  nuovi sensi unici su via Benedettini e su corso Re Ruggero.

Chi proverrà da via Basile  in direzione piazza Indipendenza, proseguirà per via Benedettini, risalendo poi per piazza della Pinta.
Chi proverrà da corso Tukory in direzione di via Basile, svolterà per via Benedettini, inboccando poi corso Re Ruggero. (corsia lato monte).
La corsia lato mare di corso Re Ruggero sarà a senso unico in direzione corso Tukory.

 

Qui di seguito l’ordinanza, che a breve documenteremo meglio con grafici.

http://scedelibere.comune.palermo.it/scedelibere//docs/albopretorio/82053/allalb_2011_11_24_38.pdf


corso re ruggeroCORSO TUKORYStradeviabilità palermo

Articolo successivo

31 commenti per “Corso Tukory, scatta da oggi la nuova viabilità

Comment navigation

  • Fulippo1 1343
    30 nov 2011 alle 12:13

    Un problema assai rilevante nella zona sono i semafori pedonali.
    Il problemma è sia per il traffico che sia per i pedoni, in quanto abbastanza pericoloso come attraversamento.

    Bisognerebbe agire con dei sovrapassi, anche a basso costo, con struttura in metallo anzichè in muratura come quelli di v.le Regione siciliana, e magari lasciare i semafori solo per gli attraversamenti dei disabili.

  • Fabion54 48431
    30 nov 2011 alle 13:20

    Apertura slittata! Ore 13.00 tutto come i giorni passati, nulla di nuovo. E’ stato rimosso il semaforo lampeggiante di corso Re Ruggero e ne è stato piazzato uno nuovo a piazza E. Orleans

  • salvu85 43
    30 nov 2011 alle 14:51

    il posteggio selvaggio davanti il bar massaro non accenna a diminuire e col nuovo senso di marcia per piazza indipendenza invoglieranno quelli che provengono da via montegrappa e via argento a tagliare la strada ancora di più a chi proviene da via basile…il tappo principale è sempre qui purtroppo…

    http://www.google.it/maps?ll=38.106981,13.353807&spn=0.005521,0.011362&sll=38.107036,13.353999&layer=c&cid=16712770152884401928&cbp=13,242.7,,0,4.73&panoid=7uIf-whlsqWM7xYfDV-z-Q&t=h&z=17&vpsrc=0&cbll=38.106972,13.353647

  • Benny S 4
    30 nov 2011 alle 17:08

    La cosa più utile sarebbe che corso tukory diventasse a doppio senso di circolazione, eliminando quell’inutile marciapiede che è 2 volte più largo di quello di via roma o via libertà. Inoltre corso tukory e via e.basile dovrebbero essere collegate come un’unica strada senza che quindi ci sia bisogno di svoltare in via carlo pisacane, per chi deve andare alla stazione, e allo stesso tempo chi proviene dalla stazione o da via maqueda potrebbe raggiungere direttamente via e.basile attraversando corso tukory nel senso opposto all’attuale (ovvio che almeno nel tratto di corso tukory, in partocolare dove c’è la crai di marotta si deve fare rispettare il divieto di sosta e di fermata)
    Questo farebbe si che ci sia una grande strada principale che permetta di entrare ed uscire agevolmente da Palermo senza quindi infilarsi in strade secondarie.
    Qui vi metto un’immagine che sarà di chiarimento:
    http://imageshack.us/photo/my-images/440/tukj.png/

  • MGM 18
    30 nov 2011 alle 21:13

    @Benny S sono mesi che ti spendi per convincerci sul doppio senso di corso Tukory e in parte concordo con la tua proposta ma devi ammettere che il grosso del problema è proprio la sosta selvaggia, sia salendo dalla stazione nel tratto davanti Marotta che scendendo da Massaro in poi, mica si scherza.
    La proposta che mi accingo a farvi è incivile ma quanta soddisfazione potrebbe darci provate a immaginarlo da soli.

    IPOTESI: Posteggiare in doppia fila sappiamo tutti che a Palermo è la norma e non l’eccezione ma anche tante altre situazioni come spesso “mobilitapalermo” ci ha documentato non sono da meno.

    TESI: Se ognuno di noi potesse camminare con in tasca un paio di adesivi con la scritta “Panormosaura in sosta selvaggia” ed al momento opportuno lo incollasse al parabrezza di tutti i veicoli in cui incappa secondo voi potrebbe smuovere le coscienze dei palermitani in genere ma soprattutto di coloro che si sentono padroni della strada?

    P.S. siamo quasi giunti alla fatidica data di riapertura del tratto di metropolitana soppresso per i lavori e tra 10 giorni circa riaprirà quindi la fermata Orleans posso chiedere a tutti coloro che scrivono ma soprattutto agli amministratori di questo sito di spendersi affinché si possa raddoppiare il tratto di marciapiede che da piazza Indipendenza porta a viale delle Scienze anche il traffico pedonale necessita di essere regolamentato e quel marciapiede è davvero troppo stretto si deve percorrere per forza in fila indiana o rischiare di farsi arrotare. Cosa ne pensate?

  • V:E:N:D:E:T:T:A 154
    30 nov 2011 alle 22:06

    @MGM
    Per la sosta selvaggia la risposta potrebbe essere quella di fare le carregiate separate da spartitraffico e farle larghe “giuste” per gli autobus, e mettere paletti ai bordi dei marciapiedi, così la sosta sarebbe pressochè impossibile; tipo la corsia autobus di via roma, ma con in più i paletti.

    Quale marciapiede? quello appena si esce dalla metro al centro della carregiata di via re ruggero o quello che costeggia la villa d’orlean?

  • MGM 18
    30 nov 2011 alle 23:12

    @V:E:N:D:E:T:T:A
    La mia era solo una provocazione che in confronto a quello che ha linkato @Ant è meno drastica. Cmq a parte gli scherzi mi riferivo al marciapiede che costeggia la villa, utile anche per le famiglie che la domenica vi si recano ma che con i passeggini non lo possono percorrere.

  • V:E:N:D:E:T:T:A 154
    01 dic 2011 alle 0:19

    Da quello che , vedo su google maps, non si cammina in fila indiana, più che altro ci sono dei pali che ostacolano il percorso. Non mi pare il caso di stringere ulteriormente la strada.
    La mia proposta delle corsie separate è per rendere corso Tukory a doppio senso, ma evitare il parcheggio in divieto. Secondo me sarebbe un metodo valido in generale; lasciare poco spazio di manovra alle auto, per esempio davanti Bar massaro, si potrebbe uniformare la corsia a quella più avanti che è già stretta e mettere dei paletti sui marciapiedi.

    Concludo dicendo che in molte vie della città potremmo liberarci delle auto in sosta vietata semplicemente stringendo le strade troppo larghe e/o piantando paletti e paratie su tutti i bordi dei marciapiedi. interventi tutto sommato economici; chissà perchè al comune viene così difficile pensare a queste cose.

  • mediomen 1137
    01 dic 2011 alle 5:53

    Quoto VENDETTA se c’è la sosta selvaggia bisogna evitarla, anche mettendo uno spartitraffico come si potrebbe fare in alcuni punti di Corso Calatafimi, ma questo per alcuni commercianti non sta bene. Se il comune non adotta questi provvedimenti, potrei pensare male considerando quello che accade in questi giorni!


Lascia un Commento