05 nov 2011

I volontari ripuliscono la foce del fiume Oreto


Domenica 30/11/2011 è stata realizzata la pulizia della foce del fiume Oreto, su iniziativa di Legambiente Sicilia con la collaborazione della protezione civile e di una associazione di volontari, per un totale di 20 unità circa.

Armati di vanga e sacchetti, i volontari hanno completamente ripulito l’area in oggetto (sono stati rimossi frigoriferi, tavoli, sedie, armadi e altri rifiuti ingombranti in legno), ma è disarmante constatare che la quantità di rifiuti presente lungo tutto il corso del fiume sino alla foce è tale da necessitare l’intervento delle ruspe.

Il ponte dia via Ponte di mare prima dell'arrivo dei volontari

Foto 1 e 2 la situazione prima dell’arrivo dei volontari; foto 3 e 4 volontari al lavoro; foto 5 e 6 la situazione dopo l’intervento dei volontari; foto 7 i rifiuti ingombranti prelevati dai volontari in 2 ore di tempo, oltre ad aver riempito circa 20 sacchetti con rifiuti di dimensioni minori.

 

Volontari in azione

Il tratto di fiume dopo l'intervento dei volontari

Il ponte di via ponte di mare dopo l'intervento dei volontari

I rifiuti ingombranti raccolti dai volontari in 2 ore


abusivismocammaratadiscariche abusivefiume oretolegambientepolizia municipalerifiuti ingombrantiSegnalati

Articolo precedente

7 commenti per “I volontari ripuliscono la foce del fiume Oreto
  • Irexia 670
    05 nov 2011 alle 18:07

    Vi prego, se sapete queste cose prima che accadano, scrivetelo in modo da dare l’opportunità a tutti i volenterosi di parteciapre e fare la propria parte…

  • Freddie 1052
    05 nov 2011 alle 21:02

    Ragazzi circa una settimana prima dell’evento era stato pubblicato un articolo su Mobilita Palermo proprio per questo motivo, per informare eventuali interessati.
    La sensazione di impotenza comunque ti assale subito, con tutta la buona volontà abbiamo riempito 3 camioncini di rifiuti (foto 7) ma i rifiuti ingombranti e non sono troppi. Forse neanche il comune può farcela senza l’ausilio dell’esercito, ci vogliono le ruspe su entrambe le sponde del fiume. Tra l’altro in certi punti non è neanche possibile più avvicinarsi perchè il cemento a bordo del fiume che vedete nelle foto è stato completamente ricoperto dalla terra, sulla quale è spuntata una fittissima vegetazione alta fino a 5 metri, tra l’altro deviando il percorso del fiume che adesso non è più “rettilineo”.

  • Freddie 1052
    05 nov 2011 alle 21:05

    Per la cronaca tra gli oggetti più ingombranti primeggiavano frigoriferi e divani, mentre tra gli oggetti più piccoli tanti oggetti di uso quotidiano quali bottiglie, spazzole, grucce appendiabiti, giocattoli per bambini e utensili vari.
    Tra gli oggetti più strani alcune monete in lire ed una moneta Messicana da 20 centesimi.

  • Portacarbone 70662
    06 nov 2011 alle 1:55

    Ragazzi, compatibilmente con le programmazioni e il tempo libero a nostra disposizione, pubblichiamo tutto il materiale prima possibile.

    Comunque per eventi del genere, è possibile segnalarli nel box in alto a dx in maniera istantanea.
    ;)

  • Pantera di Bellolampo 37
    06 nov 2011 alle 14:41

    Un grazie sentito ai volontari che si sono prodigati!
    Un’osservazione: i volontari sono sempre un bene prezioso per la collettività, un indice di civiltà ma anche il termometro dell’inefficienza del servizio pubblico.
    Un suggerimento per il sindaco che verrà: istallare telecamere presso le aree a rischio scaico abusivo rifiuti (se non ricordo male sono circa 100 i siti interessati) e potenziare il pattugliamento dei VV.UU. Bisogna fare prevenzione tramite deterrenza.


Lascia un Commento