27 ott 2011

Ridicoli: piazza Borsa libera, la civiltà per soli tre giorni


Da ieri, mercoledì 26 ottobre, piazza Borsa è sgombera di auto in tripla fila e posteggiatori abusivi. La cosa mi ha colto di sorpresa, ma non ho cantato vittoria neanche per un istante…ho sentito più che altro profumo di elezioni, dato che già da diversi giorni vedo molta polizia circolare in città.



Avvisto una pattuglia della municipale appostata proprio davanti al Grand Hotel e chiedo come mai la piazza fosse chiusa. L’agente mi risponde che sono attese personalità importanti a livello europeo e che la piazza resterà chiusa per tre giorni.

Gli chiedo allora chi fossero queste “personalità importanti” e mi risponde: “Non lo so e non mi interessa niente, so solo che per farci stare qui hanno tolto la pattuglia a un magistrato. A me la piazza comunque piacerebbe vederla sempre così” e aggiunge “soldi non ce ne sono più, la situazione è questa”.

Scusate ma la rabbia è davvero tanta…è davvero ridicolo che in questa città non esistano regole ben precise, e che non si sappia cosa si può o non si può fare. E’ davvero ridicolo che un’amministrazione di clown e pulcinella vari si degni di rendere decorosa la città e salvare le apparenze sono in occasione di “personalità importanti” (ricordiamo  la città tirata a lustro per l’arrivo del Papa, con tanto di munnizza a cataste appena girato l’angolo, oppure la recente visita di Napolitano). Ormai sono diventati degli esperti nel nascondere l’immondizia sotto il tappeto (e purtroppo non è solo una metafora), e questa è una mancanza di rispetto e di dignità senza precedenti.

Scambio quattro chiacchiere con un ragazzo che era lì in piazza a scattare foto come me e mi fa notare come siamo caduti in basso, e come ci ritroviamo ad elemosinare tre giorni di civiltà quando dovrebbe essere prassi. E’ intollerabile che i cittadini di Palermo paghino le tasse ma non abbiano diritto di essere ricambiati con dei servizi, salvo l’arrivo di qualche “personalità importante” (perché di certo noi palermitani non lo siamo) che fa accorrere e mobilitare un’intera classe politica per la leccata di turno. Non c’è molto da dire se non rimarcare questa indicibile vergogna e ricordare ai nostri cari amministratori che LA PACCHIA E’ FINITA! A nuove elezioni ci sarà qualcosa di diverso, qualcosa di nuovo. Adesso c’è il web, e le regole le scriviamo noi cittadini! La stagione delle vacche grasse è finita, d’ora in poi si lavora per Palermo. Tutti i cialtroni, a casa.


cammaratachiusura piazza borsagrand hotel piazza borsamobilta palermomunicipalepiazza borsa chiusapiazza borsa chiusa al trafficopolizia municipaleSegnalati

18 commenti per “Ridicoli: piazza Borsa libera, la civiltà per soli tre giorni
  • alessio22477 3
    27 ott 2011 alle 11:07

    Lo spero proprio, ma nei quartieri popolari, dove si dà un contributo fondamentale per vincere le elezioni, il web non esiste. Esistono solo i sacchetti della spesa. Speriamo che tutti quelli che non obbediscono a queste logiche (e sono tanti) si schierino compatti verso chi vuole fare solo il bene della città. In attesa del nome…

  • The.Byfolk 43
    27 ott 2011 alle 11:23

    BEL DISCORSO..

    A PARTE IL FATTO CHE DI SALVATORI ED EROI CHE SI SIANO CANDIDATI PER LE PROSSIME ELEZIONI A PALERMO NON NE CONOSCO.

    Sarebbe interessante vedere MobPa porgere una unica lista di domande a tutti i candidati, ed ottenere le risposte da commentare.

    Il massimo sarebbe poter bloggare senza filtri con loro come avvenuto con la Spallitta sul defunto progetto CC Viale Campania.

  • pinowolf 125
    27 ott 2011 alle 11:59

    Ma quant’è bella questa città senza macchine che coprono qualsiasi cm quadrato possibile e immaginabile…E’ mai possibile che non appena arriva a Palermo un Pinco Pallino qualunque subito diventiamo la città europea ideale???? Ma noi poveri fessi che ce lo prendiamo nel disco ogni santo giorno cosa possiamo fare per avere maggiori servizi? Dobbiamo diventare tutti Papi e Presidenti della Repubblica?

  • Freddie 1052
    27 ott 2011 alle 13:35

    Concordo pienamente con l’autore dell’articolo, e la piazza è veramente splendida senza auto. Ho provato però a chiedermi perchè la macchina amministrativa della città sembra ignorare (parlando di abusivi) anche le piazze così belle come piazza Borsa. Forse una risposta l’ho trovata da solo: avete presente che tipo di malacarne sono questi posteggiatori di piazza Borsa? quale assessore avrebbe il coraggio di pedonalizzare e quindi “togliergli il lavoro” sapendo che poi lo vanno ad aspettare sotto casa?

  • grillo79 321
    27 ott 2011 alle 13:52

    il nome c’è eccome, ma non sarà un sindaco ma un portavoce, e non sarà il solito magnamagna perche la prima cosa che farà sarà rinunciare ai rimborsi elettorali e dare il gettone di presenza ai consiglieri solo al raggiungimento di una certa percentuale (l’ 85%) di partecipazione alle sedute comunali…Riccardo Nuti

  • tano 41
    27 ott 2011 alle 13:57

    cosa?si lavora per palermo?la pacchia é finita?i cialtroni a casa? e un film forse?siete convinti anche in queste elezioni la maggior parte si venderanno per un piatto di pasta per il pieno di benzina e per 50 euro questo e poco ma sicuro.ma dove vivete?guarda caso l’apertura del cc conca d’oro e stata postergata in tempo di elezioni ooo vedi che casualita aprite gli occhi la vostra fantasia sta superando la realta buona giornata

  • grillo79 321
    27 ott 2011 alle 14:18

    @tano
    mi sa che le 50€ sono troppi con la crisi che c’è…cmq anche nei quartieri senza il web si siano incxxxx con sti personaggi autonominatesi politici ed amministratori…magari non andranno neanche a votare…

  • daniele82 6
    27 ott 2011 alle 22:27

    Il problema della sosta selvaggia di Palermo è insita di Palermo stessa! E’ una città carente di parcheggi, di mezzi pubblici e di strutture adeguate e da non dimenticare il palermitano che se non ha l’auto sotto il c…..lo non la posteggia, girando e girando per le vie finché non trova quello che cercava! Avere zone sgombere da traffico ed auto selvaggemente parcheggiate per questa città è un miraggio, e lo è pure il palermitano che rispetta le regole. Ultimamente girare per la città è diventato un giro agli autoscontri, machine schivate a destra e manca, parolacce dette a mai finire e “dulcis infundu” (se cosi si scrive) anche qualcuno un po troppo caldo che vuole metterti le mani a dosso. Questa e Palermo ed i palermitani, e sino a quando vigili e forze dell’ordine non saranno più presenti e ferrei nell’applicare, anche, le più basilari regole del traffico e del civile vivere, la situazione andrà sempre più peggiorando.

  • pepposki 310
    28 ott 2011 alle 7:07

    Proporrei una class action (abusiva) per la chiusura della piazza….andiamo in un centro fai da te, compriamo 10 vasi grandi, li riempiamo di terra e piante, e li piazziamo agli ingressi della piazza.

  • griffild 327
    28 ott 2011 alle 8:25

    VI INVIDIO, VI INVIDIO perchè, capisco, che ctt lo staff di mobilita c crede vero, palermo, rendiamola vivibile, amiamola, mandiamo a casa i cialtroni, belle parole, ma lo sappiamo tt ke nn sarà mai così, il 50% dei palermitani è grezzo, senza istruzione, nn rispetta le minime regole fondamentali per stare in comunità, sporca, perkè è vero ke le strade nn le puliscono, ma è pur vero ke la carta per terra la buttiamo noi….
    quindi abbiamo la classe politica che purtroppo ci meritiamo, e ki sarà eletto, tranne se nn farà una dittatura, non potrà cambiare nulla, anche se ha buone intenzioni.
    vi racconto questa scena ke mi è capitata domenica all’uci ero in fila al bar cn la mia ragazza due persone avanti noi, credo tre dietro noi, è arrivato un 60enne panzonello, sguardo perso nell ‘ignoranza, secondo me questo non riusciva nemmeno a pronunciare il suo nome in italiano, arriva se ne frega della fila sorpassa tutti e ordina le sue cose, noi ci samo visti in faccia tt, e cn aria dismessa lo abbiamo fatto fare, perkè purtroppo fagli capire ke sta sbagliando….??a palermo c’è questa gente è piena di sta gente qui, nn c’è niente da fare, ha premura di fare la fila, nn può stare in coda figuriamoci in macchina….
    quindi nn ci ILLUDIAMO DI FALSE SPERANZE, sarà sempre la stessa cosa…

  • grillo79 321
    28 ott 2011 alle 14:31

    @griffild
    ma ti hanno mai detto che la cultura, l’istruzione e l’educazione vanno impartiti? non si nasce “acculturati”, lo si diventa…ti ricordo che fino agli anni 50 si buttavano gli escrementi direttamente dal balcone…
    vero è che è difficile, e che ci vogliono anche le maniere forti, ma cambiare non è una illusione, ma una volonta

  • Freddie 1052
    28 ott 2011 alle 19:05

    Il problema è avere la volontà di provvedere “all’ acculturamento” dei propri figli. Una enorme fetta di popolazione condivide con i figli la cultura di giocarsi la bolletta, fottere il prossimo, scavalcare le file, minacciare legnate se li contraddici, sputare simenza per terra, rubare ai supermercati, fare il posteggiatore etc etc…a questi la cultura va imposta ;-)

  • Angelo64 143
    29 ott 2011 alle 13:47

    Per pedonalizzare e (si spera) abbellire una grande piazza come Piazza Cassa di Risparmio, sarebbe necessario trovare una alternativa di parcheggio per i numerosi residenti che in quella piazza usano lasciare la loro auto.
    Altrimenti, senza residenti, come può mai vivere il Centro Storico?

  • cbozza 6
    31 ott 2011 alle 11:53

    La piaga per posteggio a Palermo è intrinseca del palermitano stesso…
    In via Nina Siciliana se non sbaglio parallela di viale Regione hanno fatto un mega parcheggio gratuito da qualche anno.. in via nina ovviamente le auto sono posteggiate sulle strisce o sopra i marciapiedi.. ma il parcheggio è NOTTE E GIORNO ASSOLUTAMENTE VUOTO.. tant’è che è diventato una meta per bambini che giocano a calcio o persone che corrono.. e se non sbaglio addirittura un mafioso scambiava pizzini tempo fa…

  • pacos87 21
    01 nov 2011 alle 10:32

    ieri pomeriggio ci sono passato ed era di nuovo pieno di macchine posteggiate… alla fine non si è concluso niente come al solito…..


Lascia un Commento