04 ott 2011

Tram linea-1 Sperone, ovvero dove regna l’abusivismo


Cominciati da alcuni giorni i lavori per la linea-1 tram in via Pecori Giraldi, dove saranno portati avanti ad oltranza fino e non oltre il 7 Aprile 2012.

Ovvii i disagi, che in un cantiere come questo non potevano non mancare. Ma vi invitiamo ad analizzare bene le immagini per vedere l’anarchia applicata da parte di chi abusa del territorio, di chi occupa abusivamente lo spazio pubblico, di chi viola palesemente le regole  più basiliari di una città che fa parte della Comunità Europea, di chi non ha rispetto per la propria città e i suoi concittadini.

Ringraziamo per le immagini l’utente Ing.giacomo.

 

L’ingresso del cantiere di via Portella della Ginestra, ad angolo con via A. D’Aosta.

Futura sede tramviaria delimitata e spostamento sottoreti in corso.

Visuale da via S. Pintabona

Et voilà: carreggiata invasa e ristretta, marciapiede chiuso!

Fa capolino sullo sfondo il giallo di melloni (abusivi) riversati per strada.

Qualcuno osa dire che il tram toglie posto alle auto, mentre l’immagine suona come una sonora smentita per i fan delle 4 ruote :D

E ancora mercanzie varie (abusivi) in ogni angolo, quasi a far diventare la strada un centro commerciale naturale. Consideriamo anche che le immagini sono state scattate verso le 17:00, e altri (pescivendoli, cacocciolari, pane di Monreale ecc. ecc. ecc.) erano già andati via.

Le auto passano a pochi metri dalle casse della frutta , mentre polveri sottili ed altri agenti batteriologici si depositano su di essa. Evidentemente una delle tante zone franche, a dispetto di chi paga le tasse fino all’ultimo centesimo.

Foto by M.Marino: mercatino del lunedì su via Pecori Giraldi.

Considerazioni finali: ce n’è più qui che all’assedio di Troia!


lavori tram palermolavori tram speronequartiere sperone palermotram palermovia amedeo d'aosta palermovia pecori giraldi palermovia portella della ginestra palermo

Articolo successivo

23 commenti per “Tram linea-1 Sperone, ovvero dove regna l’abusivismo

Comment navigation

  • matteo O. 156
    04 ott 2011 alle 23:10

    @luca
    non ho mai detto di regalare le licenze…
    ho detto di rendere il mercato più accessibile, e creare punti appositi in cui farlo, senza lasciare ognuno per conto suo. (chi non rispetta le regole poi viene punito).

    oltretutto il tuo discorso che nessun commerciante guadagnerebbe più nulla perchè ci sono troppe bancarelle, sinceramente va in conflitto con quanto state dicendo. mi spiego meglio:
    state dicendo che a palermo da troppi anni ci sono tante bancarelle abusive, che non spendono nemmeno un soldo per la licenza (mentre io direi semplicemente di farla pagare poco). allora quello che tu predici per la mia idea (ossia che tutti morirebbero di fame se ci fossero molte più licenze), dovrebbe essere già accaduto da tempo. anzi dovrebbe essere ancora più accentuato perchè gli abusivi oggi non spendono nemmeno una lira per la licenza.

    Ciò non vuol dire che chi ha speso molto per una licenza da un momento all’altro deve venire “fregato”. Le cose si possono fare gradualmente.
    d’altronde è ciò che avviene per le varie liberalizzazioni in tutti i Paesi del mondo.

    Comunque ho capito che la mia idea non ti piace, ma per favore vorrei capire qual’è la tua proposta, o quella di chi come te dice che vanno soltanto cacciati.


Lascia un Commento

Ultimi commenti