21 lug 2011

Piazze monumentali del Cassaro, al via il cantiere di riqualificazione


Finalmente in allestimento il cantiere per la riqualificazione di piazza Bologni nel mandamento dell’Albergheria, direttamente comunicante con l’antico Cassaro. Ieri è stato ufficialmente consegnato questo cantiere e quello che coinvolgerà piazza Marina e piazza Vittoria. I lavori dureranno 30 mesi.

 

 

Impiantata tra il 1566 e il ’67 con il nome originale di largo d’Aragona, dal nome del presidente del Regno che ne promosse la realizzazione, segnava con la sua quinta urbanistica la parte centrale del Cassaro (prima del suo ultimo prolungamento sino alla Marina).
Venne successivamente chiamato piano dei Bologna (dal nome della famiglia che qui aveva il proprio palazzo, l’odierno palazzo Villafranca).
Nel 1631 venne qui collocata sopra un alto basamento la statua di Carlo V (originariamente prevista per i Quattro Canti è opera di Scipione li Volsi).
L’aspetto definitivo della piazza rimane pressocchè inalterato sino ai bombardamenti del ’43 che atterrarono la chiesa di S. Nicolò dei Carmelitani, oggi sostituita da una costruzione moderna.
Dalla sua apertura simbolo del potere baronale in Sicilia, presenta una bella fila di edifici nobiliari, oggi in parte recuperati, come palazzo Belmonte Riso. Spero solo che questo cantiere serva a “smuovere” le coscienze della Curia (proprietaria di palazzo Alliata di Villafranca) e del proprietario di palazzo Ugo delle Favare (oggi privato, mutilo di una parte ma intatto e ben tenuto negli interni).

 

Nel dettaglio:

L’intervento più cospicuo è quello di piazza Marina, volto ad una complessiva riconfigurazione della piazza e degli spazi limitrofi per restituirla al suo splendore originario e per agevolarne l’uso pedonale e come luogo di aggregazione, visti anche gli edifici storici che la circondano e le funzioni culturali e sociali che vi si svolgono: università, teatro, edifici comunali, ludoteca, etc. In particolare gli interventi riguardano (i costi tra parentesi sono relativi alle previsioni di progetto):

  • il rifacimento della pavimentazione e dei marciapiedi, anche attraverso una migliore definizione delle aree pedonali (3,8 milioni di euro);
  • l’arredo urbano (300.000 euro);
  • il restauro e il ripristino della recinzione di Villa Garibaldi (170.500 euro);
  • l’illuminazione della piazza e della Fontana del Garraffo (26.800 euro);
  • l’illuminazione di Villa Garibaldi per renderne più agevole la fruizione (147.300 euro).

Anche piazza della Vittoria godrà di un intervento di ampio respiro mirato soprattutto a restituire qualità al suo godimento vista anche la sua posizione strategica rispetto ad importanti centralità (Questura, Cattedrale, Palazzo Reale). Il progetto prevede:

  • il rifacimento della pavimentazione e dei marciapiedi (1,06 milioni di euro);
  • l’arredo urbano (730.000 euro);
  • l’illuminazione sia di Villa Bonanno che del lato su corso Vittorio Emanuele (430.000 euro);
  • il restauro del complesso marmoreo di Filippo V (672.000 euro).

Infine, la terza piazza oggetto di manutenzione e riqualificazione sarà piazza Bologni, oggetto di un intervento minore ma altrettanto significativo soprattutto in relazione alla presenza e attrattività del Museo Riso in cui si prevedono:

  • il rifacimento della pavimentazione e dei marciapiedi (770.000 euro);
  • l’illuminazione (15.400 euro);
  • le infrastrutture per l’interramento degli impianti elettrici e telefonici (45.600 euro).

 


Albergheriacassaropiazza Marinapiazza vittoriaPiazzaBologna

Articolo successivo

22 commenti per “Piazze monumentali del Cassaro, al via il cantiere di riqualificazione

Comment navigation


Lascia un Commento