23 giu 2011

Zone Blu Mondello


Una parere che ci giunge da un cittadino, circa la novità di quest’estate  sulla mancanza delle zone blu nelle borgate marinare

Buongiorno, all’apertura della stagione balneare ho scoperto che nella borgata di Mondello non esistono più le zone blu o quanto meno come confermato da Amat e Polizia Municipale è scaduta la convenzione. Ma ecco che gia dai primi giorni i parcheggi Mongibello e Galatea (da me frequentati per la comodità Pacheggio/Navetta) sono stati invasi da decine di parcheggiatori. Ho gia fatte varie segnalazione al Comando. Ahime preferivo pagare 1.5 € la zone blu.


mondelloParcheggiposteggiatori abusivi mondelloSFERRACAVALLOZone bluzone blu mondellozone blu palermo

20 commenti per “Zone Blu Mondello
  • Viajero Solitario 2
    23 giu 2011 alle 10:20

    Quella del pizzo di Capo Gallo? Assolutamente sì! Ricordo che lessi un po’ la storia articolatissima sul libro di Roberto Alajmo “Palermo è una cipolla”, in cui per una sentenza del tutto anomala del Comune contro questo mafiosetto, questi vinse e praticamente obbliga a pagare una “servitù di passaggio” (se accedi da Barcarello, il problema non sussiste, ma sfido chiunque a farlo se avete presente il percorso da fare). Questa è una delle mille assurdità di questa città, se non erro dovrebbe essere già scaduta la concessione secolare alla società italobelga… per caso le cabine non sono ancora lì e lo spazio demaniale libero è il bagnasciuga?
    Ci sono tante cose che non si fanno qui e se ne permettono altrettante. A breve vorrei mandare qualche proposta al comitato.

  • Viajero Solitario 2
    23 giu 2011 alle 10:24

    Per inciso, agli amici bagnanti, nel caso aveste la brillante idea di andare a mare a Capaci, sappiate che nessuno sa che le zone blu sono attivate, nessuno ha le schede parcheggio (persino quelli del parcheggio comunale di fronte la spiaggia). L’unico a detenerle assurdamente è il proprietario del lido Tropical (cosa di cui, a onor del vero, si lamentava dell’assurdità della situazione e della scomodità per gli avventori, raccontandomi di avere fatto regolare esposto per cercare di regolarizzare la situazione e la diffusione di suddette schede presso altri esercenti). Con la confusione creata, i vigili urbani hanno fatto grossa festa tapezzando le auto con i loro bellissimi foglietti giallini attaccati al parabrezza.

  • pepposki 310
    23 giu 2011 alle 10:37

    Qualche anno fa per entrare a piedi a capo gallo non si pagava nulla, se non ricordo male dall’anno scorso si paga anche per entrare a piedi. Il tariffario (pizzo) dovrebbe essere 0.5 centesimi a piedi, 1 in bici, 2 in motore e 5 in auto e 10 camper. A parte che quella è già riserva e per tale motivo dovrebbe essere vietata a mezzi inquinanti, ma è assurdo che bisogna pagare per andare a piedi ed in bici.Sono dell’idea che bisognerebbe sfidare questo tizio, ritrovarci in massa li ed opporci al pagamento. Cosa potrebbe fare? Spararci? Chiamare la polizia? Picciotti qui dovrebbe esistere solo una Parola RIVOLUZIONE

  • pepposki 310
    23 giu 2011 alle 10:44

    Senza le zone blu sarà il caos più totale, mi auguro che vengano reintrodotte.Inoltre la polizia municipale faccia il suo dovere effettuando controlli giornalieri ed a tappeto. Mondello in estate diventa la terra del posteggio selvaggio. Si parcheggia in curva, in divieto di sosta, sui marciapiedi, davanti ai passi carrabili…Picciotti a mare si va in bus……si introducano zone blu da 1.5 euro l’ora, e si introduca un biglietto speciale bus/mare a prezzi simbolici 0.5euro, o si consenta di tornare a casa con lo stesso biglietto….dimenticavo questa è utopia…. la realtà è ben diversa..la realtà è Palermo

  • matteo O. 156
    23 giu 2011 alle 13:42

    Ancora una volta Palermo ha dell’incredibile…..si sa che a Mondello per lo più in macchina vanno i soli palermitani, pertanto le strisce blu sono una tassa in più ai soli cittadini di Palermo.
    però siamo costretti a preferirle per non avere gli abusivi….è davvero una città strana!
    (tutto il mondo odia le strisce blu)

  • lorenzo80 582
    23 giu 2011 alle 22:32

    Sono andato a Mondello due settimane fa. Non ci andavo a fare il bagno da oltre 10 anni, memore di esperienze incredibili che ho vissuto da ragazzino. è stata un’esperienza da dimenticare. Auto e moto posteggiate nei modi più fantasiosi, un casino allucinante, per entrare in acqua sembrava di stare in un autobus affollato, dovevi chiedere il permesso e districarti tra le persone. Ma fino a che c’è confusione posso anche capirlo, siamo in estate. Il brutto è che già nel pomeriggio, quando sono andato via, tutti i cortili erano un vero immondezzaio, una impressionante distesa di fitta spazzatura. Ma alla gente non fa schifo camminare in mezzo alle bottiglie di plastica, le lattine, i fazzoletti e quant’altro? Secondo me l’ideale sarebbe non pulire la spiaggia per un mesetto, vorrei vedere fino a che punto i palermitani continuerebbero a stendere le loro tovaglie sulla spazzatura prima di accorgersi che la sabbia è ormai a malapena visibile. Insomma, questa andata a Modello è stata un esperimento fallito che credo non ripeterò più per almeno altri 10 anni.
    Riguardo le zone blu, anche io preferisco pagare molto di più il comune piuttosto che un euro al posteggiatore abusivo. Si potrebbe pensare che la presenza dell’odioso individuo possa in fondo essere un disincentivo all’invasione delle auto, ma purtroppo è una pia illusione, il palermitano continuerà ad andare a Mondello con la macchina e a dare soldi al posteggiatore. (anche se devo dire che tutti gli 806 che ho visto passare erano pienissimi).

  • dreamboy 137
    24 giu 2011 alle 5:15

    Voi siete dei pazzi! E anche dei falsi moralisti che dicono di ripudiare la macchina e che si spostano esclusivamente con i mezzi pubblici utilizzando gli INUTILI parcheggi di collegamento tanto pubblicizzati in questo blog!
    Riguardo alle zone blu, voi forse non sapete che esse sono ILLEGALI! Sono ILLEGALI perchè si trovano nella carreggiata. Non lo dico io e non lo dice soltanto qualche sentenza di un tribunale, lo dice il codice della strada che tutti noi dovremmo conoscere. Poi cosa cambia se i soldi li date ad un posteggiatore o a una società privata che lucra, anche in modo ILLEGITIMO sui parcheggi? Gli unici parcheggi regolari a Palermo sono quelli di piazzale ungheria e quello del tribunale. Se volete combattere SERIAMENTE il traffico e lo smog proponete delle zone traffico limitate nelle quali NON PUO’ ENTRARE NESSUNA MACCHINA, neanche con il pass da 1000 euro, e delle ampie zone rimozione. Se invece volete delle soluzioni farsa, cioè dei provveddimenti che fanno finta di combattere traffico e smog, allineatevi pure con il comune.
    Vi dico anche un’altra cosa: io da residente ero costretto a pagare il pass abbonamento della zona blu! Non trovate che sia un’assurdità uscire senza auto e pagare lo stesso? Il pass ai residenti dovrebbe essere fornito gratuitamente. Invece no e c’è anche una cosa più assurda: ho perso il pass che valeva due anni e per riaverlo mi hanno detto che dovevo ripagare! Vi rendete conto?

  • lorenzo80 582
    24 giu 2011 alle 7:39

    @dreamboy
    Beh, anche io ho perso la carta d’identità e l’ho dovuta ripagare! Mentre il rinnovo sarebbe stato gratuito! Personalmente io non ripudio la macchina, ma penso che bisogna usarla solo quando serve e soprattutto quando prenderla non significa entrare in un girone dantesco fatto di 30-45 minuti alla ricerca di un parcheggio (con relativo consumo di benzina e quindi di soldi) e di una tangente data a un individuo a cui nulla è dovuto. Andare a Mondello con la macchina significa tutto questo. E non solo a Mondello chiaramente. Il palermitano invece la macchina la prende anche per fare 500 metri e ciò, oltre che assurdo, è anche dannoso per la comunità. Semmai bisogna dire che sono quasi sempre abbastanza inutili queste zone blu. Quando sono andato Mondello come raccontavo nel mio post precedente, vedevo che praticamente il 99% delle auto erano in contravvenzione. Eppure io vigili non ne ho visti, multe attaccate ai lunotti non ne ho viste. Sai cosa significa se non ci fossero le zone blu? Significa che verrebbe meno anche l’ultimo debolissimo freno all’uso del mezzo privato per raggiungere certe zone. Sono d’accordo invece sul discorso delle ZTL, certe zone dovrebbero essere totalmente inaccessibili alle auto: buona parte del centro in modo permanente e il lungomare di Mondello almeno nel periodo estivo.

  • Kalethers 3
    24 giu 2011 alle 8:48

    Mi sembra una discussione trita. I posteggiatori abusivi c’erano anche quando erano presenti le zone blu ma l’euro lo chiedevano ai motori e agli scooter… che sono anche più numerosi delle macchine!
    Comunque sono felice della eliminazione del pizzo blu, una giornata a mare con la macchina veniva a costare qualcosa come 8 euro di parcheggio se non di più!
    Fin quando ci sarà un comune che se ne frega se i suoi cittadini pagano il pizzo beh allora teniamoci pure capogallo così com’è, ritratto dell’aria che tira per adesso.

  • lorenzo80 582
    24 giu 2011 alle 9:06

    @Kalethers
    Sinceramente, come ho già detto, preferisco dare 8 euro al comune che 1 euro a un posteggiatore abusivo, almeno in teoria i soldi che dai al comune servono per la comunità e non per arricchire un disonesto. Le zone blu sono anche un meccanismo per disincentivare la presenza di questi elementi. Come dicevo, se tolgono le zone blu la gente comincerà ad andarci con la macchina a Mondello in misura ancora maggiore di quanto già non avviene. A quel punto a Mondello o ci vai alle sei del mattino, oppure per parcheggiare dovrai appendere l’auto a qualche albero!

  • Viajero Solitario 2
    24 giu 2011 alle 9:39

    Quelle rare volte che vado a Mondello per motivi balneari, lascio l’auto a piazza Giotto e vado in bus. Ma essendo lo spazio demaniale infimo e troppo affollato da gente di cui farei bene a meno di sentire parlare, preferisco andare presso altri siti.

  • lorenzo80 582
    24 giu 2011 alle 10:15

    Io ormai vado a mare esclusivamente su scogli, spesso nella zona di Sferracavallo, in punti abbastanza difficili da raggiungere. Posteggio lontanissimo e vado a piedi. Scogli significa al 99% niente bambini, significa niente esodo di famiglione con tavolini, sedie e pasta al forno, significa che ci va solo chi sa nuotare e mettersi in un punto duro da raggiungere significa anche che ci va chi è abbastanza in forma da affrontare un percorso faticoso. Risultato: ti ritrovi non più di 15 persone accanto (che sono lì per i tuoi stessi motivi) e ti godi il mare in santa pace.

  • dreamboy 137
    24 giu 2011 alle 15:58

    Se si volesse disincentivare seriamente l’uso della macchina si metterebbero le zone rimozione. In via libertà è comunque difficile trovare parcheggio nonostante sia piena si zone blu.

    @lorenzo: se si perde un abbonamento di qualche cosa deve essere rilasciato un duplicato gratuito oppure pagare soltanto il prezzo del cartoncino (ad esempio 2 €) e non pagarlo ex novo. Io mi sono rifiutato di ripagarlo e adesso posteggio a circa 500 m. In ogni caso il pass ai residenti dovrebbe essere fornito gratuitamente. Invece no, è tutto un lucrare e di fatto hanno creato una tassa sul parcheggio dove il comune, con a capo cammarata, guadagna soldi insieme alle società private che hanno in concessione le strade.

    Comunque a me piace la spiaggia caotica di mondello, mi piace camminare sul bagnoasciuga, mi piace sentire la sabbia sotto i piedi… e alla faccia tua mi mangio anche la pasta al forno facendo il tascio! Io toglierei le cabine e la concessione alla italo belga. Non sopporto le persone che criticano le tradizioni dei palermitani… addirittura sento parlare di “panormosauri” come se fossimo dei dinosauri. Sono da criticare gli atteggiamenti mafiosi ma tutto ciò che è folcrore e tasciume deve essere rispettato.

  • lorenzo80 582
    25 giu 2011 alle 0:22

    @dreamboy
    Lungi da me l’intenzione di voler essere offensivo nei tuoi confronti, se ti ho dato questa impressione ti chiedo scusa. Però, permettimi, una cosa è la tradizione, elemento sacrosanto, una cosa è l’inciviltà e le cattive abitudini insite in una larga fascia di palermitani. Non c’è niente di male nella famigliona che si accampa sulla spiaggia con tavolini e pasta al forno (cosa che ho fatto anche io da ragazzino, per la cronaca), ma quando queste persone vanno via e lasciano la loro munnizza sulla sabbia allora questa non è una tradizione di cui andar fieri. Anche a me piace camminare sul bagnasciuga, ma quando sotto i piedi oltre la sabbia senti fazzoletti, cicche di sigarette, bottiglie di birra e quant’altro, lì forse comincia a diventare un po’ meno bello… La confusione a mondello, come già dicevo prima, è comprensibile e a me non dispiace, mi irrita però quando questa confusione diventa molesta, quando per esempio riesci miracolosamente a trovare due metri quadri per stendere la tovaglia e dopo 2 minuti ti passa l’orda di ragazzini che ricopre te e la tovaglia di sabbia… Anche io sono palermitano da 31 anni e non mi piace l’idea di chiamare “folclore” o “tradizione” palermitana tutto questo…

  • lorenzo80 582
    25 giu 2011 alle 0:28

    @dreamboy
    Dimenticavo: concordo pienamente sulle cabine e l’odiosa concessione di un bene pubblico di tale importanza a una società privata. Al di la di tutte le polemiche, comunque, godiamoci il nostro mare, sia esso Mondello, Sferracavallo o qualunque altra zona, ricordandoci della fortuna che abbiamo ad averlo a due passi, chi abita al nord o nelle zone interne della penisola deve organizzarsi e prendere il treno per arrivarci… A noi basta salire su un autobus. Buona estate!

  • Irexia 670
    25 giu 2011 alle 14:54

    Si potrebbe fare una linea di metropolitana che passando per lo stadio e per viale dell’Olimpo potrebbe fare capolinea a Valdesi: niente smog, niente pizzo, niente auto, niente traffico…
    Ovviamente i treni NON dovrebbero avere le sedute con il pile, ma dovrebbero essere solo in plastica in modo che chi si siede con il costume bagnato non lasci umido tutto quanto…
    Il mio è solo un sogno?!

  • Viajero Solitario 2
    27 giu 2011 alle 13:45

    @lorenzo80: non vedo cosa ci sia da scusarsi. Io continuo a biasimare quegli atteggiamenti che non considero per nulla folclore, ma preludio di maleducazione e inciviltà. Lecito che ognuno possa mangiare quel che gli pare, ma sappiamo che il 99% contribuisce alla sporcizia. Il tasciume non è folclore, “abbanniare” non lo è nemmeno, è solo un prevaricare la libertà altrui.


Lascia un Commento

Ultimi commenti