08 giu 2011

Stazione di raccolta olii vegetali a Piazza Indipendenza


Da qualche giorno è presente in Piazza Indipendenza, lato Bar Santoro, un raccoglitore di olii vegetali.

Rarissimo caso di convoglio di rifiuti speciali. Speriamo che duri e che venga utilizzato.


piazza indipendenzaraccolta olii palermorifiuti

18 commenti per “Stazione di raccolta olii vegetali a Piazza Indipendenza
  • Gianfranco 109
    08 giu 2011 alle 16:16

    Dubbito fortemente che venga utilizzato, ne avevo uno simile sotto casa lo hanno tolto perchè ovvimente nessuno gli metteva l’olio.

    Ponetevi la domanda finito di utilizare la padella dove mettete l’olio residuo nello scarico del lavandino o in una bottiglia per poi svuotarlo nell’apposito bidone???.

    Un altra domanda e cosa ne faranno di quest’olio lo ricicleranno??

    Ragazzi stiamo parlando di olio vegetale non artificiale che impatto ambientale potra mai avere!!!

  • mauriziotto 46
    08 giu 2011 alle 17:53

    I panellari potranno farne richiesta ed averne un bidone da 50 litri per la propria attività… Mai vista opera più ridicola… In tutta Palermo ne sono presenti 2 di questi raccoglitori… Quindi tutti palermitani prenderanno la loro bella macchina per andare a piazza indipendenza a depositore i propri olii… Ricicleremo l’olio ma inquineremo un pò l’aria ;-)

  • trunk 73
    08 giu 2011 alle 19:04

    Vorrei sapere, io che abito a 12 km. di distanza dalla postazione di raccolta, come faccio a smaltire l’olio. vado in macchina con i miei recipienti di olio fituso ? prendo il bus ? oppure….. ottima idea , scarsa organizzazione, come sempre.

  • Gianfranco 109
    08 giu 2011 alle 19:58

    Si ma la domanda principale è cosa ne faranno dell’olio visto che è un alimento deperibile?? come si può pretendere di riciclarlo, non lo si potrebbe dare neanche alla mensa dei poveri per non rischiare chissa quale intossicazione.

    Questa iniziativa se fosse davvero utile ne avrebbero predisposti di più

  • gkm 94
    08 giu 2011 alle 20:48

    L’olio usato è inquinantissimo, mi dispiace che non lo sappiate (http://www.altroconsumo.it/riciclaggio/olio-usato-da-non-buttare-s251083.htm). Guarda caso i ristoratori devono raccoglierlo e ci sono i consorzi obbligatori per quello delle auto che è ancora più sporco e pericoloso.

    Inoltre una volta usato non fa bene alla salute, non mi pare il caso di darlo alle mense dei poveri.

    Si può invece riciclare, e lo si può trasformare in biodiesel (altro che devastare i territori con terreni coltivati per fare carburante) o in altri prodotti.

    Mi viene vicino, ma dato che non friggo mai praticamente non lo userò. Sarebbe molto più intelligente piazzarlo nei supermercati, obbligando quelli grossi tipo Auchan a metterlo, con un sistema che ti rilascia un buono spesa in base alla quantità che hai versato. Fantascienza.

  • Gianfranco 109
    08 giu 2011 alle 21:46

    @gkm ……..Va bene per i ristoranti che usano friggitrici ok ma il cittadino gia fa difficoltà a separare gli umidi dai solidi figuriamoci se si mette a conservare l’olio per poi buttarlo considerando che deve riempire una bottiglia che riepirà se tutto va bene in 2 settimane si dovra tenere la puzza di fritto marcio dentro casa finche non la butta.

    è tutta una questione di praticità non di Palermitano nulla facente, non compri una stampante di ufficio per uso domestico perchè costa troppo, consuma troppo, la usi poco

  • Vispi 63
    09 giu 2011 alle 8:16

    L’olio usato inquina tantissimo, anche l’olio vegetale di oliva e di semi.
    Quando lo buttate nel lavandino va a finire in aqua contaminandola, teoricamente sarebbe meglio metterlo in un barattolo di vetro e buttarlo nell’indifferenziato piuttosto che svuotarlo nel lavandino. L’olio vegetale esausto non è più utilizzabile per usi alimentari

  • gkm 94
    09 giu 2011 alle 9:15

    Le cose dentro le bottiglie, se chiuse, non puzzano.

    L’olio buttato negli scarichi finisce nei fiumi ed in mare e forma una patina grassa che danneggia molto flora e fauna connessa.

    Detto ciò, auspico che la collettività possa sempre migliorare ed imparare a fare con naturalezza piccoli gesti che fanno, a poco a poco, il bene di tutti piuttosto che considerarle camurrie. E’ tutta una questione di educazione e cultura.

    OT: aggiungete metanolo e soda caustica all’olio usato (filtrato) per fare biodiesel e glicerina (sapone) ;) (attenzione sono elementi pericolosi!)

  • sebastièn 1
    09 giu 2011 alle 9:30

    Benissimo! Ho due bidoni di olio usato, li ho raccolti negli ultimi anni sperando che prima o poi sarebbe stato possibile smaltirli nel modo corretto! Ogni tando mi sorprendo in positivo…

  • sebastièn 1
    09 giu 2011 alle 12:34

    Ho un bidone di 15 litri pieno di olio fritto a casa, raccolto in un paio d’anni, sperando che prima o poi avrei trovato una soluzione facile per smaltirlo correttamente. Adesso posso farlo, sono contento… speriamo vada a buon fine…

  • Gianfranco 109
    09 giu 2011 alle 15:11

    Per la cronaca a Palermo precisamente tra villabate e palermo proseguendo in via messina marine direzione villabate esiste un Depuratore dell’acqua di scarico

    quindi dire che l’olio i liquami e quant’altro finisce tutto in mare mi sembra abbastanza riduttivo vi invito a farvi una capatina certo l’odore non è dei migliore ma almeno esiste un servizio publico del genere

  • gkm 94
    09 giu 2011 alle 15:26

    Parte dei grassi resistono al processo di depurazione dei depuratori e arrivano nei fiumi e mari. Le ragioni per non buttarlo nello scarico ci sono già, non è un caso che ci siano leggi specifiche.

  • omega 126
    10 giu 2011 alle 18:19

    @gkm
    metanolo e soda caustica sono sostanze e non elementi.
    La glicerina (o glicerolo) non è un sapone, ma un sottoprodotto della lavorazione del sapone.

  • Irexia 675
    11 giu 2011 alle 18:17

    @ Gianfranco
    Mai prima d’oggi avevo letto delle cose talmente deficienti!
    L’olio vegetale non inquina?! Forse non ti sei mai accorto che l’olio è un grasso e coe tale, galleggia sull’acqua (avendo un mionor peso specifico) creando una patina che impedisce all’ossigeno di entrare nell’acqua: risultato, le piante acquatiche come la Posidonia non possono fare la fotosintesi e muoiono (belle le spiagge piene di alghe sulla riva, vero?) e i pesci crepano (yumm yumm così i pescatori ripsarmieranno col gasolio e il pesce al mercato costerà meno!)
    Deperibile l’olio?! Ma se si usa per conservarci gli alimenti! Hai presente il tonno, le olive, i carciofini e altroi? Assieme al sale era il prodotto più prezioso nel mediterraneo proprio per le virtù conservative!
    Cosa ne fanno? Lo filtrano e viene riutilizzato (ovviamente non per uso alimentare!), ma come ha detto gkm per uso industriale!
    Praticità?! No no la tua è propio lagnusìa e compiacimento nel lamentarsi!
    Difficoltà nel fare la raccolta differenziata? Eh sì c’è da sudare! Caspita che fatica avere più di un unico, grande, pesante, puzzolente sacco dove gettare tutti i rifiuti insieme! Ogni volta una doccia, puff pant! Molto comodo parlare in terza persona, del “cittadino”, identità vaga e categoria che comprende tutti quelli che scrivono qui: tipico tentativo dei siddiàti e degli ignoranti che cercano di scaricare le proprie mancanze e incapacità su tutti gli altri per sentirsi meno in colpa! Piuttosto ammetti di essere un palermitano nullafacente!
    Lo sappiamo tutti che tra Palermo e Villabate c’è un depuratore e sappiamo anche che i filtri di tutti i depuratori del mondo vengono ingolfati anche dagli olii. A quanto pare l’unico a non saperlo sei tu!
    Tra l’altro credo proprio che olio industriale nemmeno esista, ma sia lo scarto di quello vegetale, ma di questo non sono sicura…

    @trunk
    Esattamente! Quando friggi le patatine, le melanzane per fare la caponata, le zucchine e altro, invece di svuotare la friggitrice prendi una banale bottiglia di plastica o di vetro (non sono difficili da trovare) e la riempi (ti consiglio di chiuderla con un tappo)! Poi quando è piena, ti fai una passeggiata di 12 km con la tua macchinina e versi il tutto in questo contenitore! Su, dài che non è difficile e ce la puoi fare anche tu!

    @mauriziotto
    Raccogliere l’olio usato è un obbligo, è vietato dalla legge sversare olii esausti! Non è affatto inutile, è soltanto in ritardo anni rispetto il resto dell’Italia!

    @xemet
    E perchè dovrebbero grattarselo? Per farsene che cosa? Come oggetto di arredamento non è che sia questo granchè

    Ma insomma! E basta! State sempre a lamentarvi!
    Se Palermo non ha le cose che esistono in tutto il resto del mondo piangete perchè siamo in Africa!
    Se finlamente arrivano piangete perché dovete cambiare le vostre insane abitudini!
    Ma per favore! Smuovetevi il culo!


Lascia un Commento