19 mag 2011

Distributori Gpl a Palermo? Pochi e lontani!


Postiamo un interessantissimo post di Andrea Marletta sui distributori Gpl a Palermo, veramente pochi e dispersi nel territorio comunale. Interessante anche il confronto con un’altra città come Roma:

Comprare un’automobile nuova al giorno d’oggi è un’impresa ardua, ma dopo aver scelto modello, colore, cilindrata e optional vari, una delle ultime opzioni da scegliere è quella relativa all’alimentazione; un tempo il dubbio era fra Super, Senza Piombo e Diesel, da qualche anno lo scenario è cambiato potendo optare fra Benzina, Diesel e Benzina-Gpl.

Il rispetto dell’ambiente e soprattutto l’irrefrenabile corsa al rialzo del prezzo di benzina e gasolio hanno favorito negli ultimi anni a Palermo (così come in tutta Italia) il proliferarsi di veicoli cosiddetti ibridi ovvero a doppia alimentazione in cui è possibile circolare sia a benzina che a gas, ma prima di compiere la nostra scelta sull’alimentazione della nostra prossima auto sarà necessario mettere sul piatto della bilancia i pro e i contro dell’acquisto di una macchina a Gpl.
Fra i vantaggi del possedere una macchina ibrida a Palermo, oltre ai già citati motivi di carattere ambientale legati alle emissioni atmosferiche e ai vantaggi economici relativi ai consumi in rapporto ai prezzi praticati dai distributori, c’è sicuramente il vantaggio di poter circolare in tutta l’area regolarizzata dalle targhe alterne senza alcuna restrizione, essendo alimentata a Gpl la nostra auto potrà camminare fra le vie del centro anche fra 10 anni, non importa che sia Euro 0 o Euro 5.
I possibili svantaggi della doppia alimentazione sarebbero legati solo alla potenza dell’auto (rispetto alla stesso modello alimentato a benzina può esserci una differenza in termini di velocità di punta), alla sicurezza dell’auto in quanto solo per i vecchi impianti Gpl c’è qualche problema legato ai parcheggi sotterranei o all’interno di garage e al costo dell’auto che in mancanza di eco-incentivi può essere leggermente superiore allo stesso modello a benzina;

Ma a Palermo sorge un altro problema che sembra superare di gran lunga quelli finora descritti ovvero la mancanza di distributori Gpl o metano.
Secondo gli ultimi dati forniti dal Parco veicolare dell’Aci nella Provincia di Palermo sono presenti quasi 20.000 automobili alimentate a Gpl o metano ed è impensabile che a soddisfare le richieste di così tante automobili esistano solo 15 distributori Gpl.
Ancora più grave è la situazione della città di Palermo dove a fronte di più di 10.000 autoveicoli i distributori sono solo 3, per fare un confronto con la città di Roma dove le auto ibride sono circa 50.000 i distributori sono 25.
Ma il problema non è solo relativo allo scarso numero di distributori Gpl all’interno del territorio comunale ma anche all’ubicazione di questi distributori, infatti non solo nessuno di questi è posizionato è in centro città, cosa abbastanza prevedibile poiché un distributore Gpl ha bisogno di un ampio spazio aperto e sono pochi in centro gli ampi spazi aperti disponibili, ma nessuno di questi è posizionato nemmeno nelle zone residenziali o nelle zone appena fuori dal centro storico.
I 3 distributori sono infatti ubicati ai confini comunali: il primo in Via Messina Marine praticamente all’imbocco della SS113 in direzione Villabate; il secondo in Viale Regione Siciliana Sud-Est all’imbocco della A20 Palermo-Messina; il terzo in Via Lanza di Scalea quasi allo svincolo di Mondello dell’A29 Palermo-Trapani.
Per fare un esempio se abitassimo alla rotonda di Piazza Einstein dovremmo percorrere 8Km per raggiungere il primo distributore, 9Km per raggiungere il secondo distributore e 8Km per il terzo, senza considerare che comunque per i distributori Gpl non è possibile effettuare rifornimenti fuori dall’orario di apertura e quindi il nostro tragitto solo per rifornire l’auto dovrà essere effettuato durante l’orario di lavoro.
Dopo aver dipinto il quadro della situazione dei distributori Gpl a Palermo, non rimane che chiederci perché ci siano così poche occasioni per rifornire un’auto ibrida a Palermo e se e quando saranno aperti nuovi distributori in maniera da far crescere un settore che nelle altre città d’Italia è in grossa espansione e che presenta in termini economici la domanda di un bene (il Gpl) non ancora del tutto soddisfatta dall’offerta (la carenza di distributori).

 


Auto ibridadistributori gpldistributori metanogpl palermoSegnalati

14 commenti per “Distributori Gpl a Palermo? Pochi e lontani!
  • Ant 8
    19 mag 2011 alle 12:07

    Oltre la carenza di distributori GPL mancano anche i distributori di Metano; ad oggi ne esiste uno solo, l’impianto ENI in Viale Regione (Bonagia) è ancora in costruzione, rimane da capire se il nuovo distributore (sempre ENI) in Via E. Basile avrà anche questo tipo di combustibile..

  • Fabion54 48728
    19 mag 2011 alle 12:55

    Vi racconto l’esperienza della mia ragazza:
    Circa 2 anni fa, diventando maggiorenne ed essendosi presa la patente si è comprata una macchina nuova.
    Cosa si compra una neopatentata? Una macchina di seconda mano oppure una macchinetta per iniziare a guidare e che costi poco così in caso di incidente si potrebbe riparare con una spesa irrisoria.
    Quindi opta per una Chevrolet Matiz a Benzina/GPL.
    Sapete quante volte ha fatto GPL da quando ha comprato la macchina? Due volte!
    Nonostante abbia percorso quasi 10000km ha fatto GPL così raramente e sapete perchè?
    Perchè abitando in via Uditore arrivare al distributore di GPL non le conviene, e nonostante il pieno di GPL sia meno caro, lo spreco di carburante è identico a quello della benzina. Cioè le macchine a GPL non consumano meno, ma semplicemente un pieno invece di 50€ costa 20€ circa o qualcosa del genere ecco perchè convengono!
    Ah e per precisione sapete dove ha fatto il pieno? Sulla Palermo-Agrigento, in direzione Palermo prima dello svincolo per Misilmeri c’è una pompa di benzina pure GPL.
    Quindi potete dirmi tutto quello che volete, ma finchè a palermo le pompe di GPL o Metano saranno così poche io preferirò comprare una macchina a diesel.
    Consumano meno del GPL e ti garantiscono ottime prestazioni per chi ha il piedino pesante! ;)
    E se avete bisogno di andare in centro, motorino oppure come piace fare a me, si cammina a piedi :D Una bella passeggiata fa bene alla salute proprio e del resto della città.
    Finiscono il commento con una domanda rivolta a tutti: Ma in teoria non dovrebbe esistere un regolamento per far si che ci sia un proporzione tra macchine e pompe di benzina/diesel e GPL? E’ possibile che con 10000 auto ci siano così poche pompe? Per giunta collocati in posti poco raggiungibili da moltissima gente?Perchè non credo proprio che chi abita al centro città si faccia 8km andata e 8km al ritorno, infiltrandosi nel traffico palermitano solo per fare un rifornimento che posso fare benissimo al primo benzinaio!

  • Metropolitano 3285
    19 mag 2011 alle 13:03

    Sarà il Metano l’unico vero risparmio, per ora in via Lanza Scalea e fra poco nelle aree di servizio Caracoli Nord e Bonagia sud. Questo però non appena concludono i lavori della conduttura gasdotto principale per l’autostrada.

  • mimusso 157
    19 mag 2011 alle 13:49

    E’ risaputo che “giro” ci sia dietro il business dei distributori di carburante (basta cercare su google…).
    Evidentemente Metano e GPL non interessano particolarmente…

  • Metropolitano 3285
    19 mag 2011 alle 14:03

    Vabbè, ma per quanto riguarda gli accordi già stati firmati sui contratti di gestione, devono pur completare l’allaccio alle pompe già esistenti dove le rispettive aree sono state ristrutturate, come l’autogrill Caracoli o la nuova stazione di servizio a Bonagia (solo in dir CT).

  • mastpalermo 115
    19 mag 2011 alle 16:25

    Ho appena comprato (ed in attesa che arrivi) la mia seconda vettura a doppia alimentazione (benzina/GPL). Ho scelto nuovamente una vettura con questa motorizzazione perchè con la prima mi sono trovato bene, sia in termini di prestazioni sia in termini di consumi. Certamente questa alimentazione consuma un pò più rispetto ad un diesel di ultima generazione, ma il risparmio si vede quando si fa rifornimento. Con meno di 30€ faccio il pieno e ho un’autonomia di circa 500 Km in percorso misto (serbatoio di 38l, quello al posto della ruota di scorta).
    A Palermo sono pochi i distribbutori GPL, ma almeno 1 volta a settimana passo davanti ad uno di essi e ne approfitto per fare il pieno, quindi il problema non sussiste e quando apprirà il distributore in via Ernesto Basile, dal mio punto di vista, il problema sparirà completamente.
    Anche muovendomi per la Sicilia non ho trovato problemi a rifornire. Per me la doppia alimentazione porta solo vantaggi sia ora che in futuro!

  • MarcoC 48
    20 mag 2011 alle 5:44

    Da circa circa tre anni mio padre ha comprato una macchina ibrida a doppia alimentazione gpl benzina e risparmiamo davvero. E pensare che prima di comprarla ho faticato tantissimo a convincerlo a ribattere sempre sui stessi discorsi: ma resto a piedi, ma ci sono pochi distributori ecc. Il punto è che chi ce l’ha, tempo una settimana si accorge che ci sono solo vantaggi e che ne è valsa la pena.

  • ing.giacomo 4
    20 mag 2011 alle 12:34

    io mi occupo di progettazione anche di impianti di distribuzioni carburanti e gpl, il problema che la normativa è molto restrittiva per il gpl, conclusione che molto difficile trovare aree che sono adatte

  • malignetto 100
    20 mag 2011 alle 14:45

    A Roma 25 distributori per 50000 vetture.
    A Palermo 3 distributori per 10000 vetture.
    Facendo un breve conto:
    a Roma c’è un distributore ogni 2000 vetture
    a Palermo uno ogni 333 vetture.
    Non mi sembra una differenza evidente, bastano altri 2 impianti (sembra li stiano già costruendo) e saremo in media….Poi Roma è grande forse tre volte Palermo
    La doppia alimentazione serve per arrivare (strada facendo) alla pompa di rifornimento GPL. Non bisogna mica scendere per andare a fare il pieno e tornare a casa…..
    Saluti

  • emmegi 717
    20 mag 2011 alle 14:49

    Manca un “3″ ;)

    A Roma c’è un distributore ogni 2000 vetture
    A Palermo uno ogni 3333 vetture.

  • malignetto 100
    20 mag 2011 alle 15:48

    già, 3333, mi mancava giusto qualche vettura…. Cmq intendevo dire che siamo quasi in media con Roma…
    Scusate l’errore.

  • monte_Pellegrino 597
    21 mag 2011 alle 17:15

    Devo dire che quando avevo l’auto a gpl (fino a poco tempo fa) le file ai distributori di Palermo erano accettabili, quindi tutto ok! E poi la dislocazione va bene: se aprirà quello di via Ernesto Basile, la copertura della città sarà perfetta!


Lascia un Commento