27 apr 2011

Manifestazione contro i pedaggi autostradali


Oggi pomeriggio alle 16:30 a Piazza Pretoria, si svolgerà una manifestazione per chiedere la revoca del provvedimento sui pedaggi autostradali.

L’iniziativa è organizzata dal Coordinamento Regionale “No pedaggi”.


coordiamento regionale no pedaggimanifestazione pedaggi autostradalipedaggi autostradalipedaggi sicilia

23 commenti per “Manifestazione contro i pedaggi autostradali

Comment navigation

  • alex.71 0
    28 apr 2011 alle 23:10

    ovviamente intendevo dire che sarà costretto a pagare per percorrere 5,7 km che fanno da tangenziale e ovviamente quasi nessuno lo farà andando ad intasare le cosie laterali e le strade limitrofe come viale strasburgo.

    Non parliamo poi dei pendolari…

  • Fabio G. 0
    29 apr 2011 alle 16:47

    Scusate, quello che io so e che non leggo in nessun commento è quanto segue.
    I soldi che proverranno dai pedaggi andranno a DEFALCARE il trasferimento di denari che lo Stato fa ad ANAS, quindi in effetti l’ANAS non ci guadagna assolutamente niente. Questo, tradotto nella mia lingua, significa un prelievo forzato (perchè è forzato) di soldi dalla Sicilia a beneficio dell’Italia intera, e noi (scummissa?) non vedremo nessun investimento.
    Poi può anche essere che io non ho capito niente.
    Saluti

  • phrantsvotsa 465
    30 apr 2011 alle 7:38

    @Luca

    Scusa Luca, forse non sono stato preciso. La situazione attuale non mi piace, ma nonostante tutto è innegabile che l’ANAS abbia fatto un minimo di sforzo per modernizzare le tratte in entrata a Palermo. Da Palermo a Punta raisi; magari le corsie sarnno strette, ma almeno la tratta è illuminata, rimessa a nuovo e con i gardrail a norma.

    Ma quello che voglio sottolineare, e spero che sia chiaro, è che la situazione non cambierà. RImarrà la stessa e in più sarà a pagamento. E questo per due motivi.

    1) Come dice Fabio G; non saranno risorse aggiuntive, ma le somme introitate verrano defalcate da trasferimenti dello stato.

    2) I Benetton incassano ma non cantierizzano. Ti ricordo che Di Pietro come ministro aveva denunziato una ricapitalizzazione di tre miliardi di euro finita nelle tasche dei Benetton invece che nei cantieri (come da contrattto di concessione)

    Nel tempo le autostrade dei Benetton si sono sempre più deteriorate…ma loro hanno alzato i pedaggi e si sono arrichiti.

    No, cari amici..la situazione odierna non mi piace. Ma come ho detto prima…sono pronto a mettere una scommessa con chi vuole….le autostrade siciliane resteranno come sono ed in più saranno a pagamento!

    Non difendo la regione siciliana…ci mancherebbe altro. La causa prrincipale sono loro ovviamente, che spendono tutti i trasferimenti statali in stipendi ad impiegatucci e mega emolumenti ai manager de noantri


Lascia un Commento