06 apr 2011

Legalità a giorni alterni


Un’altra testimonianza circa un recente blitz della Polizia Municipale in zona Policlinico. Il nostro auspicio come quello di tantissimi nostri concittadini è quello di vedere ogni giorno queste azioni.C’è voglia di legalità, di giustizia,

 

La scorsa settimana si è verificato un evento curioso nei pressi del Policlinico. Sono apparse dal nulla una decina di moto della polizia Municipale che hanno invaso il territorio del parcheggiatore “ufficiale” di piazza Durante (di professione fruttivendolo in Via Rocco Jemma).

Allego le foto della piazza durante il blitz della Municipale (con tanto di multe apposte su tutte le vetture all’interno della rotonda e sui marciapiedi) e la stessa piazza in presenza del parcheggiatore.
L’evento si è verificato ben due volte nella stessa settimana, alternandosi però al completo ritorno all’illegalità appena le moto della Municipale si allontanano.
 
 
Sarebbe forse il caso di prevedere una più frequente apparizione negli stessi luoghi, magari non due sole moto e utilizzare le altre per presidiare altri siti?
L’evento dimostra che l’applicazione della legge a Palermo è possibile, dipende solo dalla volontà della Polizia Municipale di fare finalmente il proprio dovere.
Speriamo di non dover attendere troppo per la prossima “apparizione”, visto che l’illegalità in piazza Durante è tornata sovrana.
Saluti,
Ing. M.

 


posteggiatori abusivi palermovigili urbani palermo polizia municipale palermo

12 commenti per “Legalità a giorni alterni
  • franz 200
    06 apr 2011 alle 7:28

    Ma arrestarli e buttare le chiavi no? Sono mafiosi, ricordiamocelo!!!! e come tali vanno puniti!

  • The.Byfolk 43
    06 apr 2011 alle 8:06

    Penso che la pena, anche quella pecuniaria, debba avere una funzione di prevenzione dei comportamenti errati ed educazione a mantenere quelli civili.

    Quando per anni vedo che tutti posteggiano nella rotonda e ovunque senza che nessuno si lamenti, nessuna autorità che intervenga ma che di fatto accetta tale situazione, perchè sicuramente saranno passate tutte le autorità di p.s. almeno una volta, il mio senso civico si assopisce, tanto più nel momento che ho forte bisogno di posteggare, e può diventare, dentro di noi, un comportamento normale, accettabile dalla comunità, anche se non regolare.

    Non voglio giustificarlo, ma secondo me i blitz sporadici non servono a nulla.
    Altra cosa è un controllo costante ma casuale, che duri nel tempo, almeno alcuni anni, per ristabilire nell’animo di chi posteggia in zona la coscienza che questo non si fa!

  • grillo79 321
    06 apr 2011 alle 8:15

    Ganasce alle ruote, sequestro del mezzo e sospensione della patente x un mese, una bella multa da 1000-2000 euro ed il gioco è fatto!!! Per qualsiasi infrazione che arreca disturbo alla mobilità, sia dei mezzi che dei pedoni, ciclisti etc etc
    Vedrete che all’improvviso torna la legalità

  • Andrea Bernasconi 12
    06 apr 2011 alle 8:44

    daccordissimo con The.Byfolk
    le sansioni, almeno quelle per i cittadini, già sono previste nell’attuale codice. non c’è bisogno di scervellarsi. il problema semmai e ripristinare nella testa delle persone il concetto di “non” permesso. E questo lo si può raggiungere combattendo anni e anni di anarchia. Come? con… Anni di controlli costanti e inflessibili.

  • The.Byfolk 43
    06 apr 2011 alle 8:51

    @ grillo79

    Sono misura auspicabili ma non applicabili nel breve periodo.

    Sono convinto che noi Palermitani siamo come dei bambini che fanno i capricci.
    Nascondiamo un grande bisogno di una guida che ci educhi alla pacifica convivenza, al rispetto del decoro, a credere in ciò che possiamo essere come cittadini.
    Ogni volta che commetto una infrazione, me ne rendo conto, ne prendo atto, me ne rammarico un millesimo i secondo, e vando avanti lo stesso, convinto, giustamente, che se non lo faccio lo farà qualche altro, in questa giungla metropolitana.
    E’ una abitudine, una assuefazione, una malattia, un complesso di stati d’animo, che comprende il piangersi addosso, la frustrazione del vedersi fesso, la pigrizia del cambiamento, l’ansia che ci portiamo appresso, la rabbia verso le istituzioni e verso i prepotenti.

    La polizia municipale non dovrebbe aver paura dei pochi bulletti e mafiosetti in giro per le strade, che gli interessi della mafia sono ben altri.

    Sono sicuro che dopo qualche mese di dura lotta per la mobilità si otterrebero dei risultati apprezzabili anche da chi inizialmente sarebbe contrario a tali interventi. Ma per ottenere questo risultato dovrebbe essere interessata una vasta area, senza zone franche…

  • Giorgina 2
    06 apr 2011 alle 9:59

    Per motivi di studio sono anni che frequento quella zona..e a parte i blitz della municipale la zona è carente di posteggi…anche se entri dentro al policlinico per pagarlo i posteggi non ci sono!!!E la situazione è peggiorata con i lavori per la ferrovia che ha determinato la perdita di altri parcheggi..è assurdo che con un ospedale e un cimitero vicino non ci sia possibilità di parcheggiare!!

  • ARCHIMEDE 34
    06 apr 2011 alle 10:09

    La mamma da a Tanuzzo una guantiera di cartone, quella della pasticceria, ormai utilizzata in casa dal giorno di san Giuseppe, quando lo zio Carlo, invitato a pranzo, aveva portato 6 sfincie fresche fresche.
    La nguantiera non era molto grande e già soltanto 6 sfincie ci andavano strette.
    Ora questa nguantiera è un po’ ammollata perchè un’anticchia di ricotta scolando, aveva irrimediabilmente compromesso il cartone già in origine di scarsa qualità.
    Tanuzzo quindi deve andare dalla zia Lia che ha preparato le cassatelle.
    Al ritorno a casa, la mamma, al vedere che i dolci della generosa sorella erano stati danneggiati durante il viaggio, distrugge a legnate il povero picciriddo.
    Che colpa ne ha Tanuzzo se la Zia lia, nella sua proverbiale generosità, aveva praparato 20 chili di cassatelle e dopo averle disposte a 10 strati nella vecchia nguantiera per 6 sfincie si sono scafazzate tutte ?

    TRADUCO…

    Le auto immatricolate a palermo sono 393.245 non posso stabilire quante di queste ogni giorno circolino effettivamente, ne quanti mezzi non immatricolati a palermo circolino e parcheggino in città.
    Un fatto è però evidente, sull’intero territorio esistono molti meno posti auto di quanti effettivamente non siano i mezzi.
    In particolare, all’interno della rotatoria (nella seconda foto) ci sono 63 auto.
    Ci sono. Esistono. Quindi circa 80 persone in quel momento hanno necessità di parcheggiare in quella zona.
    Anche le zone limitrofe e quelle più distanti sono verosimilmente sature di auto.
    Compresi ormai anche marciapiedi discese per disabili strisce pedonali aiuole.
    Se non ci fosse il parcheggiatore quindi, la rotatoria sarebbe comunque piena di auto in contravvenzione, obbligate a sostare li dall’atavica mancanza di parcheggi (o eccessivo numero di auto) di questa città.

    Che colpa ne ha il povero automobilista se mai nessuno ha posto in atto politiche per aumentare il numero di parcheggi o diminuire il numero di auto ?

  • Giorgina 2
    06 apr 2011 alle 10:13

    Considerate che con la metropolitana perora non funzionante gente anche come me che prendeva la metro per andare al Policlinico è costretto a prendere la macchina o gli autobus(quando passano..)!!!

  • lorenzo80 582
    06 apr 2011 alle 11:29

    Va bene che quella è una strada pubblica, quindi il discorso è molto più complicato, ma mi chiedo come mai in alcuni posti, come ad esempio il centro la torre, non ci sia traccia di posteggiatori abusivi, almeno quando ci sono stato io. Anche da Auchan non si vedono… Come hanno fatto? Ci sarà pure un modo per tenere lontani questi parassiti!

  • peppe.pa 0
    06 apr 2011 alle 11:52

    Io studio medicina, e quindi quella zona la conosco molto bene…

    Diciamo che il problema del “parcheggio abusivo” lì c’è sempre stato! E’ una zona dalle strade strette, su cui insistono due grandi ospedali (con dipendenti, pazienti e parenti), una facoltà di medicina che conta 5000 studenti, un cimitero e un maledettissimo mercatino che ogni venerdì blocca una delle poche strade con parcheggio libero.

    Questo è l’ordinario.

    Ultimamente però coi lavori del passante la situazione è davvero peggiorata. Di due grandi parcheggi a pagamento (e con tariffe scontate per studenti e dipendenti) uno è stato sventrato dalle ruspe (amen), l’altro è stato riservato solo ai dipendenti. Mettiamoci anche che i treni non passano più, e che spesso la circolazione è bloccata dai tir che fanno manovre nelle vicinanze del cantiere del passante, e abbiamo il quadro della situazione!

    Non dico che i vigili non dovrebbero fare le multe, se no scadrei nel solito discorso “alla palermitana” molto relativista… Anzi, l’ordine è giusto e sacrosanto! Ma mi aspetterei, accanto ai “blitz”, un piano per la viabilità serio con la lotta alle doppie file (e magari qualche autobus in più)!

    Ah, per la cronaca: stamattina i posteggiatori abusivi erano ai loro posti di combattimento!


Lascia un Commento