05 apr 2011

Passante Ferroviario Malaspina: aggiornamento fotografico


E mentre c’è chi si lamenta per  della polvere (non polveri sottili!!)   o cerca di trovare il pelo nell’uovo, proseguono incessanti i lavori in zona Malaspina. Un altro aggiornamento fotografico dal cantiere del Passante Ferroviario. Le immagini illustrano i lavori di rifacimento di un tratto della vecchia galleria dispari e il proseguo dei lavori per il mega-camerone fra Malaspina e Notarbartolo. Si ringrazia l’utente Fabion54 per le immagini

Rifacimento della vecchia galleria dispari: soletta


Tratto di galleria dispari prossima ai lavori.

Visuale in direzione Notarbartolo. A sinistra scorrerà la nuova galleria pari mentre a destra la precedente dispari, in parte rifatta.Entrambe gallerie si congiungeranno nel mega-camerone poco più avanti.


mega camerone passante ferroviariopassante ferroviario via malaspinavia malaspina palermo

11 commenti per “Passante Ferroviario Malaspina: aggiornamento fotografico
  • moscerino 268
    05 apr 2011 alle 10:30

    Anche in questo caso ottime foto, devo riconoscere che più passa il tempo più le foto sono tecnicamente molto valide, financo i dettagli sull’esplosione dei ferri e delle palificate, sono degne del miglior ingegnere, l’unica cosa che mi dispiace è l’ultima foto che non è rientrata nello schedario e siccome la mia curiosità è enorme posso almeno sapere di che si trattava?

  • 19alessio79 74
    05 apr 2011 alle 11:11

    Voglio fare i complimenti ai lavoratori del PF. Io abito sopra i lavori e capisco il discorso delle polveri, ma i lavori non si fermano mai… ancora stanotte, alle 3 del mattino, si sentivano i rumori dei lavori dentro la galleria… Mi spiace davvero tanto che ancora qualcuno li critichi….

  • renard 242
    05 apr 2011 alle 13:10

    Quando è previsto che finiscano i lavori in questo punto? E quando riapriranno via Malaspina la nuova strada verrà chiusa?

  • antony977 166188
    05 apr 2011 alle 13:35

    via Malaspina riaprirà entro Giugno.Si valuta di mantenere la bretella stradale ad unico senso ed unico senso di marcia sull’ex p.l.

  • 4canti 101
    05 apr 2011 alle 18:34

    si 19alessio79, da quanto mi ha detto un mio amico che lavora alla Sis, lavoreranno giorno e notte per finire in tempo questa tratta perchè le penali in caso di ritardo sono salatissime e commisurate ai giorni stessi di ritardo. Dovrebbero fare così per tutte le opere pubbliche!!!

  • Metropolitano 3355
    05 apr 2011 alle 19:43

    Ma anche per i tram dovrebbero pagare delle penali in caso ritardano ?
    Io sono d’accordo di sfruttare una via per un senso e la bretella per un altro anche se tuttavia ci sta lo spazio per entrambi i sensi in tutte e due le strade.
    Ottime immagini, ringraziando il fotografo ! Inizialmente la prima photo sembrava una tomba ! :D Ma poi. Scherzo…

  • klone123 96
    05 apr 2011 alle 22:44

    A proposito di Notarbartolo: ci passo ogni santo giorno davanti la stazione e ogni santo giorno da almeno maggio 2010 i lavori per i nuovi spazi commerciali sui due fianchi della stazione (quello verso via Malaspina e quello verso via Sciuti) sono STRAFERMI! Hanno trovato il tempo di mettere due aste con le bandiere (quella siciliana non esiste?!) per i 150 anni e non trovano il tempo di finire il restiling di una stazione?! Ma che diavolo è successo si può sapere?????

  • trasponder 24
    06 apr 2011 alle 0:09

    @ giovanni75 – quei blocchi bianche che si vedono nell’ultima foto sono dei blocchi di polistirolo con delle particolari caratteristiche meccaniche che servono per alleggerire il solettone

  • Amo_Palermo 161
    06 apr 2011 alle 7:49

    @klone 123: I lavori della Stazione Notarbartolo, intesa come fabbricato viaggiatori, non fanno parte del progetto del passante, credo sia gestiti da una società del gruppo FS che credo si chiami Grandi Stazioni o Cento Stazioni.
    In effetti sono anni che si attende il termine dei lavori…

    @trasponder: credo che giovanni75 si riferisse alla plastica che si vede nella prima foto, quella fermata con qualche pietra…
    Si tratta dell’impermeabilizzazione, che nel tratto orizzontale viene coperta con qualche centimetro di calcestruzzo (facendo attenzione si vede nella foto), mentre sulle superfici verticali viene semplicemente svoltata e poi ricoperta ocn il rinterro. Le pietre servono proprio a non farla muovere quando viene rinterrato


Lascia un Commento