18 mar 2011

Nuovo piano rete Amat: proposte di integrazioni


L’utente F. La Mantia ci segnala alcune possibili modifiche sul nuovo piano delle linee Amat che, ricordiamo, non è ancora vigente:

Leggendo la vostra pagina web, ho notato i primi commenti e “lamentele” sul nuovo piano bus.

Per non lasciare strade scoperte o collegamenti come quello fra il parcheggio Basile e la Circonvalazione, suggerisco delle modifiche, che considerano anche la tipologia di strade e piazze: mi sembra logico che a Partanna Mondello o via Resuttana si usino bus di 8 metri anziché di 12 metri.

Altre proposte di modifica riguardano la trasformazione della 118 in navettone che da viale Strasburgo raggiunge il Velodromo per intercambiare con le linee 619 e 614. L’intero percorso protetto da busvie.

Inoltre scompaiono i capolinea di piazza Indipendenza, Boccadifalco e piazza P.pe di Camporeale.

110: da piazzale Giotto segue come percorso attuale 134 fino a piazza Virgilio , a dx per via Dante- Camporeale e percorso attuale

fino a via G.Aurispa-via C.Parisio- come ex percorso 134 fino a p.le Giotto..

111: proveniente da piazzale Giotto a piazza Leoni segue come 107 fino a via Libertà, a sx per piazza Croci, come 731 fino ad Acquasanta.

118: proveniente da parch.Basile a via N.Turrisi segue per piazza San Francesco di Paola( abbandonando via Volturno-Pignatelli d’Aragona)- Amendola- Sammartino- La Farina- D.Siculo-Terrasanta( corsia contromano)- Sciuti- Restivo-Strasburgo-L. di Scalea-

Velodromo(cap.)- Strasburgo e percorso stabilito.

124: da via Cavour raggiunge piazza G.Cesare come ex 122- Staz.c.le-Roma- M.Stabile e percorso stabilito

224: proveniente da Staz.cle a via Messina Marine a dx p er via Li Gotti-P.Kolbe- Galletti- Pomara.

231: proveniente da Brancaccio giunto in via Laudicina prosegue per viale Di Vittorio- XVII Maggio- P.Giraldi- Sperone-Mille-Lincoln-Staz.c.le

304 e 327: da piazza Indipendenza raggiungono l’Ospedale Civico da via Lodato.

462: capolinea a parcheggio degli Emiri anziché piazza P.di Camporeale

516. invariato il collegamento con T.Natale.

614: partenza da Velodromo per Mondello, giunto in viale Regina Elena segue come ex 936 fino a Piano Gallo, non raggiungendo via Teti.

619: partenza da Velodromo giunto a viale Resurrezione prosegue per piazza Pallavicino- via Trapani Pescia- San Filippo Neri-Velodromo.

628: anziché transitare per via Resuttana-San Lorenzo istradato per viale Strasburgo.

644: De Gasperi- Resuttana- San Lorenzo- Resurrezione- percorso attuale fino a via dei Quartieri, a sx per via San Lorenzo- Resuttana- De Gasperi.

906: parch. Basile- Basile- Regione Siciliana- Calatafimi-De Filippo- Villanave- Riserva Reale- F.Paruta e percorso attuale fino a Molara F.Paruta- Calatafimi-Pausen- dell’Acacia-dei Fiori-Regione Siciliana- svinc. Brasa- E. Basile- parch. Basile.

923: part. da via Tindari- Pantalica- Castellana- Bronte- Castellana- UR3- alla Falconara e percorso normale, transito da piazza P.Micca. Giunto a via Castellana- Pantalica- Tindari.


autobus amatnuova rete amatnuove linee amattagli linee amat

2 commenti per “Nuovo piano rete Amat: proposte di integrazioni
  • Irexia 697
    18 mar 2011 alle 16:29

    Purtroppo non conosco così bene le tratte degli autobus per valutare nel complesso la tua proposta. Voglio solo fare una puntualizzazione relativa a ciò che conosco, sul resto non mi esprimo:
    l’autobus 731 non arriva fino all’Acquasanta, quello è il 721, entrambi secondo il piano dell’AMAT sono destinati ad essere soppressi. Il 731 prosegue fino a Vergine Maria, percorrendo sì l’Acquasanta, ma non dalla fiera come il 721, ma da via dei cantieri, passando per l’Arenella e infino giungendo al capolinea di Vergine Maria.
    Togliere il 731 è un grosso guaio per questi due quartieri che altrimenti dovrebbero aspettare il 139 e l’806.
    A mio parere proprio il 139 potrebbe essere soppresso, mantenedo il 731. Il 139 che porta fino alla stazione fa un percorso molto lungo e quindi non garantisce un’adeguata frequenza (una volta con l’autista che, mentre guidava, leggeva la domenica sportiva poggiata sul volante ho impiegato un’ora e mezzo da capolinea a capolinea!). Proprio questa linea potrebbe essere tolta: chi necessita di andare alla stazione centrale trova molto più conveniente prendere il 731, scendere in via Libertà e prendere il 101 (nei piani dell’AMAT il 102 cambierà percorso perchè, di fatto, si sovrappone proprio al 101).
    L’806 è una tratta molto poco usata tutto l’anno tranne d’estate che viene impiegata per raggiungere Mondello. Anche questa è molto lunga e non garantisce passaggi in tempi utili.
    Insomma, ritengo che chi da Vergine Maria o Arenella, borgate di periferia, debba andare alla stazione centrale o allo stadio, quindi ai confini opposti di via Libertà, abbia più vantaggi a prendere il 731 e il 101 nei rispettivi sensi, piuttosto che due lumache come il 139 e l’806.
    Inoltre, come ho già detto inun mio precedetne post il 731 (ma anche il 721) raccoglie il bacino di utenza scolastica di: Vittorio Emanuele, Cannizzaro, Garibaldi, medie e liceo, centrale e succursale!

    Nel tuo intervento parli di busvie: se ti riferisci alle corsie preferenziali mi trovi perfettamente d’accordo (anche con cordoli)! In via libertà sono rispettate (e queste senza cordoli!), quindi il palermitano non è ontologicamente incapace di rispettarle, ovviamente occorrono i sempre invocati controlli!

  • D. Vaiazzo 40
    30 ott 2011 alle 8:19

    Sono d’accordo nel spostare il capolinea delle 304 e 327 a Via Lazzaro (Ospedale Civico),così si sgombra piazza indipendenza e non ci saranno mai più attese eterne per la 109 o per la Linea Gialla.

    Per la 619 sono un po’ dubbioso,dato che via Trapani Pescia a tratti é larga quanto Via Castelforte e a tratti é una strada-budello,per il resto va bene,però bisogna precisare l’itinerario.

    Invece per il posto di Irexia preciso che anche la 833 sarà soppressa.

    Io invece manterrei la 833,instradandola per Via Rampolla-Via Bonanno,attraversando la fiera e poi percorso abituale fino a Piazza Politeama.

    E poi sposterei il capolinea opposto (a Mondello) in Via Mondello anziché Via Teti,ovvero dal lato del Parco Giochi.

    In un altra nota,avrei un idea alternativa per la 628,per evitare di sovrapporla alla
    677:
    Spostiamoci in Via della Ferrovia a San Lorenzo:una strada che a prima vista pare una stradaccia,ma se asfaltata a dovere e pulita potrebbe essere ideale per farci passare i bus (meglio se bus non oltre i 10 metri).
    Dopo lo sbocco in Via S.Lorenzo e il transito in Via Tommaso natale e Via Sferracavallo,prenderà il ramo stradale per Via del Cedro,e poi percorso normale fino al capolinea di Punta Matese o Isola.
    Potrebbe essere anche scomodo, o creare ingorghi,ma é sempre un’idea.

    Accetto critiche e eventuali accorgimenti.


Lascia un Commento