09 mar 2011

Raddoppio S.S.640 CL-AG

I lavori per il raddoppio della S.S.640 Caltanissetta-Agrigento proseguono senza intoppi. L’avanzamento dei vari lotti è sorprendente. La CMC di Ravenna tramite la società creata ad hoc, la Empedocle scap, sta portando avanti celermente l’opera e speriamo che, visti i presupposti,  i lavori possano concludersi prima della scadenza naturale del contratto d’appalto.  Dalle foto si evince che molti piloni sono stati completati, dove successivamente si effettuerà la posa delle travi in cemento per creare i relativi viadotti. Sulle tratte in rettilineo è stata già ampliata la sede stradale, che ricordiamo a fine lavori presenterà caratteristiche autostradali con due corsie per senso di marcia, più le relative corsie d’emergenza, separate da guard-rail o new jersey. Non si sa ancora se saranno presenti i PMV ottimi per dare informazioni agli utenti. FOTO DATA 25/V/2010

Zona Canicattì Sud…

Zona Favara…

Zona Favara-Rotonda S.S.115 Villaggio Mosè


anas siciliacmc ravennacomitato mobilita palermoempedocle scapmobilita sicilianuove infrastrutture siciliaprovincia di agrigentoraddoppio s.s.640regione sicilias.s.640viabilità regione sicilia

13 commenti per “Raddoppio S.S.640 CL-AG
  • arabesk 92
    09 mar 2011 alle 12:19

    Siamo sicuri che oltre alle due corsie di marcia per carreggiata sia inclusa la corsia di emergenza? Mi pare di avere letto, anche nei vostri precedenti post, che la differenza tra autostrada e strada extraurbana di categoria B ( come sarà la ss 640) sta proprio nella mancanza della corsia di emergenza. Mi pare di capire che non tutti i viadotti verranno rifatti e questo è un altro elemento che depone a sfavore della possibilità che ci sia la corsia di emergenza perchè non penso proprio che l’attuale carregiata sia sufficientemente larga.
    A fronte di tutti i soldi spesi per un’opera così epocale è davvero un peccato non realizzare una vera e propria autostrada.

  • Lele 6797
    09 mar 2011 alle 14:51

    a breve nuovo aggiornamento…

    le caratteristiche sono di tipo autostradale, quindi 2 corsie x senso di marcia più la corsia di emergenza…

  • moscerino 187
    09 mar 2011 alle 15:21

    sono esterefatto per la celerità della realizzazione, che come oso fare sempre, ovvero la parte dell’avvocato del diavolo, vi siano le prove che il carico di calcestruzzo adoperato sia conforme.
    Ma a parte ciò sono contento, che finalmente l provincia di Agrigento si sia dotata di un’autostrada, anche se di breve chilometraggio.
    Attendiamo con ansia le progettazioni della Gela – Castelvetrano, del raddoppio della Palermo – Sciacca, e chissà che in un prossimo futuro non veda la luce anche una Caltanissetta – Trapani, per ora godiamoci questo poco e sogniamo il molto.

  • Antonio Beccadelli 0
    09 mar 2011 alle 15:57

    Dopo i tanti (troppi!) possibili esempi negativi, cosa si sa o si può sapere dei controlli, delle modalità d’esecuzione dei lavori e dei collaudi sia in corso d’opera che definitivi dell’opera? O anche per questa scopriremo solo a lavori finiti l’utilizzo del “famoso” calcestruzzo depotenziato?

  • Otto Mohr 45
    09 mar 2011 alle 17:55

    Lele scusa se ti correggo ma la strada in costruzione appartiene alla categoria stradale B. Essa non prevede corsie di emergenza ma solo una banchina di 1,75m di larghezza. Per chi volesse saperlo la banchina è quella parte della carreggiata compresa fra il margine esterno della carreggiata e quello della corsia. Differisce dalla corsia di emergenza perchè non serve per l’emergenza di veicoli in sosta o transito, ma funge da franco di sicurezza…ad esempio è possibile vederla chiaramente sulla Palermo-Sciacca fra Palermo e Altofonte..

  • matteo O. 141
    09 mar 2011 alle 19:25

    Ottimo! questa strada è fondamentale!

    @moscerino
    come mai parli della gela castelvetrano? per caso c’è qualche progetto in via di sviluppo, o sono solo desideri?

  • brian85 117
    09 mar 2011 alle 21:40

    A me sembra allucinante, nel 2011, stanziare così tanti soldi per un’opera FONDAMENTALE per tutta la sicilia…per mettere una banchina al posto della corsia d’emergenza!!! sarebbe stata una vera e propria autostrada, “all’altezza” della mobilità su gomma di gran parte del sud della Sicilia. E invece…

  • Lele 6797
    09 mar 2011 alle 21:49

    ragazzi sarà una super strada con caratteristiche autostradali!!!
    @ ing. giacomo, il tratto che va da canicattì ad innesto A19 è stato appaltato a fine 2010 e sono iniziati i lavori di cantierizzazione oltre che gli innesti sul piano stradale esistente nelle tratte in rettilineo.
    queste foto si riferiscono a maggio, ma vi dico subito che in molte tratte sono già stati ultimati kilometri di viadotti. secondo fonti della CMC, vogliono aprire al traffico entro l’estate il tratto villaggio mosè/ag fino a racalmuto…

  • brian85 117
    09 mar 2011 alle 22:02

    ….e alla fine la costruenda SS640 sarà decisamente più percorribile dell’AUTOSTRADA A19! Povera Italia…

  • matteo O. 141
    10 mar 2011 alle 13:05

    in effetti se ci riflettete la corsia d’emergenza nella catania palermo non supera mai i 2 metri di larghezza, e su certi ponti arriva al massimo a un metro….quindi sarà una strada simile alle autostrade cui siamo abituati. (basta vedere la differenza tra la ct-sr e la ct-pa)

  • moscerino 187
    10 mar 2011 alle 13:16

    preciso che quanto riportato sulle future grandi arterie della sicilia, sono solo le mie speranze

  • Metropolitano 3157
    14 mar 2011 alle 10:33

    Si, quest’opera è fondamentale senza dubbio, ma che c’entra con Palermo se essa non tocca neanche 1 km² della provincia di Palermo ?


Lascia un Commento