08 mar 2011

Debutta lo “street control” contro la doppia fila….


…a Bari.

Un sistema che sfrutta la tecnologia e che è molto sicuro ed efficace. Soluzione che con un investimento abbastanza contenuto potrebbe rivoluzionare il sistema dei controlli sulle strade e le risorse impiegate sul territorio da parte del corpo della Polizia Municipale. A Bari ha finalmente debuttato da qualche giorno. In altre città è già utilizzato da tempo. Perchè non a Palermo? Si parlava di una imminente gara d’appalto ma non si è saputo più nulla…

Ecco come funziona (tratto da Repubblica-Bari):

Il numero di targa viene annotato automaticamente e grazie ad un sistema informatico, in tempo reale, viene elaborato il verbale che poi viene spedito a casa dell’automobilista indisciplinato. Sino ad oggi il sistema, già in funzione in città come Milano e Bologna, è stato attivato in via sperimentale, centinaia le multe elevate virtualmente. … [...]


doppia filapolizia municipalesistema street controltrafficovigili urbani

15 commenti per “Debutta lo “street control” contro la doppia fila….
  • andrea73 27
    08 mar 2011 alle 13:51

    speriamo che si attui questo sistema anche a palermo,io abito in viale lazio altezza municipio è un continuo suonare di clacson, di automobilisti che non possono uscire dal loro posto auto o da quelli che percorrono il viale lazio e che si ritrovano imbottigliati nel traffico a causa appunto delle auto in seconda fila.devo dire la verità però, i vigili sono presenti ma il più delle volte si fanno intenerire dagli automobilisti e cosi facendo ordinano solo di spostare l’auto quando l’unico modo per debellare questo mal costume sono soltanto le multe.

  • lorenzo80 582
    08 mar 2011 alle 14:44

    Se passasse in via Ugo La Malfa in orari da ufficio probabilmente andrebbe in crash nel giro di pochi secondi, auto in doppia fila, sui marciapiedi, di fronte alle fermate dell’autobus, non sarebbe in grado nemmeno di riconoscere tutte le varie casistiche.

    Basterebbe UNA SOLA auto della polizia municipale con questa apparecchiatura, che fa un giro completo della città, per elevare migliaia di multe ogni giorno. L’importante è stare attenti che sia tutto in regola e che non ci siano cavilli a cui il palermitano possa appellarsi per fare ricorso…

  • moscerino 267
    08 mar 2011 alle 15:55

    Se poi non si da pù l’attenuante della mancanza di parcheggio, REALIZZANDOLI, forse il palermitano penserebbe che pagare un parcheggio di pochi euro o meglio un autobus di 1,30 €uro sarebbe meglio di doverne pagarne 60 o più.
    Insomma bastone e carota è una regola ancor oggi validissima.

  • lorenzo80 582
    08 mar 2011 alle 16:31

    @moscerino
    Hanno fatto uno splendido parcheggio al Tribunale, che non si riempe mai più del 50%, mentre fuori le auto sono posteggiate ovunque, magari pagando pure il posteggiatore abusivo. Le multe dovrebbero scattare in modo automatico, con qualche telecamera e una sala operativa remota, senza vigile che va in giro a staccare bigliettini.

  • Metropolitano 3316
    08 mar 2011 alle 17:08

    Questo sistema servirebbe di più a Palermo che a Bari, eppure non se ne fa ancora nulla; probabilmente ciò dipende dalle brillanti menti che governano la città. Spero che Mobilità si faccia avanti per sensibilizzare il politico di turno a voler introdurre questo sistema. Così forse qualcosa cambierà nell’educazione civica del cittadino.

  • mauriziotto 46
    08 mar 2011 alle 18:11

    Perdonatemi… ricordo male o una auto simile era stata già assegnata al Comando della Polizia Municipale di Palermo per sperimentare tale servizio, così come era anche stata assegnata al comune una auto che provvista di telecamera segnalasse buche e quant’altro…

    Ricordo bene o l’ho sognato…

  • Irexia 697
    08 mar 2011 alle 20:26

    Ci vorrebbe anche qui!!! Così quello che dice andrea73 non potrebbe più avvenire: gli automi non si fanno intenerire!
    Di cavilli non dovrebbero essercene dato che è in uso già a Milano e Bologna!
    @ mauriziotto
    E’ vero! Ora che mi ci fai pensare… Come finì quell’esperimento? Non dovrebbero essere resi pubblici i risultati dati che saranno stati spesi dei soldi pubblici (affitto dell’attrezzatura, formazione del personale, analisi dei risultati)?!

  • DAVVIO 4
    08 mar 2011 alle 21:53

    Risultato dello street control a Milano (cui si riferisce l’immagine). A quasi un anno il sistema risulta di difficile applicazione pratica. Le macchine si bloccano continuamente e surriscaldano e altri difetti quali ad esempio l0ancoraggio all’interno delle pattuglie… si fa molto prima a compilare gli accertamenti di infrazioni a mano…Praticamente un fallimento…solo spot elettorale. E’ un sistema che ancora ha bisogno di taaaanta taaaanta sperimentazione….
    Per non dimenticare che tanti verbali vengono annullati dal giudice perchè spesso le foto non sono nitide se fatte attraverso il parabrezza…
    Non fatevi ingannare…io ci lavoro ogni giorno a Milano e la realtà è mooolto diversa…

  • Gianfranco 109
    08 mar 2011 alle 22:25

    ok ma come fa a capire lo strumento tecnologico che c’è una persona al volante finche lasci la macchina va bene, ma se io sto al volante perche sono venuto a prendere mio fratello perche mi devi fare la multa se la legge mi dice che posso sostare ??

    Ci lamentiamo che si sono sempre meno poliziotti che non lavorano perche non ci sono i soldi per pagarli che faremo quando le macchine sostituiranno le persone.

  • Vispi 63
    09 mar 2011 alle 11:18

    Io posso dirvi che in Spagna lo usano da anni e tutti sti problemi di sperimentazione li abbiamo in italia. L’auto è una smart e il sistema di cattura delle immagini è sul tetto, che può ruotare a 360° e variare l’inclinazione verticale nonchè altezza. Ci sono 2 Flash e la fotocamera. tutto impermeabile ovviamente. Solo che in italia bisogna sperimentare, conviene a tutti avere una scappatoia, anche nelle vie più nascoste, dove magari chi fa la morale posteggia alla fine sul marciapiedi stretto delle piccole stradine secondarie, tanto i vigili non passano, lo fanno tutti, e poi la macchina dove la posteggio? Non è comodo? Si, tutti dobbiamo aver il diritto di parcheggiar sotto casa. Ma allo street control non si dovrebbe poter sfuggire… Io ne comprerei anche uno solo per me, poi ogni fine settimana gli scarico qualche migliaia di contravvenzioni al comando dei vigili urbani…

  • Roberto1 520
    09 mar 2011 alle 14:55

    @metropolitano: a Bari la doppia fila c’è come a Palermo. Solo che a Bari le strade sono enormemente più strette che a Palermo e quindi la doppia fila le rende un budello. Credimi, per esperienza personale ti posso dire che questo sistema serve più a Bari che a Palermo.

  • lorenzo80 582
    09 mar 2011 alle 16:05

    @Roberto1
    Non penso che a Palermo la situazione sia molto migliore. Prova ad andare in corso Finocchiaro Aprile che, in se, è una strada abbastanza larga, mettici auto in doppia fila a destra e a sinistra e vedi che da una strada molto grande si trasforma in una stradina dove si è costretti a camminare in fila indiana. Ma la cosa che non mi potrà mai dare pace è che i vigili sanno benissimo quali sono le zone in cui maggiormente si verifica questo fenomeno, però non fanno nulla…

  • DAVVIO 4
    09 mar 2011 alle 17:43

    Vi pongo un problema pratico: provate a prendere le targhe di una doppia fila con i veicoli molto vicini tra di loro con lo street control…impossibile! E’ utile, nessuno lo nega, ma ha tante limitazioni soprattutto in Italia dove devi fare 2 foto una al posto guida (per verificare che effettivamente non vi è nessuno a bordo) e una alla targa altrimenti il verbale è nullo poichè vi è l’obbligo di contestazione…

  • Fulippo1 1354
    10 mar 2011 alle 11:15

    Street control o no, il problema rimane sempre e solo quello…la volontà!!!!

    Se ci fosse una buona volonta, da parte di chi ne ha dovere, il problema doppie file e parcheggi, sarebbe incredibilmente ridotto, perchè in effetti la totale eliminazione attualmente credo sia impossibile.


Lascia un Commento