02 feb 2011

Movimenti al Baglio San Filippo a Bonagia


L’utente C.Limone ci segnala che alcune ruspe sono in azione presso questo baglio che si trova in zona Bonagia.

Così come riporta l’utente, il baglio è sottoposto a sequestro a fronte di una vicenda qui narrata da Repubblica:

Sigilli al secentesco Baglio San Filippo, a Bonagia. Nel complesso monumentale, sequestrato ieri mattina dagli agenti del Nucleo tutela patrimonio artistico della polizia municipale, è stata scoperta una discarica abusiva. Denunciati all’ autorità giudiziaria per incuria e abbandono i proprietari dell’ area, oltre una decina e ancora in fase di identificazione. Fra i nomi ci sarebbe anche quello del boss mafioso Stefano Bontade, ucciso nel 1981.

Nel 2000 l’ area, diecimila metri quadrati con accesso da via del Bassotto all’ altezza del civico 2, era stata sequestrata una prima volta per la presenza di uno sfasciacarrozze. Un’ attività del tutto abusiva ed esercitata all’ interno di un’ area sottoposta a vincolo. Già nel ‘ 95, dopo un esposto presentato in Procura da alcuni abitanti della zona, era scattato il sequestro, oltre alla denuncia per Ernesto Lo Monaco, titolare del deposito di rottami. Sospesa l’ attività, Lo Monaco dopo un breve periodo tornò alla sua occupazione. Scelta che portò ancora a un sequestro. Due anni più tardi, la Soprintendenza ai Beni culturali aveva richiesto ai proprietari un piano di recupero, ma senza ottenere alcuna risposta effettiva. Così, dieci anni dopo essere stato dichiarato dalla Regione «bene di interesse storico monumentale», per il Baglio San Filippo tornano i sigilli. E per gli stessi motivi del 2000. L’ area versa in uno stato di assoluto degrado: deposito per carcasse di auto e ciclomotori alla mercé dei ladri, rifiuti dappertutto. All’ interno del baglio, la piccola chiesa che fino all’ Ottocento è stata la parrocchia del quartiere, con il tetto ormai crollato, conserva a malapena qualche traccia dell’ epoca della costruzione. Deturpato dal tempo anche il palazzo padronale. Un disastro che ha indotto il gip Fabio Licata, su richiesta del sostituto Fabio Taormina, a decidere il sequestro. Il prossimo passo per gli inquirenti sarà individuare chi è il proprietario dell’ area. Una buona notizia arriva invece da un altro monumento degradato della città, Villa Pantelleria, nella Piana dei Colli: qui sono partiti i lavori di messa in sicurezza del corpo centrale. Nella dimora confiscata alla mafia alla fine degli anni Novanta l’ impresa palermitana Consores ripristinerà la copertura degradata, eliminando le lesioni e sostituendo le tegole e le parti in legno malconce.

Chi fosse a conoscenza del motivo delle ruspe ce lo segnali.


baglio san filippobonagiasequestro

5 commenti per “Movimenti al Baglio San Filippo a Bonagia
  • Otto Mohr 47
    02 feb 2011 alle 14:30

    Ciao claudio limone, mi conosci abbastanza bene, abito proprio di fronte al tuo palazzo… :) (sono Giorgio)
    Cmq due settimane fa sono andato in via del bassotto e ho chiesto agli operai che hanno sbancato il terreno cosa stessero facendo. Mi hanno risposto che i proprietari vogliono costruire una struttura (ovviamente abusiva) dove organizzare feste di compleanno e cose di questo tipo…il che significa che se si facesse realmente una cosa di questo tipo non si dormirebbe più!
    E’ inutile dire che non permetteremo mai che venga realizzata una porcheria del genere in un’area sottoposta a vincolo…
    PS Qualche giorno fa da casa mia ho visto che è arrivata una pattuglia di vigili urbani e che gli agenti si sono messi a parlare con un gruppo di personaggi…se ci fai caso, infatti, è da una settimana che non si vede più nulla.

  • MAQVEDA 17489
    02 feb 2011 alle 21:11

    Ma che schifo, speriamo che abbiano effettivamente bloccato i lavori. Certa gente è peggio delle bestie (con tutto il rispetto per queste che non meritano di essere paragonate a certi elementi).

  • smile81 1
    24 nov 2011 alle 0:28

    Scusate ma le notizie che avete dato sono sbagliate….Noi ci siamo informati per bene e non ci sta nessun progetto di struttura per feste….semplicemente stanno ripulendo quella che era una discarica e la stanno trasformando in un parco per bambini e disabili. Naturalmente le feste fanno parte del progetto per bambini e non credo proprio che le feste di bambini siano di notte. Credo che anzi sia qualcosa di positivo, perchè devono bloccare i lavori? al contrario, se è così che vadano avanti, almeno per una volta ci sarebbe qualcosa di utile per i nostri bambini!!!


Lascia un Commento