27 gen 2011

Attraversamenti in via Perpignano: arrivano i segnali luminosi fosforescenti


Apprendiamo da “Siciliainformazioni” quanto emerso dall’ incontro odierno in Prefettura al quale hanno partecipato il presidente della IV circoscrizione Rosario Seidita, il viceprefetto, i comandanti di polizia stradale e municipale e il dirigente dell’Ufficio Traffico del Comune di Palermo.

Sono state discusse alcune misure che verranno a breve adottate in via Perpignano a seguito degli incidenti mortali verificatisi ultimamente.

- Il tempo di attraversamento passerà dagli attuali 20 secondi a 35 secondi.
- Illuminazione dell’attraversamento pedonale
- Segnali luminosi fosforescenti lungo l’attraversamento pedonale e bande ottiche di rallentamento per i veicoli
- Segnaletica verticale per i pedoni

Inoltre, per evitare l’attraversamento dell’incrocio da parte dei soliti furbetti (in moto ad esempio), verranno installate delle barriere metalliche lungo i marciapiedi. Altri interventi riguardano l’installazione di autovelox per il monitoraggio della velocità, con presenza di vigili urbani in borghese e in divisa.


chiusura via perpignanoincorcio via perpignanoincrocio via perpignanomobilita palermosegnali luminosisicurezza stradalevia perpignanoviale regione sicilianavigili urbani

26 commenti per “Attraversamenti in via Perpignano: arrivano i segnali luminosi fosforescenti

Comment navigation

  • toto54 9
    28 gen 2011 alle 12:23

    @Fulippo1
    assolutamente daccordo con: “In effetti, per tornare in argomento, non sò più quanto ne sia valsa la pena chiudere l’incrocio, addirittura aumentare il tempo del rosso sarà un altra mazzata al traffico…..”
    Vorrei tanto sbagliarmi….. ma ho la vaga impressione che si stia andando nella direzione “non è valso la pena chiudere l’incrocio perchè tutto è rimasto come prima”.

  • Orazio 1030
    28 gen 2011 alle 20:14

    Metropolitano

    non ho fatto alcun dramma politico, forse mi scambi con qualcun altro.

  • mediomen 1143
    29 gen 2011 alle 8:24

    Il problema non è ritornare come prima, o no, ma bisogna considerare che viale della regione non è una strada ma un’autostrada che attraversa la città, pertanto dovrebbe essere isolata e ben delimitata come tutte le autostrade. Purtroppo le amministrazioni passate e presenti non hanno avuto la lungimiranza di capire come andava a finire, eppure bastava vedere come si muovevano nelle altre città dalle più piccole alle più grandi, da quelle vicine a quelle lontane, ad esempio Catania ed infinite altre. Ormai la frittata è fatta e si puo solo provare a mettere delle pezze!

  • Fulippo1 1357
    29 gen 2011 alle 9:40

    La nostra città rispetto alle altre città italiane in merito di traffico (e di tante altre cose) è indietro 20 anni!!!!

    Siamo rimasti all’epoca della pietra, prima di tornare al passo con i tempi ci vorrà tempo e persone degne di amministrarci.

    Ripeto, quella della chiusura dell’incrocio di via perpignano, purtroppo è stata solo un illusione che tutto si potesse sistemare, ci ho creduto io e ci hanno creduto in molti, ma purtroppo ad oggi dopo circa 1 mese dall’attuazione del provvedimento posso tranquillamente dire che non solo nulla è cambiato ma in certe fascie orarie la situazione è addirittura peggio di prima, complice anche la non collaborazione di alcuni cittadini, che pare remino contro il progresso e l’innovazione.

  • Johnny 66
    29 gen 2011 alle 17:31

    Dobbiamo ringraziare tutti noi a Rosario Seidita e i residenti della zona che sicuramente l’hanno tartassato per non dire altro….. se ha fatto tornare il caos in viale Regione, tanto vale che faceva riaprire l’incrocio e tutto ritornava come prima…..


Lascia un Commento