25 gen 2011

Giochi senza frontiere: i marciapiedi palermitani


Qualche giorno fa abbiamo pubblicato un articolo di botanica inerente il possibile utilizzo di alcune essenze arboree che potrebbero essere utilizzate nella nostra città.

Grazie alla segnalazione dell’utente C. Limone, ritorniamo sul pezzo per segnalare stavolta come alcune specie arboree non siano affatto adatte alla piantumazione lungo i marciapiedi urbani, in quanto esse sviluppino radici piuttosto voluminose che causano quanto segue:

Salve vorrei segnalare che in via del Levriere (BONAGIA) di fronte il Carrefour (ex GS), Lucky Bar e Centro Shopping ci sono da molti anni dei marciapiedi dissestati e completamente deformati che causano la caduta di molte persone.


alberibonagialavori pubblicimarciapiedi

6 commenti per “Giochi senza frontiere: i marciapiedi palermitani
  • lele083 8
    25 gen 2011 alle 12:22

    La mia ragazza abita in quella zona ed ogni volta che uno scende a piedi si deve mettere nei panni di uno sciatore, rimboccarsi le maniche ed iniziare lo “slalom gigante”!
    Ovviamente le “grandi menti” quando hanno piantato questi dolci e carini alberelli, potevano fare almeno una ricerca sul tipo di radici che avrebbero avuto una volta cresciuti…
    Siamo sempre alle solite, si fanno le cose tanto per poter dire che sono state fatte!!!

  • maurocann 9
    25 gen 2011 alle 13:57

    la colpa potrebbe anche essere di coloro di mettono in opera il tutto, senza prevedere uno spazio di circoscrizione dell’arbusto…In ogni caso riluttante è la parola giusta..

  • Fulippo1 1357
    25 gen 2011 alle 16:15

    Vivo a bonagia esattamente in quel tratto di strada,ed è da un mesetto circa che avrei voluto anche io mandare alcune immagini, ma l’utente in questione mi ha anticipato.

    Oltre a manifestare lo schifo dell’indecenza in cui versano i nostri marciapiedi, anche nel tratto situato dietro i contenitori della spazzatura, (per intenderci tra centro shopping ed il panificio) che già di per sè è una cosa terrificante per una città, la cosa assurda e che fà arrabbiare di più, è che nel quartiere dove lavoro, precisamente in via De Gasperi stanno rifacendo di sana pianta un intero marciapiede, che era completamente integro senza alcun problema (credetemi ci passo 4 volte al giorno), e i marciapiedi di Bonagia, che sono un campo da guerra sono lasciati a marcire nel degrado più assoluto!!!

    Ora sono sicuro che la via De Gasperi è considerata sicuramente più “IN” di bonagia però mi pare un esagerazione, e ne vorrei capire il motivo!!!!!

    Tra l’altro,( ma questo è un altro argomento), non stò qui a raccontare come lavorano questi operai ma sopratutto “quanto” lavorano!!!!

  • clavod 20
    25 gen 2011 alle 20:50

    Salve sono l’autore delle foto, volevo ringraziare Mobilità Palermo per aver dato risalto a questa problematica molto grave del nostro quartiere Bonagia e spero inoltre che la segnali agli uffici di competenza del comune . Mi auguro che dopo questa segnalazione si comincino ad avviare i lavori per ottenere il rifacimento COMPLETO dei marciapiedi AMBO I LATI della strada interessata (dal Lucky bar fino al panificio includendo anche il marciapiede dove ci sono i cassonetti dove in realtà il marciapiede è quasi inesistente UNA VERGOGNA!!!) prima di tutto per la sicurezza dei cittadini e anche per il decoro urbano.
    GRAZIE ANCORA MOBILITà PALERMO una risorsa molto utile alla nostra citta’!!

  • tasman sea 20
    26 gen 2011 alle 9:57

    le sterculie (foto) sono alberi molto belli e diffusissimi a palermo, parenti della pianta del cacao. le infiorescenze a calice rosa fanno bella figura quando cadono le foglie. purtroppo hanno radici molto ingombranti. occorrerebbero aiuole più grandi e spazio. vorrei sapere cosa ne pensate delle corisie, gli alberi a bottiglia spinosi, che si trovano in viale dell’olimpo. straordinarie, ma ingabbiate in aiuole piccolissime, già tutte divelte dalle radici. per queste aiuole è stato scelto il marmo, già tutto da buttare o riciclare. perché non usare il cemento e basta, visto che prima o poi si rompe?
    il punteruolo in via dell’olimpo come in tutta la città sta eliminando le palme del tipo fenix, le più diffuse in città. l’amministrazione, che all’inizio aveva preso dei provvedimenti, sembra aver gettato la spugna. si sa che una volta eliminate le fenix, il punteruolo si abbatterà sulle dattilifere e tutte le altre.
    a voi la parola…

  • tasman sea 20
    26 gen 2011 alle 9:59

    quanto all’albero in foto, non sono sicuro si tratti di sterculia. potrebbe essere un bagolaro, usato in viale strasburgo per rimpiazzare gradualmente i platani.


Lascia un Commento