13 gen 2011

Palazzo delle Aquile: “Loro” possono posteggiare, noi no!


EDIT 13.44 – Al momento sono stati informati dell’articolo

  • Fabrizio Ferrandelli ( HA RISPOSTO )
  • Stefania Munafò
  • Maurizio Pellegrino
  • Manfredi Agnello ( HA RISPOSTO )
  • Giulio Tantillo
  • Antonella Monastra
  • Nadia Spallitta       ( HA RISPOSTO )
  • Rosario Filoramo ( HA RISPOSTO )
  • Davide Faraone ( HA RISPOSTO )
  • Doriana Ribaudo  ( HA RISPOSTO )
  • Orazio Bottiglieri

E’ accaduto ad Agosto ma sembra oramai prassi quotidiana. Mi ero recato a Palazzo delle Aquile per seguire  una seduta della variante del Passante Ferroviario.

Reo di essere un cittadino che prova a contribuire alla propria salute e a quella degli altri, arrivo in bicicletta. Dovendola “attaccare” da qualche parte, individuo un palo dell’illuminazione nei pressi dell’ingresso al Palazzo.

.

Un tizio che non si qualifica ma che credo fosse il “portiere del palazzo” mi dice : “Scusa, lì NO!” con tono risoluto.

Allora cerco una rastrelliera, non la trovo. Evidentemente la mia bici deturpa la visione dei capolavori artistici della piazza. Giusto.

Il tizio continua “guarda, puoi metterla in quel palo” indicandomi un palo più distante, ma comunque nella piazza, ai piedi della scalinata di S.Caterina.

Non comprendo la differenza di location, ma il tono era così risoluto da farmi capire che doveva essere così. Capisco allora che il motivo del trasloco non era certo un fatto di fruizione architettonica, anche perchè mi era stato indicato un palo proprio vicino una pattuglia della polizia municipale che, in altri paesi, mi avrebbe fatto sloggiare dopo 2 secondi.

Disposto a cambiare piazza per posteggiare la mia bici, mi riguardo intorno e vedo che la piazza è invasa da auto di consiglieri comunali vergognosamente legittimate da un decreto di convenienza che sfreggia la faccia a tutti i cittadini poveri plebei.

Ritorno a piedi davanti l’ingresso del Palazzo e proprio accanto, lì dove avevo pensato inizialmente di riporre il mio mezzo, vedo arrivare in scooter (visibili nella prima foto che ripropongo qui sotto) diversi consiglieri, tra cui Faraone e Bottiglieri che posteggia, entra con tanto di saluto del “portiere di Palazzo” che stavolta non intravede nessuna infrazione.

Tutto questo, come visibile, davanti a tanti turisti che affollavano la piazza PEDONALE invasa dalle auto.

Dunque, il motivo dello spostamento della bici rimane sconosciuto, ma E’ EVIDENTE che lì dove tutti si attribuiscono il merito di lavorare per la città, la legge NON è uguale per tutti.

Questa farsa va avanti già da tempo, e diversi consiglieri che hanno sempre dichiarato di poter rinunciare a questo PRIVILEGIO, continuano in realtà ad abusarne, alla faccia di tutti quelli che non rientrano in questa cerchia d’elite.

Adesso che granparte dei consiglieri utilizzano il web per comunicare i loro programmi e obiettivi, inoltreremo loro questo articolo senza paura che non venga letto, INVITANDOLI esplicitamente a fornirci una risposta che avremo il piacere di pubblicare. Vi aggiorneremo su chi è stato avvisato, chi avrà risposto, chi no.


bicicletteconsiglieri comunali palermopalazzo delle aquilepolizia municipalerastrellieresopprusi

55 commenti per “Palazzo delle Aquile: “Loro” possono posteggiare, noi no!

Comment navigation

  • marcozs 361
    11 gen 2011 alle 23:40

    @Ferrandelli: che vuol dire “purtroppo”, che siccome c’è l’ordinanza lei è costretto a parcheggiare li e contribuire allo scempio?

  • Ferrandelli 3
    12 gen 2011 alle 5:44

    @Marcoz:legga bene e senza estrapolazioni il mio post e non avrà dubbi circa il mio pensiero(negativo)a riguardo

  • marcozs 361
    12 gen 2011 alle 9:46

    forse ho capito male io, il nome di Ferrandelli si trova a inizio post solo per informarlo del fatto che alcuni consiglieri parcheggiano davanti palazzo delle aquile o anche perchè lui è uno di quelli che quel giorno ha parcheggiato?

  • Delio 22
    12 gen 2011 alle 17:14

    @marcozs
    Mi sembra abbastanza chiaro: “EDIT 13.44 – Al momento sono stati informati dell’articolo”, quei consiglieri sono stati informati dell’articolo, non parcheggiano davanti il palazzo.

  • marcozs 361
    12 gen 2011 alle 19:19

    allora chiedo scusa a Ferrandelli, credevo che i consiglieri invitati a rispondero fossero quelli visti parcheggiare nella piazza.

  • Ferrandelli 3
    12 gen 2011 alle 22:17

    @marcozs: nessun problema :-)
    Era per chiarire il passaggio

    @ tutti:ho mantenuto l’impegno preso, la mozione e’ stata presentata oggi.adesso mi auguro che altri consiglieri vadano a firmarla e ne sostengano la votazione.
    Il testo integrale della mozione lo trovate tra poco sul mio sito:
    http://www.fabrizioferrandelli.it

  • Fulippo1 1357
    13 gen 2011 alle 12:54

    @Ferrandelli

    Al di là del colore politico e del risultato della mozione mi sento di ringrazziarLa per aver preso parte al dibattito, ed avere interagito insieme a noi sulla questione.

    La cosa più importante per i cittadini, è quella di avere presa diretta ai lavori amministrativi della città, e cosa ancora più importante che la nostra classe politica, quindi Lei insieme ai suoi colleghi, ascoltiate le tante voci, che anche e non solo provengono da Mobilita Palermo.

    Già questo è un passo avanti, spero non sia l’ultimo e l’unico.

  • Luca 129
    13 gen 2011 alle 19:11

    Beh, quando si vuole le cose si fanno…
    Salta all’occhio tuttavia che certe cose si attuano solo su segnalazione di un cittadino di passaggio, quando onestamente sono alla vista almeno di tutti i dipendenti del comune…

  • MAQVEDA 17489
    13 gen 2011 alle 22:10

    @Ferrandelli

    Premetto che sono contento di questa mozione che spero venga approvata definitivamente e senza compromessi. Spero che l’accesso alle auto venga fisicamente vietato mediante l’applicazione di paletti dissuasori. Però questa è a mio parere solo la metà dell’opera. La mia preoccupazione è che, passato nuovamente l’interesse e spostati i riflettori su altro, i suoi cari colleghi ricomincino zitti zitti a parcheggiare nuovamente in piazza Bellini, come in una sorta di ping pong, oggi qua oggi là.
    Io ritengo, non sono il solo, e sono certo che anche lei lo crede, che l’insieme delle piazze Vigliena (purtroppo più problematica da pedonalizzare), Pretoria e Bellini, siano per le loro caratteristiche architettoniche, artistiche e scenografiche di una bellezza talmente abbagliante da non meritare l’aberrazione dello stato attuale. In una qualsiasi altra città italiana, tutto questo meriterebbe ben altra attenzione e valorizzazione.
    Fa male dirlo, i palermitani, generalmente non meritano l’eredità che la storia ha lasciato loro, ma proprio per niente.

  • antony977 166269
    14 gen 2011 alle 0:21

    Attention please: nomi e cognomi di coloro che non firmeranno la mozione o continueranno a posteggiare in piazza nonostante le belle parole mostrate

  • Fabiofr 54
    16 gen 2011 alle 18:03

    poca ipocrisia, non dovremmo chiedergli di rinunciare ai benefici per i quali si fanno eleggere, ma soltanto di ‘lavorare’ meglio di quanto hanno fatto.
    vogliono parcheggare la propria auto (non l’auto blu!) in piazza? è uno schifo, ma se quella se ciò gli permette di impiegare meglio i nostri soldi, ben venga il parcheggio selvaggio da parte degli amministratori!

    Non vi piace il discorso? ricordatevelo alle prossime elezioni.


Lascia un Commento