02 dic 2010

Parcheggiatori abusivi spostano le auto per creare parcheggi


Riportiamo un caso limite che ha dell’incredibile e che provoca grande rabbia, soprattutto perchè si tratta di casi segnalati migliaia di volte. Ancora ci si ostina a sorvolare il problema, che intanto sta prendendo risvolti pericolosi:

Ciao sono un ragazzo di 24 anni, abito con la mia famiglia al centro storico da sempre. Negli ultimi anni il problema che vi spiegherò adesso è sempre peggiorato ed aumentato, siamo circondati da “posteggiatori” abusivi.

Iniziarono ad essere pochi, adesso mi ritrovo con la mia famiglia, inquilini e altre persone ad essere circondati la sera da almeno 20 posteggiatori, fin sotto la mia stessa via.

Sono costretto ogni giorno a fare vari giri per non incrociare posteggiatori ed ogni giorno costretto a rifiutare di pagare nonostante sia residente. Non è solo di questo che vi volevo parlare, ma anche del fatto che i posteggiatori stanno invadendo la sfera privata nel vero senso della parola, in quanto ieri hanno letteralmente spostato la macchina di mio padre per metterla in modo tale da creare più posti per altre auto.

Siamo proprio arrivati al collasso totale e ci troviamo con le mani legate senza potere reagire.

Ultima cosa successa a piazza marina, ci hanno citofonato alle 6 di domenica mattina, per spostare l’auto per dare spazio agli stessi mercanti del mercatino dell’usato di piazza marina.

Ripeto siamo al collasso, tra posteggiatori, tra gente che lavora abusivamente e che continuamente grida sotto casa e anche dal fatto che non posso ritornare la sera a casa se non dopo le 3 di notte, come se fossi appunto sequestrato, perchè non trovo posto e sono costretto a stare per più di un ora per cercare posteggio, grazie ad i locali notturni del centro storico.

Chiedo aiuto e consiglio a voi, siamo proprio arrivati al limite. Abbiamo anche pensato di cambiare casa.

Inoltreremo questa segnalazione alla Polizia Municipale e all’Assessore al Centro Storico per raccogliere da entrambi un impegno e capire cosa possono fare le istituzioni per reprimere drasticamente il fenomeno che, in questo caso, lede la sfera privata dei residenti.


abusivismocentro storicomercatino piazza marinaparcheggiatori abusivipiazza Marinaresidenti

Articolo successivo

30 commenti per “Parcheggiatori abusivi spostano le auto per creare parcheggi

Comment navigation

  • Gianfranco 109
    03 dic 2010 alle 17:35

    D’estate andando verso Mondello sulla destra c’è una discoteca estiva continuando la strada già corta di suo diventa pericolosa in quanto c’è uno strapiombo sul mare con galleria a seguito (spero di essere stato chiaro) cmq le macchine vengono messe ambo i lati tra la parete e lo strapiombo ovviamente correlato della barra di metallo provvista di catarifrangenti.
    IL dramma è che quella strada è a doppio senso, i parcheggiatori non curanti dicono “la trasissi tutta ka ci stà”.
    Io invito chiunque si trovasse in condizioni del genere a chiamare la polizia ed ad inventarsi delle scuse dicendo che dei tizzi impediscono ad un ambulanza di passare cosi vediamo se posteggiano di nuvo in quei posti

  • civispanormitanus 164
    03 dic 2010 alle 20:30

    il problema è che finchè l’attività di posteggiatore non diventa perseguibile penalmente la polizia noi non abbiamo l’obbligo di denunciarli e la polizia non ha l’obbligo di intervenire, obbligo intendo in senso “legale”…bisognerebbe cambiare la legge in questo senso…sarebbe più semplice e meno rischioso di una rivolta..

  • sempriunacinne 91
    03 dic 2010 alle 23:03

    prima o poi scoppiera un “giorno di ordinaria follia” dove qualcuno esasperato mollera una fucilata a sti parassiti….
    e poi magari lo arresteranno per omicidio…
    come la mettiamo??

  • Fulippo1 1354
    04 dic 2010 alle 9:45

    La mettiamo che sia giusto in tal caso che sia arrestato per omicidio… :-)

    Comunque non è poi cosi vero che le forze dell’ordine non possono fare “niente”, perche comunque sempre illegale è ciò che fanno, forse non sarà perseguibile penalmente, ma come visto più volte questo “mestiere” del tutto abusivo è assolutamente passibile di verbali salati.

    Quindi qualcosa si può fare, se poi quelle poche armi a disposizione non vengono neanche utilizzate, quello è un altro discorso, ed anche qui come dicevo in un altro topic praticamente assente la nostra classe dirigenziale, completamente coplevole sull’espandersi di questo fenomeno.

  • franz 200
    04 dic 2010 alle 12:47

    I verbali salati stai pur certo che non li pagano e anche se fosse è l’organizzazione mafiosa che se ne fa carico, per cui è un procedimento inutile. Diverso sarebbe se oltre al verbale avvenisse l’arresto con tanto di processo penale per estorsione, non potrebbero più farlo a viso scoperto come fanno gli estorsori con le attività commerciali. Dobbiamo per forza arrivare all’Attack nelle portiere delle auto per ottenere che passi una legge a tal proposito? Vogliamo capirlo che il posteggiatore non è un individuo libero di svolgere tale attività se non dietro consenso della mafia? Provi qualcuno a farlo e poi mi dica come gli è finita?

  • Gianfranco 109
    04 dic 2010 alle 15:04

    Ma perchè bisogna dire sempre che è colpa della mafia, la colpa è della disoccupazione, dei centri scomessa, che riducucono gli italiani a fare lavori in zone controllate dalla mafia e quindi devi pagare per lavorare!!

  • lino nardo' 0
    06 dic 2010 alle 11:07

    anche chi dovrebbe garantire la tranquillita’, la sicuerzza e il rispetto della legge se ne sbatte i cogl…. questa situazione e’ diventata insostenibile, bisogna assolutissimamente fare qualcosa!!!
    io ci sono (alaskaweb7@gmail.com ) questa e’ la mia mail, non esitate a contattarmi se avete qualche idea o progetto

  • franz 200
    07 dic 2010 alle 12:50

    @Gianfranco: ma secondo te la mafia, con la disoccupazione in Sicilia, non c’entra nulla? Se esiste la disoccupazione è perchè la mafia non ha mai permesso di fare decollare quest’isola, perchè gli fa comodo avere tra le proprie fila orde di disoccupati disposti a tutto pur di guadagnare e sopravvivere. C’è però un appunto da fare e cioè esistono anche lavori umili ma decorosi che un disoccupato onesto potrebbe fare piuttosto che andare a fare il posteggiatore (che non è un lavoro tengo a precisare) e taglieggiare gli altri. Per questo bisogna condannare e non giustificare questa gente, sarebbe più decoroso per loro chiedere l’elemosina sperando nella benevolenza della gente piuttosto che minacciarla per farsi pagare.

  • Anothercity 35
    14 gen 2011 alle 19:01

    Salve sono io che ho scritto questo post e mi fa veramente piacere vedere voi, che mi date un supporto… devo aggiungere che da oggi hanno iniziato ad occupare con dei BIDONI DEL COMUNE il marciapiede difronte un lato della villa Garibaldi, lato cafè lucà.
    Sono amareggiato ancora di più… pensando non solo che se torno a casa la sera non trovo posteggio ma in più devo pagare per aver tolto il BIDONE e posteggiare. In parole povere mettono i bidoni in modo tale da farti fermare prima di posteggiare, chiederti i soldi e farti posteggiare. Ho già ricevuto minacce da questo posteggiatore insieme ad un mio amico.
    La cosa mi fa rabbia molta rabbia.
    Voglio cambiare stato!


Lascia un Commento