17 nov 2010

Riconvertire il verde di Piazza Einstein in un giardino pubblico

Sicuramente tutti noi passiamo spesso da Piazza Einstein. Altrettanto spesso rimaniamo impantanati nel traffico e nel caos.

In molti però non avranno fatto caso a quella grandissima area verde inutilizzata dietro il muro che costeggia il raccordo tra viale Reg. Siciliana e via Uditore. Ebbene, quest’area, di proprietà regionale, doveva accogliere la nuova sede regionale. Si parlava di un grattacielo, con annessi e connessi.

Questo progetto sembra sia stato definitivamente accantonato. Addirittura sembra che la location per questa opera sia stata spostata sotto Baida. Ma si tratta di voci.

In tutto questo è partita un’iniziativa da parte dei residenti del luogo, subito appoggiati da movimenti quali il FAI, Legambiente, Salvare Palermo, WWF, per chiedere la variante urbanistica che destini l’area alla realizzazione di un giardino pubblico.

MobilitaPalermo, sempre attenta a questi avvenimenti, è stata invitata a partecipare alle riunioni di coordinamento dei movimenti per seguire la vicenda.

Si sta procedendo inanzitutto a raccogliere almeno 3000 firme , che dovrebbero servire a inoltrare la questione in consiglio comunale. Sappiamo per le esperienze passate che le raccolta firme non hanno portato mai a grossi risultati. Ma ci proviamo.

Pertanto Vi invitiamo ad apporre la Vostra firma per la causa presso la sede di

- Legambiente, in via Tripoli 3,  dalle 9.30 alle 13.00 ed il pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30.

- WWF, in via Archimede 56 – 0917434726 –  da lunedì a venerdì dalle 10.00  alle 18.00


faigiardino pubblicograttacielo regionelegambientepiazza einsteinsalvare palermouditorevia leonardo da vinciWWF

10 commenti per “Riconvertire il verde di Piazza Einstein in un giardino pubblico
  • The.Byfolk 40
    17 nov 2010 alle 16:42

    Allora, non per fare il criticone, cosa che mi riesce troppo spesso, ma mi è venuto in mente che forse la gente del luogo e quartieri vicini potrebbe essere interessata a questa iniziativa e magari anche sottoscriverla, però se deve andare per mettere una firma in via archimede o via tripoli non ci andrà nessuno e nemmeno io!

    Serve un appoggio sul luogo e magari più di uno, tipo circoli di anziani, patronati, associazioni culturali, commercianti di buona volontà e qualche manifesto da distribuire nei bar e negozi.

  • massimo-lg 76
    17 nov 2010 alle 17:41

    i residenti di quell’area se aspettano che 3000 cittadini si rechino alla sede del wwf e legambiente, ci vorranno un paio di decenni x raccogliere 3000 firme.
    Se c’è qualcuno che vuole fare giocare i propri figli in quell’area verde, bella meravigliosa senza dubbio, deve darsi un po’ piu’ da fare. Nel senso che dovrebbero essere allestiti gazebo di raccolta firme sia in quella zona che in centro città e soprattutto nei fine settimana. Ecco allora è molto piu’ probabile che le firme si potrebbero raccogliere in breve tempo, ma se aspettiamo che anche i residenti di quella zona si rechino alla sede del wwf e legambiente, maaa staremo a vedere quanto tempo ci vorrà!
    Locali della zona, se volete ardentemente quell’area destinata a verde, organizzate dei gazebo per le raccolte di firme. Verremo sicuramente. Non limitatevi solo a delegare le associazioni ambientaliste.

  • Fulippo1 1046
    17 nov 2010 alle 18:08

    Si in effetti sarebbe parecchio bello come spazio verde….soprattutto per dare un tocco do serenità a quella zona…

  • giovanni75 315
    17 nov 2010 alle 18:25

    è un bl pezzo di terreno (lo sapeva anche Totò u curtu visto che li aveva la casa..) sarebbe un peccato urbanizzarla eccessivamente..
    fino a che data è possibile mettere la firma?
    cmq è vero che la raccolta di firme nn portano a grossi risultati, però è anche vero che a breve si aprirà la campagna elettorale per le comunali, quindi..

  • klone123 92
    17 nov 2010 alle 19:15

    Fondo Gelsomino (questo è il suo nome) l’ho sempre visto come un ottimo spazio da adibire a grandi concerti all’aperto, un pò come l’arena parco nord di Bologna. Però anche una semplice area verde va benissimo. Basta che si riqualifichi senza “toccare” nulla (intendo edificarci) e togliendo i muri di perimetro.

  • Andrea 0
    17 nov 2010 alle 19:40

    perchè non lasciare degli elenchi nelle portinerie della zona passandoli a ritirare dopo un po’ di tempo?

  • sam 21
    17 nov 2010 alle 21:37

    salve, prima volta che scrivo qui =) (anche se vi seguo da circa un anno e mezzo non ero riuscito a capire come commentare) cmq bella idea questa delle portinerie xk non coinvolgere qualche utente di mobilita che abita in quella zona pensi ci sia qualcuno!!!!!!!!!!

  • Chris 6
    19 nov 2010 alle 20:53

    Salve a tutti, grazie per l’interesse ed i suggerimenti. Grazie sopratutto a MobolitaPalermo che parla della nostra inziativa nel suo sito. Il progetto del parco a Palermo è di TUTTI i Palermtani. Un mese fa’, quando Giovanni Callea ha sollevato il problema e fatto la sua proposta era tutto solo. Oggi siamo diversi a darci da fare. Se volete più info, potete vedere la nostra pagina

    http://www.facebook.com/pages/Facciamo-nascere-un-nuovo-parco-a-Palermo/161909963832781

    Il primo passo è di raccogliere 3000 firme. Ci sono 3 modi per aiutarci se lo volete.
    Firmare in uno dei 3 punti seguenti
    LEGAMBIENTE. Via Tripoli, 3
    dal lunedì al venerdi dalle 16.00 alle 18.30. chiedere di Maria Zammito

    ITALIA NOSTRA, via delle Croci, 47
    Lun-Mer-Ven dalle 17 alle 19. Chiedere di Ernesta Morabito.

    Negozio THE PRESENT, Via uditore 12 G.
    Orario normale di apertura dei negozi

    2) firmare
    DOMANI SABATO 20 NOVEMBRE, DALLE ORE 17 ALLE ORE 19
    RACCOLTA STRAORDINARIA DI FIRME ORGANIZZATA DAL WWF DI PALERMO
    LUOGO : di fronte a L’Oviesse, Viale Leonardo da Vinci, angolo via Pacinotti
    http://www.facebook.com/event.php?eid=147618851953192

    3) visitando la nostra pagina, potete scaricare un modulo per far firmare 10 amici, parenti, vicini. Se solo 300 Palermitani potessero portare un foglio con 10 firme, avremmo raggiunto l’obiettivo.

    Ma sapete una cosa? Una cosa bella? La vera sfida, il vero piacere è di riuscire a riunire tanti cittadini per una buona causa. Unire tanti Palermitani in un unica voce!!!!
    Abbiamo già inizitiato comunque…. perchè siamo ormai uniti agli amici di MobilitaPalermo. Grazie in anticipo per quello che potete fare, grazie di diffondere. un caro saluto

  • Chris 6
    19 nov 2010 alle 21:07

    @ The.Byfolk
    le tue idee sono fantastiche!!! L’idea dei circoli di anziani è da sviluppare subito. Unire giovani ed anziani per una causa comune: creare uno spazio verde, un oasi di bellezza e di pace. Di nuovo invito tutti a vedere la nostra pagina. Vedrete le foto della zona allo stato attuale. Un parco sarebbe davvero un sogno… per tutti noi. Grazie :-)


Lascia un Commento