17 nov 2010

Chiusura via Perpignano: MobilitaPalermo interverrà a “Ditelo a Rgs”


Domani mattina 18-11-2010 alle ore 8:00 circa in diretta radio presso la trasmissione Ditelo a RGS 102,7 FM, MobilitaPalermo interverrà circa la la chiusura di via Perpignano, che vede favorevole questo provvedimento. Dal camper interverranno invece i commercianti contrari alla chiusura dell’incrocio assieme al presidente della Circoscrizione IV.

Ricordiamo che la chiusura scatterà domani mattina  e che l’attuale semaforo verrà convertito in semaforo pedonale a chiamata


chiusura via perpignanoditelo a rgs

Articolo successivo

40 commenti per “Chiusura via Perpignano: MobilitaPalermo interverrà a “Ditelo a Rgs”

Comment navigation

  • griffild 327
    18 nov 2010 alle 9:41

    bhè si è detto fin da subito, ke il semaforo pedonale, diventerà un problema se tt i lavavetri faranno come di consueto li, i fatti loro e ammaccheranno tt il giorno sto benedetto semaforo

  • antony977 166020
    18 nov 2010 alle 9:42

    Stupisce come per cose ben molto più serie, nessuno scende in piazza :D
    Tocchi l’orticello a qualcuno e…zacchetè!
    Sui lavavetri probabile i primi giorni sia così ma poi andranno via.Successe così anche sul semaforo pedonale di Piazzale John Lennon

  • alexvalenti 41
    18 nov 2010 alle 9:44

    Ci sono appena passato, confermo quanto detto da lorenzo80. E’ tutto pronto ma c’è una folla di un centinaio di persone circa che protestano: da capire quanti siano i curiosi e quanti i manifestanti. Discreto assembramento di vigili e polizia.

  • ironedos 2
    18 nov 2010 alle 9:48

    Se quel semaforo non viene spento tutti noi ABBITANTI costretti in fila tutte le mattine da questo maledetto semaforo dovremmo boicottare questi esercizi commercili.
    Anche per colpa gi gente come questa, la nostra terra non si sviluppa.

  • maikko 106
    18 nov 2010 alle 9:50

    scusate, una piccola info “tecnica”… ma come barriere cos’hanno messo? new jersey?
    Speriamo anche che i viglili arginino la pressione selvaggia della chiamata pedonale…
    MAgari si potrebbero installare delle telecamere di controllo…
    Ma comunque, speriamo bene per tutti!!!

  • alexvalenti 41
    18 nov 2010 alle 9:52

    Le barriere erano ancora caricate sul furgone Amat, ma passando di sfuggita non mi sono sembrate New Jersey, erano nere, impilate una sull’altra, ma potrei sbagliarmi.

  • antony977 166020
    18 nov 2010 alle 9:54

    Gli unici disoccupati saranno i lavavetri ed il giocoliere risparmierà di accendere le fiaccole :D
    Ma sinceramente: cosa ha voluto dire il titolare di Brico in diretta Radio?E’ già in crisi?Lecita la sua protesta ma non può trovare a tutti i costi un capro espiatorio quale la chiusura.Un pò di onestà intellettuale pleaseee

  • lorenzo80 582
    18 nov 2010 alle 10:00

    Le barriere che ho visto io appoggiate al furgoncino amat non erano New Jersey, ma delle semplici barriere tubolari. La cosa un po’ mi ha preoccupato, immaginando una rimozione coatta da parte di qualche squilibrato…

  • Metropolitano 3301
    18 nov 2010 alle 10:07

    Fra poco scendo in campo pure io e (armato con spray al peperoncino non si sa mai) vado la e mi preparo ad assistere alla protesta se sarà ancora in atto. La polizia dovrà comunque intervenire.

  • maikko 106
    18 nov 2010 alle 10:10

    foto! foto! :) io sono vicino l’ucciardone, a lavoro…. quindi mi viene un po complicato andare a fotografare!!

  • The.Byfolk 43
    18 nov 2010 alle 10:25

    @ blackmorpheus

    come gia ho detto in altri post penso che tutti i residenti siano pronti a sopportare un grande sacrificio come l’apertura del cantiere del sottopasso, con la certezza che questo porterà dei miglioramenti concreti e persistenti a tutta la città.

    Siamo concreti, lo sviluppo dei centri della zona è stato anche condizionato dall’importante flusso veicolare che caratterizza tale arteria. Tagliare tale strada comporterà matematicamente la riduzione delle opportunità commerciali per i commercianti della zona.

    Comunque si deve provare

  • antony977 166020
    18 nov 2010 alle 10:31

    @The.Byfolk, ogni protesta è lecita.Premesso che non so se hai avuto possibilità di ascoltare la trasmissione.Il titolare di Brico parlava già di crisi e ha già difficoltà a campare gli impiegati.Perchè allora trovare un capro espiatorio?Anche se non è la soluzione finale, l’esperienza della rotonda Oreto dovrebbe insegnare molto a certi catastrofisti del mestiere.
    La sig.ra residente ha parlato di caos insopportabile che ogni giorno c’è.E quindi?Di cosa parliamo?
    Se impiego già 37min. per raggiungere la zona monte da valle, è probabile che impiegherò lo stesso tempo (o forse meno) facendo l’inversione presso la rotonda Einstein.
    E come già ribadito da qualcun’altro, per quale motivo la gente non scende in strada per cose ancor peggiori?
    Sugli eventuali lavori del sottopasso, stai tranquillo che i commercianti si sarebbero lamentati lo stesso: si son lamentati e si lamentano tutt’ora per i cantieri del Passante, figuriamoci qui :D

  • blackmorpheus 54519
    18 nov 2010 alle 10:34

    @The.Byfolk

    si ok, ipotizziamo che sia così, anche se è del tutto da dimostrare che i commercianti avranno riduzioni (sebbene non certo drastiche come profetizzano)…qui stiamo parlando di salute dei cittadini. Non c’è nulla che tenga in confronto a questa argomentazione. Quello svincolo produce quantità abnormi di veleni che si ritorcono contro la salute di tutti, anche dei commercianti. Sinceramente, tra due lavatrici in più vendute e un guadagno in salute, credo che la scelta sia ovvia. Senza contare che la circolazione di viale Regione ne guadagnerà 100 volte tanto. Questo è un provvedimento che va a vantaggio di milioni di siciliani, non solo palermitani. A fronte di ciò, mi pare assurdo che quattro commercianti poco informati possano mettere a repentaglio l’attuazione di questa chiusura

  • The.Byfolk 43
    18 nov 2010 alle 10:39

    @ blackmorpheus

    Non mi riferisco tanto a maxliving quanto a legnomarket, bricoarrigo e altre attività, anche industriali della zona alta.

  • CinoMedium 169
    18 nov 2010 alle 10:49

    ogni lunedi ci sono centinaia di TIR provenienti dalla Calabria e dalla Campania, diretti verso Trapani che stanno ore per percorrere il Viale Regione e fare spola tra un’autostrada ed un’altra.
    Questo non incide nell’economia?

  • huge 2194
    18 nov 2010 alle 10:55

    Mi chiedo solo una cosa: quale mente eccelsa ha potuto pensare di iniziare il blocco (con installazione delle barriere) alle 9 del mattino, momento di massimo traffico??!!! Ma nascono totalmente idioti o ci diventano poi pian piano dopo lunghi anni di studio?
    In qualsiasi posto normale è un’operazione che si fa nel cuore della notte, quando non c’è quasi nessuno per strada, cosicché la mattina è già tutto pronto. E si sarebbero evitate anche le proteste che stanno bloccando i lavori.

  • alexvalenti 41
    18 nov 2010 alle 11:06

    Possibile che le barriere tubolri siano quelle con i cartelli pubblicitari che vengono usate in centro nei pressi dei semafori e che quindi verranno “murate” nell’asfalto?

  • Fulippo1 1352
    18 nov 2010 alle 11:14

    Quoto pienamente Huge, infatti credevo di trovare già tutto fatto stamani, ma purtroppo come ben dici le nostre menti eccelse (nostre nel senso dei nostri diriggenti delle aziende publiche e polizia urbana) a questo tipo di ragionamenti non riescono proprio ad accedere…..

    In merito alla protesta come già detto in un altro post, vorrei capire chi protesta e perchè, visto che scommetterei qualsiasi cosa che questa gente è completamente disinformata sui fatti.

  • Fulippo1 1352
    18 nov 2010 alle 11:16

    @alexvalenti

    Da quello che ho potuto vedere stamattina le barriere saranno dei cartelli che indicheranno l’andamento verso la direzione i questione stile quelli autostradali per le curve, neri e bianchi di cui sconosco il nome, piantati a terra con dei normali pali.


Lascia un Commento