11 nov 2010

Smog ed inquinamento in città, le vostre proposte


In questo thread vogliamo raccogliere tutte le vostre idee e proposte (a costo zero) per ridurre lo smog in città. Anche proposte semplici, tutte le idee sono importanti e possono dare un contributo. Piccole migliorie che possono snellire il traffico, senza costi infrastrutturali, e abbassare i livelli di smog cittadini.

Tutte le idee verranno presentate al nuovo assessore all’ambiente, l’on. Marianna Caronia, che si è resa disponibile a valutarne la fattibilità e proporle al consiglio comunale. Se questa iniziativa avrà successo potremmo portare avanti altre iniziative simili, quindi datevi da fare, le rivoluzioni partono sempre dal basso.


assessorato ambiente palermodiminuire lo smoginquinamento palermoproposte dei cittadinitraffico palermo

36 commenti per “Smog ed inquinamento in città, le vostre proposte

Comment navigation

  • SalParadise 60
    11 nov 2010 alle 16:10

    Io vorrei fare alcune proposte per snellire un pò il traffico.

    Comincio con un semplice cambio di sensi di marcia che agevolerebbe moltissimo il fluidificarsi del traffico. Mi riferisco all’infernale “tappo” di Via Marchese di Roccaforte: tutti quanti sappiamo per esperienza cosa si scatena in via Marchese di Roccaforte durante le ore di punta con livelli di inquinamento acustico e atmoferico spaventosi. Ebbene si potrebbe migliorare di molto il problema istituendo in Via Massimo D’Azeglio (parallela della via Marchese di Roccaforte tra la stessa e via Libertà) il senso unico in direzione Piazza Don Bosco, ma non come era fino a qualche tempo fa con obbligo di svolta nella piazza, ma permettendo lo sbocco diretto in Viale Lazio. Per eliminare l’incrocio pericoloso tra la Via D’Azeglio e il Viale Lazio basterebbe invertire anche il senso di marcia di Via del Bersagliere facendo diventare quest’ultima a senso unico verso piazza Don Bosco.
    In questo modo chi proviene da Via Marchese di Villabianca ed è diretto verso viale Lazio potrebbe sia proseguire dritto per via Marchese di Roccaforte sia girare a sinistra in via Filippo Cordova e successivamente a destra in Via D’Azeglio e avrebbe quindi due vie di fuga. Oltre a questo bisognerebbe anche istituire il divieto di sosta e di fermata da entrambi i lati in via Marchese di Roccaforte con rimozione continua 24h/24.
    Un’altra proposta sarebbe quella di spegnere il semaforo istituito qualche tempo fa tra la via Marconi e la Via Sammartino che genera un traffico incredibile e lasciarlo lampeggiante in modo da segnalare l’incrocio a distanza.
    Potrebbero anche essere spenti altri due semafori, rendendoli lampeggianti, precisamente quelli tra la Via Val Di Mazara e la Via Empedocle restivo e tra la Via Val Di Mazara e la via Ausonia. La via Val di Mazara (nel tratto tra le suddette vie) potrebbe diventare a senso unico in direzione via Restivo eliminando l’incrocio pericolo in Via Ausonia e la parallela Via Valdemone sempre fra le suddette vie a senso unico direzione via Ausonia.
    Spero di non essere stato troppo prolisso e che le mie proposte vengano prese in considerazione da chi di competenza.

  • Real 169
    11 nov 2010 alle 16:30

    Dite all’assessore all’ambiente, l’On. Marianna Caronia, e a tutti i suoi vari dirigenti, visto che sono pagati abbondantemente, da noi cittadini, che si diano loro, da fare a trovare le soluzioni più adeguate a risolvere il problema dello smog e del traffico in questa città.

    Ora ci manca solo che gli dobbiamo pure suggerire cosa fare!!!!!!

    MA SE NE VADANO A ZAPPARE LA TERRA….!!!

  • Luca 129
    11 nov 2010 alle 16:32

    1) Parcheggi
    2) Multe salatissime per sosta selvaggia
    3) Chiusura al traffico di alcune arterie e potenziamento contestuale del servizio pubblico

  • trunk 73
    11 nov 2010 alle 17:13

    1) Incentivare al massimo l’utilizzo dei mezzi pubblici.
    2) Far lavorare in maniera decente il Corpo dei Vigili Urbani sulla corretta ed uniforme applicazione delle Norme del Codice della strada.

  • matteo O. 163
    11 nov 2010 alle 20:50

    Aggiungo a quanto detto da SalParadise una modifica in zona notarbartolo. (oltre al fatto ovvio di mettere i cordoli anche li!!!)
    Da quando hanno invertito il senso in via Nunzio Morello, obbligando chi viene da via Domenico Costantino ad andare dritto (senza poter svoltare a destra, appunto in via Nunzio Morello), e concentrando così tutto il traffico davanti la stazione Notarbartolo, quella zona è diventata un caos.

    Molte macchine provenienti da via Domenico Costantino infatti svoltavano a destra in via Morello, oltrepassando anche via Notarbartolo, per arrivare poi in via Giovanni Alfredo Cesareo (in direzione della Cuba per intenderci)

    Non ho mai capito per quale stranissimo ed incomprensibile motivo il comune abbia convogliato tutto il traffico davanti la stazione notarbartolo, creando un enorme tappo anche in via sciuti. Infatti chi proviene da via Domenico Costantino e vuole andare verso la Cuba, deve fare tutto questo giro, creando enormi problemi alla già intasata via sciuti!

  • emmegi 717
    11 nov 2010 alle 21:00

    @matteo O.
    Come ho scritto altrove, la gente non ha fantasia.
    Per andare alla Cuba il migliore itinerario è quello di girare a destra in via Almeyda (e non a sinistra in via Costantino) e proseguire per via Mattarella.
    L’ altra faccia della medaglia è che su via Notarbartolo adesso ci sono due semafori in meno ;)

  • The.Byfolk 43
    11 nov 2010 alle 21:13

    Io sono per la creazione di un’isola pedonale in progressiva espansione, dove possano accedere solo i residenti.
    Contestualemente predisporrei un servizio bus inizialmente gratuito all’interno dell’area in questione.

    Operazione di marketing per i parcheggi in periferia con un periodo di lancio economicamente mooolto vantaggioso (parcheggio+Bus). Diciamo gratuito!!

    Sono d’accordo all’incentivazione del bus attraverso la politica della tassa sul trasporto pubblico ma credo che si possa ottenere molto di più con una stretta sinergia tra polizia municipale e Amat nel rispetto del codice della strada (liverare le corsie preferenziali, eliminare le doppiefile).

    Il servizio Ioguido Carsharing è spesso localizzato lontano dagli interessati. Ci vogliono piu punti in periferia perchè chi sta in centro non ha interesse a risparmiare e viaggia sul suv!! Però io che sarei interessato devo prendere e pagare prima il bus (almeno 20 minuti) poi l’auto e poi di nuovo il bus per il ritorno!!

    Credo che queste iniziative debbano avere il co-finanziamento almeno della provincia

  • brian85 117
    11 nov 2010 alle 21:59

    Per come la vedo io, è del tutto impossibile risolvere la questione senza spendere soldi. Il problema della sosta selvaggia risulterebbe vantaggioso per quanto riguarda il traffico, ma insufficiente per quanto riguarda lo smog. Il numero delle macchine sarebbe identico e anche costruendo (quindi spendendo soldi) parcheggi su parcheggi e/o far lavorare i vigili si eviterebbe la doppia fila di tutte le auto, ma state sicuri che un numero abbastanza piccolo di persone sceglierebbe l’autobus.
    A meno che in un anno tutti noi ci procuriamo una vettura ibrida/elettrica/a gas, allora la soluzione è solo una: LA METROPOLITANA!! magari unita a tram e ad autobus potenziati in numero e tragitti. Ma non una linea sola, almeno 4!!

    LINEA 1: quella del passante ferroviario;
    LINEA 2: una linea “mare” che vada da bandita (v.laudicina) a vergine maria, sfruttando le fermate di giachery, fiera e imperatore federico;
    LINEA 3: da monreale al foro italico, che incroci la linea 1 a orleans e la linea 2 al suo capolinea (foro italico appunto)
    LINEA 4: da borgo nuovo a mondello, che incroci la linea 1 a notarbartolo e la linea 2 a imperatore federico, proseguendo poi per lo stadio, pallavicino ZEN e arrivi a mondello o da partanna o dal viale venere (quindi p.zza caboto, valdesi, ecc.)

    Biglietto giornaliero unificato tram/bus/metro a 2euro. Se 100.000 persone (un settimo dei cittadini totali!!!) ne usufruissero entrerebbero nelle casse del comune oltre 200.000mila euro al giorno…io non penso che i costi di tale opera siano così “Lunghi” da essere ammortizzati…al massimo qualche anno.

    Ho tutto un progettino fatto :D se gli amministratori me lo permetteranno (e se siete interessati) ne parlerò meglio tra qualche tempo :D (visto che qui si parla di smog ;) )

  • renard 233
    12 nov 2010 alle 11:01

    Come detto da tutti, la prima e fondamentale cosa da fare sarebbe fare rispettare le regole: ma i vigili tutto fanno tranno che questo. A tal proposito, non era stata comprata la famosa macchina che fa le multe? E’ mai entrata in funzione?
    Per seconda cosa proporrei il divieto assoluto di ingresso al centro a tutti questi SUV, che occupano un sacco di spazio, sia per le strade che di posteggio.
    L’ultimo passo, proposto anche da molti altri, ossia la chiusura del centro alle auto (o almeno a quelle che non sono a metano o elettriche) penso che si debba fare, ma soltanto quando apriranno il passante e l’anello ferroviario, ora creerebbe troppi disagi.

    P.s. Ma che fine ha fatto l’anello? Dovevano consegnare il progetto definitivo entro aprile, poi hanno dato la proroga di 6 mesi… quando partono i lavori???

  • rogers 44
    12 nov 2010 alle 12:46

    Bisogna disincentivare l’uso dell’auto come avviene a Milano, Roma, Siena, Bologna, etc…etc… Come?
    - aumentando il costo del parcheggio nella Zana A da 1 a 2 Euro !
    - vietare l’ingresso in centro alle Euro 0, 1, 2, 3
    - applicare una ecotassa (o ecopass) giornaliera a chi vuole utilizzare il mezzo privato all’interno della Zona A.

    Incentivare i mezzi pubblici:
    - posteggi gratuiti negli hub di periferia e biglietto amat giornaliero o abbonamento mensile GRATUITO solo per chi usufruisce dei parcheggi.
    - cordoli in tutte le corsie preferenziali dei mezzi pubblici.
    - chiusura al traffico degli assi principali e secondari del centro storico e della favorita.

    Incentivare auto a gas, metano elettriche:
    - ingresso gratuito nella zona A, ad eccezione delle arterie pedonalizzate
    - parcheggio gratuito ovunque, senza vincoli di orario.

    Incentivare l’uso della bicicletta:
    - segnare corsie sull’asfalto per corsie ciclabili (esempio Verona)

    Incentivare l’uso di moto e motorini:
    - aumentando il numero dei parcheggi a loro disposizione.

    Vietare categoricamente e con sanzioni molto più salate:
    - doppia fila !!!
    - carico/scarico merci fuori dagli orari consentiti!!!!

    TUTTE PROPOSTE A COSTO ZERO !!!

  • rogers 44
    12 nov 2010 alle 16:41

    E dimenticavo :

    LA SEGNALETICA ORIZZONTALE, corsie visibili (come a Milano o Roma o Torino…), strisce pedonali bianche e rosse ben visibili !

    Costo…Zero!

  • grillo79 321
    12 nov 2010 alle 18:35

    Ora, ci si chiede dove prendere i soldi per realizzare le nobilissime idee che in tanti abbiamo espresso, ebbene ecco la RICETTA:
    prendete 200 x vigili o ausiliari
    fategli fare 100 x multe l’uno al giorno (10 all’ora, 1 ogni 5 minuti più o meno) credo si possa fare una multa ogni 5 minuti a Palermo!!!!
    fate prendere mediamente 50 euro per multa
    Ottenete la bellissima torta da 1 milione di euro al giorno!!! 30 milioni al mese!!!!
    Pensate se ciò avvenisse senza tregua per 3-4 mesi: riusciremmo tranquillamente a ripagare tutti i costi per:
    1) la costruzione di piste ciclabili e bike-sharing
    -100km di piste miste (su marciapiede e carreggiata ad hoc)
    – BS da 2000 mezzi e 50 stazioni prelievo
    – Costo totale meno di 15 mln di euro
    – introiti annuali stimati intorno agli 800mila euro
    – di circa 20 nuovi posti di lavoro (officine riparazione e gestione servizi, abbonamenti etc)

    2)biglietto gratuito sui i mezzi pubblici a over 65 e under 18, categorie protette, diversamente abili e creazione del biglietto giornaliero da 2€ per tutti gli altri

    3)acquisto di 100 smart elettriche-taxi per muoversi nel perimetro del centro da dare in gestione ad una cooperativa
    - costo di acquisto auto circa 1,5 mln di euro
    - costi gestione circa 500mila euro all’anno
    - introiti stimati intorno ai 3,5 milioni di € all’anno con tariffa fissa di 2€ a corsa
    - altri 500mila € da introiti pubblicitari
    - creazione di almeno 120 nuovi posti di lavoro tra autisti e servizi

    Credete siano dati folli???


Lascia un Commento