08 nov 2010

Aree pedonali nel week-end: male la prima


Come preannunciato attraverso comunicato dell’Assessorato al Centro Storico, lo scorso week end è ripartita la pedonalizzazione dell’asse Ruggero Settimo-Maqueda

[...] Da sabato 6 novembre riparte la chiusura al traffico veicolare di via Ruggero Settimo e via Maqueda fino ai Quattro Canti dalla mattina alla sera, mentre da domenica 14 novembre anche via Roma sarà chiusa al traffico veicolare dalla mattina alla sera insieme alla corsia centrale di via Libertà, provvedimenti che dureranno fino ad aprile 2011 [...]

In realtà non è andata così, e lo si è visto subito recandosi in via Ruggero Settimo intorno le 17 di Sabato 6 Novembre:

La via Ruggero Settimo era invasa da centinaia di auto ( di cui alcune ferme in zona rimozione) accodate in una bolgia di clacson. Tutte le auto si imbattevano nel successivo tappo, costituito dalle transenne che rendevano pedonale la sola “via Maqueda”.

Non si conoscono i motivi di questo provvedimento “a metà”.

EDIT: l’Assessore Carta, da noi interpellato, ci ha informato che vi sono due ordinanze. Una di competenza dell’uff. Centro Storico, che ha giurisdizione sul traffico entro il perimetro dell’antica città murata (piazza verdi-stazione, piazza indipendenza-foro italico), l’altra di competenza dell’uff. Traffico, che in questo caso disciplina il traffico oltre questo perimetro, includendo quindi via R.Settimo. Quest’ultima ordinanza non è stata prodotta e/o firmata, pertanto ecco spiegato la “non chiusura” di via R. Settimo.

All’inizio di via R.Settimo eppure erano accantonate le transenne che dovevano servire a chiudere la via.

Il risultato che ne è derivato è stato un caos terribile, che ha di fatto snaturato il piacere di passeggiare in centro senza l’assillo delle auto. Poco più in là la via Maqueda si presentava così:

Attendiamo una spiegazione ufficiale del problema.


Aree pedonaliassessora centro storicochiusura stradeisola pedonalevia maquedavia ruggero settimo

Articolo successivo

13 commenti per “Aree pedonali nel week-end: male la prima
  • The.Byfolk 43
    08 nov 2010 alle 18:00

    L’ennesimo cancro di questa città è la rassegnazione di essere amministrati da una massa di inetti.

    Ciò non è sempre vero, e non può essere assunto in assoluto e senza aver verificato col confronto la scarsa intelligenza o competenza.

    Cioè mi chiedo perchè non si chiede mai con insistenza il perchè degli errori e delle mancanze.. E’ mancata l’ordinanza? e dov’era andata? a prendere l’aperitivo?

    Chi ha toppato in questa operazione? L’ufficio Traffico? Perchè? Magari dipende da qualcun altro? Dove si nasconde l’inetto? Vorrei saperlo!

    Spesso invece di cercare le responsabilità si da spazio e attenzione al momento in cui si risolve un problema… un po di ossigeno per carità…

    Ma caspita il problema chi lo ha creato??

  • trunk 73
    08 nov 2010 alle 18:57

    Ogni popolo ha il governo che si merita…il Palermitani si meritano questi INETTI

  • Daniele 444
    08 nov 2010 alle 21:24

    Ma ci rendiamo conto?? abbiamo toccato veramente il fondo .. qui ci vorrebbe una rivoluzione!

  • Ant 8
    08 nov 2010 alle 21:49

    potreste chiedere all’assessore Carta quando penserà di rendere IMPOSSIBILE il parcheggio davanti al Teatro Massimo?ogni venerdì e sabato sera ci sono decine e decine di auto posteggiate lì perché un animale (posteggiatore che non reputo uomo) sposta i “dissuasori” che, a quanto pare, non dissuadono e diventa un vero SCHIFO!!!
    oltre che impossibile dovrebbero arrestare questo tizio e sequestrare le auto di quegli idioti che posteggiano lì.

  • The.Byfolk 43
    10 nov 2010 alle 12:32

    @ Paco

    Se hai una mail dovresti condividerla così tutti potremmo chiedergli spiegazioni in merito.

    Notizie sullo stato di vitalità della casella dei vigili? E’ sempre morta?

  • The.Byfolk 43
    10 nov 2010 alle 16:44

    @ emmegi: grazie lo so che è quella la mail

    ma funziona? c’è qualcuno che la legge?

    chi la legge, la comprende?

  • emmegi 717
    10 nov 2010 alle 21:09

    Non so se funziona, ma normalmente le segnalazioni, in qualunque ufficio, arrivano sulle scrivanie di chi dovrebbe essere in grado di dare risposte (se poi sono esaurienti, questa, è tutta un’ altra storia).


Lascia un Commento