16 ott 2010

Quel mercatino sotto casa…


Pubblichiamo la seguente segnalazione in merito al tema che più volte alcuni di voi hanno sollevato, i mercatini. Tempo fa denunciammo la situazione scandalosa che si verifica col mercatino improvvisato dalle parti di corso Tukory. Ieri ho avuto il “piacere” di spalancare la bocca quando ho notato che all’incrocio tra via Alaimo da Lentini e via Antonello da Messina, quattro o cinque fruttivendoli hanno improvvisato una sorta di mercatino abusivo in mezzo alla carreggiata, che strozzava completamente l’incrocio. Cose del genere ovviamente in una città normale non sarebbero possibili, e se lo fossero probabilmente chi dovrebbe controllare verrebbe portato alla neuro, ci siamo pure stancati di dirlo. Questa volta trattasi del mercatino di via Beato Angelico. Anche qui gli elementi sono sempre gli stessi: negligenza dei vigili urbani, negligenza degli operatori AMIA, incompetenza dell’amministrazione comunale:

Questo è l’ennesimo appello che il mio condominio fa per sollecitare l’Amministrazione Comunale a togliere dalla nostra strada il mercatino del venerdì. E’ un mercatino che non ha nessun senso, in quanto realizzato lungo una strada di quartiere abbastanza corta, (La Via Beato Angelico). Nella zona vi sono spazi più adatti, come la piazza antistante la Chiesa di San Tommaso D’Aquino. Questo mercatino ostruisce le vie di fuga di due condomini, e di un Club del Tennis e sta provocando un veloce decadimento del tenore della strada, per via dei rifiuti che vengono abbandonati e che vengono sommariamente rimossi dal servizio AMIA.
Inoltre, approfittando di tale degrado, sconosciuti lasciano sui marciapiedi elettrodomestici e spazzatura varia. Un camioncino ha buttato delle lastre di vetro che giacciono ai bordi di una aiuola da mesi, e che hanno provocato il grave ferimento di alcuni cani portati a spasso dai padroni. Abbiamo più volte sollecitato i vigili urbani presenti durante il mercatino che ci hanno dato assicurazioni che il messaggio verrà trasmesso a chi di competenza. Continuiamo a sollecitare l’ attenzione degli amministratori. Non è forse una grave violazione non potere usufruire liberamente del nostro habitat, in quanto non possiamo invitare nessuno il venerdì perchè ci vergognamo di far vedere ai nostri ospiti che viviamo in un immondezzaio da terzo mondo?

Il Condominio di Via Beato Angelico


amiaamministrazione comunalecomune di palermomercatinomobilita palermonegligenzapolizia municipaleSegnalativia beato angelicovigili urbani

Articolo precedente

5 commenti per “Quel mercatino sotto casa…
  • Fulippo1 1336
    16 ott 2010 alle 9:05

    I mercatini rionali, sono si una caratteristica anche culturale della nostra città, ma credo che debbano essere sostanzialmente confinati solo in alcune zone, ampie come parcheggi e grandi spazzi, eliminandoli totalmente dalle strade urbane, dove creano indubbiamente dei disaggi enormi ed inconcepibili, sia per il traffico (che già di norma è messo male) sia per il quieto vivere degli abitanti delle zone interessate.

  • peppe.pa 0
    16 ott 2010 alle 9:52

    La cosa mi riguarda da vicino, dato che sto proprio lì vicino… La situazione, ogni venerdì è insostenibile…

    Quella strada, subito dopo il mercatino, si percorre a senso unico alternato per scansare cumuli di spazzatura, cassette di legno e resti di frutta e verdura che l’Amia riesce sommariamente a togliere dopo ore di lavoro! Ma la puzza di pesce e di roba marcia perdura fino all’acquazzone successivo! Mi chiedo: ma è difficile obbligare ogni ambulante a mettere tutta la sua spazzatura in dei grandi sacchi, cosicchè gli spazzini li possano velocemente raccogliere, con minor spreco di tempo e di denaro?

    Prima il mercatino aveva sede nella via Aci, più lunga e meno congestionata, ma dato che ormai è interessata da divieto di transito (perchè la copertura del canale Passo di Rigano necessita di interventi) il tutto è stato trasferito alla via Beato Angelico! Una strada piccolissima, per un numero tale di bancarelle, e che ha solo una traversa! Una trappola per i residenti!

    Bisogna trovare un’alternativa!

  • Luca 129
    16 ott 2010 alle 14:01

    Purtroppo le infinite proteste dei cittadini non potranno mai fermare un fenomeno dilagante come l’abusivismo in Sicilia.

    Tutto e’ abusivo da noi: dal parcheggiatore, al mercatino, alle case sulla costa, alla sosta, al chiosco delle bibite e dei meloni, alla piattaforma al mare…
    Sembrera’ assurdo, ma il controllo in tutti questi contesti spetterebbe ai vigili urbani.
    Il comune da parte sua piu’ che autorizzare la costruzione su un terreno, lo svolgimento di un mercatino in una certa area, il posizionamento dei segnali stradali in funzione del piano traffico, e cosi’ via, non ha responsabilita’, quantomeno dirette.

    Il punto e’ uno: o si formula una denuncia, tutti quanti, finanziata e firmata da ciascuno di noi, contro la negligenza dei vigili urbani di Palermo, con tanto di prove e documentazione dei fatti alla mano, o si continuera’ sempre a lamentarci dell’invibibilita’ di questa citta’.

  • Metropolitano 3205
    16 ott 2010 alle 18:43

    Innanzitutto i mercatini rionali sono abusivi sia legali che illegali, perchè dopotutto la gente può andare ai supermercati o ai centri commerciali a fare spesa. Quando si consente a questi buzzurri anche solo provvisoriamente e per un giorno feriale di vendere per strada come a Ballarò (eccezion fatta lì perchè è un mercato storico) si tiene inutilmente occupato del suolo pubblico e delle strade importanti in qualunque quartiere. Questa è la mia opinione.
    Non vengano a scegliere una grande città per i loro potenziali affarucci, nemmeno se a loro conviene. Perchè quì c’è di mezzo la mobilità, già compromessa di suo per il traffico caotico senza un piano preciso ed a regola d’arte per questa metropoli.

  • Daniele 444
    16 ott 2010 alle 19:42

    Beh, non potete neanche immaginare quello che lasciano il sabato, dopo il mercato, proprio sotto il mio palazzo, in via Oreto nuova, dove ci sono i lavori per il passante .. e quelli che vengono a pulire, puliscono a modo loro, è un miracolo quando tolgono carte e tutto quello che c’è in strada .. e tutto senza utilizzare l’acqua con le pompe .. quindi il puzzo del pesce si sente per giorni .. siamo in una citta da TERZO MONDO! .. non sentite tutte le notizie degli ultmi giorni sugli impiegati del comune? secondo me non c’è speranza!!


Lascia un Commento