24 set 2010

Aeroporto Punta Raisi: Alitalia-Airone, via a carte d’imbarco sul telefonino


Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa circa il nuovo servizio delle carte d’imbarco sul proprio telefonino

PALERMO 23 settembre 2010 – Alitalia e AiOrne hanno attivato a Palermo il servizio di rilascio delle carte d’imbarco attraverso il telefono cellulare. Il servizio, che si basa su una tecnologia del gruppo Cai, e’ operativo nell’aeroporto Falcone Borsellino, gestito dalla societa’ Gesap Spa. Quello di Palermo e’ il primo scalo del Mezzogiorno che da’ la possibilita’ di usufruire di un servizio di prenotazione dei voli all’avanguardia. ”Cio’ consentira’ ai passeggeri di dotarsi in modo semplice della carta d’imbarco – dice il direttore generale di Gesap, Carmelo Scelta – e allo stesso tempo le compagnie renderanno piu’ agevole il servizio, rirparmiando anche su alcuni costi.

 Palermo, come per altre iniziative, si conferma tra gli scali piu’ all’avanguardia, mostrando particolare attenzione a ogni tipo di tecnologia che agevola i rapporti con gli utenti”. Possono chiedere la carta d’imbarco sul proprio telefonino i passeggeri che viaggiano con un bagaglio a mano e che prenotano il volo attraverso il servizio on line del gruppo Cai, Alitalia e Airone. Dopo aver
pagato il biglietto via web, l’utente riceve sul telefonino un codice a barre che deve essere esibito al momento dell’imbarco in aeroporto. Un particolare sistema dotato di apposito software legge il codice a barre permettendo
cosi’ al passeggero, in modo semplice e rapido, di potersi imbarcare.


aeroporto falcone borsellinoaeroporto punta raisiaironealitaliacarte d'imbarco sul telefoninogesappunta raisi

4 commenti per “Aeroporto Punta Raisi: Alitalia-Airone, via a carte d’imbarco sul telefonino
  • blackmorpheus 54519
    24 set 2010 alle 6:31

    “Palermo, come per altri iniziative (quali?) si conferma tra gli scali più in avanguardia”? Attualmente, rispetto a un aeroporto della Tanzania è sicuramente all’avanguardia :D Dopo i lavori di ristrutturazione potremo forse riallinearci al resto d’Italia

  • AngeloCh 104
    24 set 2010 alle 10:05

    @fabrivit: gli aeroporti sono pieni di gente con iPhone. La scorsa estate (quando non avevo ancora l’iPhone) pensavo di essere un marziano. Vedrai che serve.

    Piuttosto spero che abbiamo avvisato gli addetti! Fui uno dei primi (immagino) ad usare il web check in e le prime volte mi hanno fatto perdere più tempo che se avessi fatto il check in tradizionale.

  • Athon 879
    24 set 2010 alle 11:05

    Iniziativa lodevole. Non ci si può sempre e solo lamentare. Ciò non nega la necessità di un restyling funzionale ed estetico dell’aeroporto, essendo una delle porte più importanti della Sicilia. A proposito, che fine hanno fatto i visi in bronzo di Igor Mitoraj che fine a qualche mese fa giganteggiavano in uno degli ingressi laterali dell’aeroporto? Per chi lo ignorasse, il polacco Igor Mitoraj è diffusamente considerato lo scultore vivente più importante e significativo, e le sue opere sono considerate capolavori di inestimabile bellezza. La nostra città vanta un’altra sua opera: nel 2007 di fronte il Loggiato San Bartolomeo fu posta la scultura “Eroe Elimo” in onore dell’antica popolazione che abitava la Sicilia occidentale.


Lascia un Commento