02 set 2010

Passante Ferroviario su Piazza Indipendenza: dismissione cantiere


E’ in fase di dismissione il cantiere del Passante Ferroviario a Piazza Indipendenza.
Come avevamo preannunciato lo scorso 9 Agosto, la stessa piazza verrà riaperta entro il 20 Settembre (salvo ulteriori slittamenti).

Nella foto, è possibile vedere il ripristino del marciapiede lato giardino.


Da notare che rispetto la foto, i pannelli anti-rumore sono stati in buona parte già smontati e rimossi.In corso di ripristino anche parte dello spartitraffico di corso Re Ruggero

Vi riproponiamo ora una foto del cantiere risalente al 1 Luglio.

Questa a cui avete assistito su Piazza Indipendenza,  è sostanzialmente la tecnica di lavori (chiamata “cut and cover”) che era prevista originariamente per i lavori presso Viale delle Alpi, con una corsia della stessa che sarebbe stata chiusa (a tratti) per circa 6-9 mesi. Se consideriamo che i tempi d’intervento su Piazza Indipendenza hanno smentito i più scettici (politici compresi), possiamo ben pensare che gli stessi tempi sarebbero stati mantenuti anche su Viale Delle Alpi.

Ma così non è stato e per volere di un comitato locale di viale delle Alpi- che affermava che la stessa via sarebbe rimasta chiusa ben 3/4 anni, enormi disagi,  rischio crolli di palazzi, e ciò  con il consenso di una parte della politica palermitana- si son spesi altri milioni di euro proprio in questo tratto della  variante B che potevano benissimo essere dirottati altrove.  I disagi in ogni caso ci saranno anche con la variante: le rampe di accesso e le uscite di emergenza della stazione Lazio si devono fare? E gli ascensori?

E dire che la stessa tecnica di lavori è attualmente utilizzata in vari punti della città di Torino per i lavori del Passante Ferroviario.Sono presenti sul web numerose foto che testimoniano ciò.  Saranno più fessi i torinesi rispetto noi???

Avete appena avuto una dimostrazione su come si gestisce il denaro pubblico in Sicilia e il basso profilo (una ulteriore conferma) della politica locale che pensa solo a non perdere consensi.


apertura piazza indipendenzacomitati passante ferroviario palermocomitato viale delle alpi

11 commenti per “Passante Ferroviario su Piazza Indipendenza: dismissione cantiere
  • AngeloCh 104
    02 set 2010 alle 12:40

    E’ ancora prevista la chiusura totale del tratto ferroviario Notarbartolo – Centrale?
    Se si, si conoscono le date?

  • Otto Mohr 47
    02 set 2010 alle 12:44

    Senza dubbio i politici locali che si sono occupati di queste fesserie il nostro consenso lo hanno perso….

  • Fabion54 48954
    02 set 2010 alle 18:43

    Felice di questo successo, anche io credevo e mi fidavo poco delle date, ma mi dovevo ricredere, sicuramente la SIS sta mandando avanti i cantieri nel miglior modo possibile e il più velocemente possibile, cose che in sicilia si sono viste raramente e questa cosa mi rende felice, forse qualcosa sta iniziando a cambiare!
    Rispettando la data inoltre tutti i disagi che avevo letto per quanto riguarda i pendolari o gli studenti non esisteranno!
    Complimenti SiS!

  • antony977 166269
    02 set 2010 alle 19:42

    @monachella, ben dici. Indolore non c’è mai niente…anche se alle volte si esagera con le mistificazioni….però guardiamo avanti soprattutto a quello che lasciano questi cantieri

  • mediomen 1143
    03 set 2010 alle 7:12

    @Portacarbone: Molto probabilmente la chiusura slitta di un mese causa venuta del Papa a Palermo :)

  • antony977 166269
    03 set 2010 alle 8:32

    esatto…tutto verrà deciso lunedì mattina.
    Sarebbe opportuno che non ci siano ulteriori slittamenti

  • Andrea Bernasconi 12
    03 set 2010 alle 10:54

    Non son passato di persona per cui mi rifaccio a quanto dettomi da un amico (ergo, prendete con le pinze ciò che sto per scrivere): a quanto pare non è stata ancora ultimata la realizzazione del deposito locomotive provvisorio a Cinisi, nell’ex piazzalino merci, opera necessaria che dovrebbe far fronte al taglio della linea e all’impossibilità dei mezzi ferroviari di raggiungere il dep di brancaccio per la manutenzione corrente nei prossimi mesi.
    Ripeto, non son mai passato da li per cui mi rifaccio solo a quanto dettomi da conoscenti! mi piacerebbe anzi sapere se qualcuno ha foto di questo cantiere

  • Athon 879
    04 set 2010 alle 13:20

    Ok però “Saranno più fessi i torinesi rispetto a noi???” è gratuito e da perdenti. La frase in sé è certamente piccola cosa ma rivela un atteggiamento generale dei siciliani di oggi; una postura mentale che non è innata ma che è stata introiettata solo nell’ultimo secolo. Il realismo dei siciliani mi piace un sacco ma detesto quando mostrano di volersi accodare agli altri e di volerli imitare a tutti i costi, nonché quando traspare quel sottile complesso di inferiorità che, ormai me ne sono convinto, è stato favorito ed alimentato intenzionalmente da una certa campagna mediatica e dalla propaganda storica ufficiale. Più ti si dice una cosa, più te ne convinci. E’ come quando ad un bambino dicono in continuazione:«Sei stupido». Ecco, le probabilità che quel bambino da adulto sia davvero stupido sono alte. Introiettamento. Invito a riflettere su questo ed ad evitare atteggiamenti dimessi.

  • antony977 166269
    04 set 2010 alle 14:13

    @athon, la frase è una provocazione voluta atta a mettere in evidenza proprio la mentalità di qui rispetto quella di un altro luogo.
    Ciòè a parità di contesti ovvero i lavori.
    Perchè qui non si è voluta una determinata tecnica di lavori (facendo spendere miliandi), mentre a Torino (città senza dubbio molto più densa di popolazione) si??
    misteri della fede? probabile :D


Lascia un Commento