23 ago 2010

Passante Ferroviario via Imera: avanzamento lavori


Alcuni aggiornamenti circa i lavori del Passante Ferroviario presso il cantiere di via Imera.

Panoramica cantiere: da notare la costruzione della soletta della futura galleria, che passerà sotto l’attuale galleria “Re Ruggero”

Area in cui sorgerà la futura stazione “Trubunale”, e da dove arriverà la futura galleria proveniente dalla ex stazione Lolli. Ci troviamo di fronte Largo Siviglia

Visuale lato via Imera (angolo via  Colonna Rotta)

visuale lato via Colonna Rotta

Da sottolineare la prossima chiusura di via Colonna Rotta, così come avevamo preannunciato in questo post.

Piazza Indipendenza, nel frattempo, riaprirà verso il 20 Settembre.


passante ferroviariopassante ferroviario palermopassante ferroviario via imerapiazza indipendenza palermovia colonna rottavia imera palermo

4 commenti per “Passante Ferroviario via Imera: avanzamento lavori
  • tasman sea 20
    23 ago 2010 alle 8:24

    ci sono notizie su come verranno risolti gli spazi in superficie?
    ovviamente un bel parco verde sarebbe l’ideale.

  • Coriolano 53
    23 ago 2010 alle 12:46

    Si, infatti. La speranza è proprio quella di vedere, con la conclusione dei lavori del passante ferroviario, una riqualificazione dell’intera area. L’obiettivo minimo a mio avviso dovrebbe essere quello di restituire decoro oltre che una maggiore funzionalità ad una zona nevralgica per il turismo a Palermo. Piazza Indipendenza e l’area circostante è stata per troppo tempo abbandonata al degrado più totale. Bancarelle abusive, pompe di benzina, fiorai che occupano mezze careggiate e turisti sconvolti in mezzo al delirio di un traffico impazzito. Per non parlare delle discariche a cielo aperto di via Imera. E questo è davvero paradossale per una zona sulla quale insistono alcuni dei principali monumenti palermitani; una zona che, vista la densità di monumenti, in qualsiasi altra città del pianeta sarebbe stata certamente valorizzata e tutelata. Ma ormai a Palermo ci siamo abituati a tutto…

  • Paco 7942
    23 ago 2010 alle 17:43

    Sicuramente parte dello spazio in superficie sarà riservato ad un parcheggio d’interscambio ad uso della nuova stazione.

  • tasman sea 20
    24 ago 2010 alle 14:17

    d’accordo col parcheggio, ma ho ancora in mente il basile e il tribunale, nonché il ritiro delle imprese da sturzo e giulio cesare.
    io il parcheggio lo farei, ma no troppo grande. il resto dell’area, anziché campi di calcetto, dovrebbe diventare un bel bosco.


Lascia un Commento