03 ago 2010

Pista di pattinaggio in via Mulè pronta…


…al degrado.

Vi ricordate QUESTA PISTA DI PATTINAGGIO in via Mulè che era quasi pronta ad essere ultimata? Bene, la struttura è stata ultimata, DA TEMPO. Si aspetta ancora qualcuno che la gestisca e la faccia funzionare.

Ovviamente, come poteva finire la storia?

Così:

[salbumthumbs=60,1,y,n,center]

Di seguito le parole di un cittadino sdegnato che ci ha inviato gli scatti:

Vi allego alcune foto scattate oggi presso una nuova struttura comunale

già pronta per la consegna… al vandalismo!!!

Con la nostra associazione avremmo voluto utilizzare questo spazio per una scuola di pattinaggio aperta alla cittadinanza….

ma… come tutte le migliori storie palermitane ecco cosa ci si è prospettato:

Un posto devastato ma soprattutto reso inutilizzabile dagli errori e difetti di progettazione per non parlare

delle parti incompiute o realizzate in modo pedestre.

Le immagini in allegato parlano da sole.


comune di palermoopere pubblichepista pattinaggiovandalismovia mulèvilla tasca

20 commenti per “Pista di pattinaggio in via Mulè pronta…
  • blackmorpheus 54519
    03 ago 2010 alle 11:09

    Questa amministrazione è quanto di più indegno e disgraziato potesse capitare alla nostra città. Un’epidemia di peste bubbonica non avrebbe fatto di peggio

  • massimo-lg 78
    03 ago 2010 alle 11:49

    non ha alcun senso individuare opere pubbliche nel piano triennale ed avere pure le risorse per realizzarle se prima ancora di progettarle non si sa chi li gestirà, come le gestirà e con quali risorse le gestirà.

    E’ la stessa storia che si ripete senza fine, dal parcheggio di via Basile, a quello di via Giotto, al primo giardino al Foro Italico, al primo giardino della Zisa.

    Se non c’è il gestore ben individuato già in fase di progettazione, meglio non la progettare quell’opera, perchè è solo spreco di prezioso danaro pubblico.
    E quà ci sono responsabilità individuali, chiare, nette.
    Chi paga tutta quella roba rotta?
    Chi fa partire la Petyx come un razzo ?

  • MX 0
    03 ago 2010 alle 11:59

    Chi ha progettato e realizzato, ha prodotto il business programmato.
    Non esiste una seria pianificazione dei progetti in funzione delle reali esigente dei cittadini o, in questo caso, del quartiere. Ne è conferma il fatto che di questo progetto probabilmente il quartiere non era stato nemmeno coinvolto. Si realizzano cose in maniera estemporanea senza appunto una sorta di programmazione seria e questo a prescindere dal colore politico di appartenenza (i così detti progetti vanno al di sopra delle volontà politiche) La speculazione continua ad imperare ma la cosa più sconvolgente che alla fine il business, appunto, è stata la costruzione di qualcosa non la creazione di un servizio sociale o altro.Siamo in pieno oscurantismo politico! Vogliamo ridare dignità al nostro voto????
    Un caro saluto
    MX

  • cirasadesigner 997
    03 ago 2010 alle 12:42

    Ragazzi raccapricciante!!!! Non conoscevo l’opera va visto quello che ne è rimasto forse sarebbe utile per il museo dello spreco e del vandalismo almeno in questo saremmo la prima città in Europa a far qualcosa del genere, hai ragione Blackmorpheus!!!! almeno la peste avrebbe portato via questa classe dirigente inqualificabile, e sopratutto quel sindaco che non ha la decenza di capire che ci si dovrebbe dimettere davanti a certe cose… Non mi spiego come professionisti seri, vedi l’Ass. Arch. Carta, si prestino a lavorare accanto a personaggi simili, io mi vergognerei solo a starci vicino. E poi ci lamentiamo…. ricordatelo alla prox volta in cabina elettorale

  • bloodflower 127
    03 ago 2010 alle 15:18

    Questa città è alla frutta. E la cosa triste è che alle prossime elezioni saranno eletti in consiglio comunale sempre gli stessi, sia a destra che a sinistra.
    E mi pare anche logico!
    A destra hanno trasformato Palermo in un letamaio fetido e purulento. E al palermitano nuotare nella munnizza gli piace.
    A sinistra hanno fatto un opposizione… ma una opposizione… ma così dura… ma così forte… che hanno permesso a Cammarata e co di trasformare Palermo in un letamaio fetido e purulento.
    [e non sto parlando dei conti in dissesto e di taaaaante altre cose belle che solo questa città può vantare]

  • Lele 6797
    03 ago 2010 alle 15:28

    che schifo. ci vuole la galera e buttare le chiavi. gentaglia…dobbiamo scendere tutti in piazza e prenderli a calci in c..o. la peggior amministrazione di Palermo, DIMETTETEVI SUBITO! ormai non c’è più nulla da distruggere!

  • Daniele 444
    03 ago 2010 alle 15:47

    Lo ripeterò fino alla nausea: sono degli INCAPACI!!!! Questo è il vero problema! Stop!!

  • AngeloCh 104
    03 ago 2010 alle 17:57

    Non vedo la novità nelle struttura buttata al vento.
    Non vedo la novità in tutti quelli che gridano allo scandalo.
    Non vedo la novità nell’amministrazione degradante.
    Non vedo la novità nell’assoluto menefreghismo della cittadinanza.

    L’ho già scritto, lo ripetto: di cosa ci si meraviglia?

    blackmorpheus ha scritto: “Questa amministrazione è quanto di più indegno e disgraziato potesse capitare alla nostra città”.
    Vorrei chiedergli: sei sicuro che sia così? O l’amministrazione è lo specchio di una città indegna? Forse come comunità ci sentiamo meglio ma non lo siamo.

    Comunque continuo ad apprezzare il lavoro di MobilitaPalermo.org. Forse un giorno si dirà: “vi ricordate quando MobilitaPalermo fece cadera la giunta di Cammarata che manco il Patreterno ci poté?”

  • giuseppe83 79
    03 ago 2010 alle 18:22

    Ovviamente mi associo allo sdegno espresso da tutti i commenti qui sopra esposti, ma vorrei fare un passo avanti…
    Alla luce di questo “schifo pubblico” non è possibile chiedere spiegazioni ai responsabili del fallimento di questa opera, attraverso una lettera pubblicata dal giornale di sicilia ad esempio…e spingere queste cose inutili a prendere al più presto un provvedimento??
    Un sentito ringraziamento lo rivolgo anche io ai fondatori di questo meraviglioso sito!

  • Luca 129
    03 ago 2010 alle 18:31

    Sicuramente lo sdegno per l’amministrazione e’ quanto mai condivisibile, ma cio’ che veramente non riesco a capire e’ la sistematica vandalizzazione di ogni struttura della citta’.
    Sembra quasi che qualcuno aspetti che si completino per poi distruggere.
    Non si sa di chi si tratta, ma di sicuro andrebbero presi letteralmente a calci in faccia!

  • Luca 129
    03 ago 2010 alle 18:43

    Ragazzi, qui la misura e’ colma! Mi sento avvilito e inerme!
    Veramente. Io vivo all’estero, ma sono pronto a tornare in ogni momento per una qualunque manifestazione, fiaccolata, o altra forma di protesta contro questo sindaco e questa amministrazione.
    Nessuno sente il nostro grido, di dolore ma colmo di speranza! E la speranza sono tutti coloro che partecipano a questi comitati cittadini, APOLITICI.

    Usiamo ogni mezzo per organizzare una mega-manifestazione, pubblicizziamola su ogni blog, raccogliamo dei soldi (donazioni spontanee simboliche, anche di 1 euro) per pubblicizzarla su un giornale, compriamo una rosa ciascuno, e seppelliamo Cammarata e la sua giunta di questi fiori.
    Fiori per coprire la munnizza e il degrado abusivo che ormai ha distrutto del tutto Palermo e le sue ultime bellezze.
    Un segno pacifico ma forte! Anzi fortissimo! Facciamo aderire i vari comitati cittadini e iniziamo una protesta pacifica! Non se ne puo’ piu’.

    Cavolo, solo al sud si accetta passivamente???? Solo al Nord si protesta per ogni fesseria e si ottengono i risultati sperati????

  • monchey 90
    03 ago 2010 alle 20:21

    Vi aggiungo quella di Borgo Nuovo in Piazza Santa Cristina: per capirci a fianco del campo spotivo. Chissà da quanto tempo è abbandonata. Per non dire il centro sportivo di largo gibilmanna ormai razziato (mancano le porte del calcetto) e se non sbaglio occupato la zona spogliatoio da qualche famiglia che a provveduto a trasforamarlo in abitazione. Per non parlare poi dell’asilo nido di Piazza San Paolo (sempre Borgo Nuovo), dove anche il condirettore Pepi del GdS constatò che vi erano famiglie occupanti che addirittura avevano ottenuto la residenza… Ma, certe cose succedono solo a Palermo… Vedete anche i sottopassi pedonali di viale regione siciliana, dove, quelli riqualificati sono stati per qualche settimana custoditi e, una volta venuta a mancare la sorveglianza sono stati vandalizzati. CHE SCHIFO!! CHE POLITICI INCOMPETENTI CHE ABBIAMO!

  • Hoshi 46
    03 ago 2010 alle 21:58

    Provo una tremenda tristezza, un luogo ricreativo lasciato in mani distruttive. Non ho parole, solo rabbia, tanta, troppa.

  • mao879 67
    04 ago 2010 alle 13:56

    Si d’accordo lo sdegno , la vergogna e tanti bla bla bla condivisibili ma che lasciano il tempo che trovano…non possiamo contattare l’assessore competente e chiedere se ha intenzione di far rubare anche i chiodi del muro prima che si adoperi a fare IL SUO LAVORO???

  • berserk87 12
    16 ago 2010 alle 10:49

    Io ci abito vicino, ed è pronta già da svariati mesi e col tempo no notato che ci infilavano i ragazzini per andare a giocare all’interno… Non capisco cosa ci aspettano ancora… Avrebbe davvero giovato un pista di pattinaggio da queste parti.


Lascia un Commento

Ultimi commenti