05 lug 2010

Sottopassi pedonali Circonvallazione: verso la dismissione?


Sentiamo spesso parlare, quasi con cadenza settimanale, delle condizioni precarie in cui vessano i sottopassi pedonali sulla Circonvallazione di Palermo. Alcuni diventati ricettacolo per tossicodipendenti, altri invece recuperati ma che necessitano di costante manutenzione e soprattutto sorveglianza. Regnano umidità, muri sgretolati, rifiuti, siringhe, escrementi e chi più ne ha ne metta…

Nell’ambito del piano per la sicurezza  pedonale nella Circonvallazione, al Comune si sta pensando di dotare la stessa di 4 sovrappassi pedonali da ubicare presso via Palmerino, via Santa Maria di Gesù, via Aloi e via Villagrazia.  Il 9 Giugno scorso,  si è deciso di portare avanti tale piano mediante  trattativa privata per le indagini geognostiche (in sito e di laboratorio) per i 2 sovrappassi pedonali di via Aloi e via Villagrazia.

A questi 4, vanno anche aggiunti i 3 sovrappassi pedonali (già appaltati) che fanno parte dei lavori della linea-3 tram (da posizionare fra Calatafimi e Einstein) e l’ulteriore sovrappasso che faceva parte dell’appalto “Perpignano“. Su quest’ultimo, vige l’incertezza sia sul reperimento di ulteriori fondi  per bandire una nuova gara d’appalto, sia sui tempi. Senza escludere che con il prolungamento della linea-3  da corso Calatafimi su via E. Basile, possanno essere realizzati altri 2 sovrappassi pedonali.

E’ senz’altro un passo in avanti per aumentare la sicurezza  a favore dei pedoni che molte volte rischiano la vita attraversando la circonvallazione in superficie piuttosto che affrontare l’incognita pericolo in un sottopasso. Sottopassi che ancora oggi, continuano ad avere un notevole costo in ambito manutenzione a carico dell’amministrazione. In futuro li vedremo dismessi?

Uno dei sovrappassi pedonali sulla Circonvallazione che faranno parte dei lavori della linea-3 tram

 


piano per la sicurezza pedonale nella circonvallazione di Palermorubrica sicurezza stradalesicurezza stradalesicurezza stradale palermosottopassi pedonalisottopassi pedonali circonvallazione palermosottopassi pedonali viale regione siciliana palermosottopassi viale regione sicilianasovrappassi pedonali palermoviale regione siciliana palermo

23 commenti per “Sottopassi pedonali Circonvallazione: verso la dismissione?

Comment navigation

  • franz 200
    07 lug 2010 alle 10:48

    Prendo sempre più raramente viale Regione Siciliana ma, nelle poche volte che l’attraverso, noto che tutti i rallentamenti e code che si formano sono a causa dei semafori, sia a chiamata che quello di via Perpignano che ha una durata eccessiva. Ebbene proprio questo incrocio dovrebbe essere chiuso perchè le rotonde successive (per riimmettersi in circonvallazione) si trovano a poche centinaia di metri e sicuramente non farebbero comsumare più carburante nè tantomeno farebbero perdere più tempo (visto che stanno decine e decine di minuti in coda) a coloro che sarebbero costretti a deviare il loro percorso e in più renderebbero più libera l’arteria principale. Purtroppo il palermitano pur di non allungare 1 metro è disposto a fare le infrazioni più incredibili creando ingorghi e pericoli per se e soprattutto per gli altri. In quanto ai semafori a chiamata i sovrappassi sono l’unica soluzione per l’attraversamento pedonale per non intralciare la viabilità, checchè ne dicano gli ambientalisti che dovrebbero valutare se sia meglio l’impatto ambientale o l’inquinamento.


Lascia un Commento