24 giu 2010

Fondi per valorizzare i contesti architettonici nell’arte contemporanea in Sicilia


Bando di gara regionale  relativo alla Valorizzazione di contesti architettonici, urbanistici e paesaggistici, connessi ad attività artistiche contemporanee

P.O.  F.E.S.R. 2007-2013 – Asse 3 – Linea intervento 3.1.3.2 – Risorse attivate: € 18.814.443,76.

Realizzazione di interventi di valorizzazione di siti e contesti architettonici e urbanistici, connessi alle attività artistiche contemporaneePromozione della qualità del progetto architettonico, con particolare riguardo alle opere destinate ad attività sociali e culturali, che interagiscono, integrandosi, con il contesto storico-artistico e paesaggistico-ambientale.

Sono invitati gli enti locali della Sicilia a proporre i propri territori e la conseguente offerta culturale e turistica, con una prospettiva non esclusivamente legata ad iniziative dedicate all’arte classica o alla cultura tradizionale, ma capace di attivare significativi e riconoscibili processi di rilevanza nazionale e internazionale sui temi della contemporaneità.

L’obiettivo più generale è quello di incrementare lo sviluppo economico e culturale attraverso la definizione e l’offerta di itinerari turistico-culturali destagionalizzati, incentrati sulle arti e l’architettura contemporanee, anche al fine della diversificazione del prodotto turistico.

In particolare si intende promuovere una maggiore visibilità e specializzazione dei territori connotati da esperienze e attività connesse a espressioni della cultura contemporanea anche attraverso l’avvio di processi di fund-raising, il potenziamento e miglioramento dei servizi nell’ambito dell’architettura delle arti contemporanee (con riferimento ad ogni tipologia di produzione artistica), nonché promuovere la definizione puntuale ed efficace dei meccanismi gestionali anche attraverso la partecipazione di organismi privati.

A titolo esemplificativo si riporta un’attuale possibile suddivisione delle arti contemporanee:

Arti visive-tattili: pittura,scultura, architettura, abbigliamento, arte tessile, arte orafa;

Arti foniche: canto, dizione, musica;

Arti audiovisive: scrittura, prosa, poesia, sceneggiatura, fotografia, cinematografia, multivisione;

Disegno: disegno architettonico, design;

Arte sequenziale: fumetto, computer grafica;

Arte drammatica: teatro, televisione, danza;

Arti gustative e olfattive: cucina, profumeria;

Arti sperimentali: applicazioni della scienza;

Espressioni artistiche attinenti la sfera religiosa;

Land art e arte ambientale.

Tipologie di intervento ammissibili

  • cat.58 – Protezione e conservazione del patrimonio culturale;
  • cat.59 – Sviluppo di infrastrutture culturali

Investimenti sulla cultura

  1. Adeguamento e allestimento di strutture finalizzato alla conservazione e esposizione di contenuti artistici e culturali connessi alle espressioni artistiche contemporanee: centri per servizi ed attività culturali, spazi per l’esposizione e mostre, musei, teatri, auditorium, atelier, spazi per performances o danza, centri di animazione culturale, etc.. E’ da ritenersi altresì ammissibile l’adeguamento di immobili appartenenti al patrimonio pubblico inutilizzati, abbandonati o incompiuti purchè finalizzati alla valorizzazione delle espressioni artistiche contemporanee;
  2. Adeguamento e riqualificazione degli spazi pubblici anche attraverso la realizzazione e il miglioramento delle infrastrutture sia primarie che secondarie quali strade, piazze, giardini, parchi urbani purché finalizzati alla promozione delle arti contemporanee;
  3. Adeguamento e riqualificazione ambientale di aree d’interesse storico-artistico e paesaggistico-ambientale finalizzati alla promozione delle espressioni artistiche contemporanee;
  4. Interventi di recupero di opere di architettura contemporanea, architettura del paesaggio, land architecture o land art di proprietà pubblica di importante interesse artistico dichiarato ai sensi della L.R. 15/06, nonché il recupero funzionale di beni di interesse storico artistico finalizzati alla valorizzazione della cultura artistica contemporanea.
  5. Infrastrutture connesse: interventi di adeguamento e allestimento di strutture complementari per accoglienza, per l’orientamento, nonché per l’organizzazione di eventi connessi finalizzati alla promozione delle arti contemporanee.
Beneficiari:
  1. Gli enti locali;
  2. Gli organismi di diritto pubblico;
  3. Le società miste pubblico-private;
  4. Gli enti pubblici;
  5. Le associazioni temporanee di scopo pubblico-private;
  6. I soggetti misti pubblico-privato costituiti per la promozione lo sviluppo turistico;
  7. I soggetti privati concessionari delle pubbliche amministrazioni

Requisiti di ammissibilità:

  • Analisi quali – quantitative sulla domanda attuale e potenziale di fruizione turistico – culturale;
  • Livello di progetto definitivo munito di tutte le autorizzazioni e i pareri in riferimento a detto stato di elaborazione del progetto;
  • Integrazione e concentrazione finanziaria con interventi dei settori del turismo, delle risorse ambientali e del paesaggio, aggregati anche in poli e reti;
  • Capacità progettuale di generare interdipendenze funzionali con altri settori (turismo, trasporti ed infrastrutture, ambiente).

per maggiori info (decreto, bando, domanda):

http://www.euroinfosicilia.it/Default.aspx?tabid=58&ControlType=detail&ItemIdDetail=3377


Lascia un Commento