22 giu 2010

Tram linea-3: lavori in via Castellana


Lavori tram in via Castellana, per le linee 2-3.  E’ in corso il taglio degli alberi lungo lo spartitraffico centrale.

Da un recente accordo fra residenti, Amat e Ass. lavori pubblici, vista l’impossibilità a recuperare gli alberi, si è decisa una nuova locazione a verde di 5 aree a Borgo Nuovo



Tramtram borgonuovotram borgonuovo palermotram palermotram via castellanavia castellana palermo

Articolo precedente

30 commenti per “Tram linea-3: lavori in via Castellana

Comment navigation

  • peppe.pa 0
    22 giu 2010 alle 20:59

    sognamo tutti di vedere i tram andare su e giù per le vie di palermo, solo che ho paura che, come spesso accade qui, i lavori vengano fatti solo a metà! non voglio fare l’ambientalista guastafeste, però qua si tratta di centinaia di alberi…. E la zona (a parte residui di verde agricolo all’altezza di via beato angelico e dopo il ribolla) è fortemente cementificata!

    Per il resto, e parlo a titolo personale, penso che da un lato la scelta di un tram che viaggi in sede separata (come quello che avremo a palermo) è forse la scelta più logica e funzionale, però bisognerebbe evitare che diventi un elemento “estraneo” inserito nel tessuto urbano. Intendo dire che in certe città (compresa Firenze con la sua nuovissima tramvia) queste opere sono inserite non armonicamente nel tessuto urbano. Piccoli accorgimenti come il verde nelle strade, delle belle pensiline, e una bella pavimentazione colorata sulla sede dei binari (non sogno l’erbetta come in molte città tedesche o a Parigi) migliorerebbero l’impatto di un’opera del genere e finirebbero per “arredare” le vie della città…

  • saandur 16
    22 giu 2010 alle 23:52

    Certo, certo….
    Nuova locazione a verde di 5 aree del Borgo Nuovo, poi la pace nel mondo e magari 100 milioni di euro al superenalotto.
    SCANDALOSO!
    Vista l’impossibilità a recuperare gli alberi, ricordo a tutti i signori presenti, che nonostante la merda oramai ci sommerga, Palermo rimane tra le 5 città più verdi d’Italia.
    E’ solo una questione di soldi, d’altronde è solo questione di tempo ed una volta attuato il federalismo (quello vero) il comune di Palermo con annessa Regione Sicilia fallirà.
    Sono un catastrofista, un disfattista, uno che si sa solo lamentare e non fa niente per cambiare le cose? Può darsi
    MobilitàPalermo è cambiato, i toni si sono fatti via via più soft, molto più diplomatici e accomodanti.
    D’altronde la politica è come la peste, il contagio è quasi sempre immediato.
    Lo sviluppo passa sicuramente dalle grandi opere, ma le grandi opere non è detto che debbano distruggere la natura che ci circonda.
    Buonanotte.

  • antony977 165912
    23 giu 2010 alle 1:08

    @saandur, la nuova locazione a verde è stata concordata proprio con alcuni residenti che avevano bloccato temporaneamente i lavori di taglio degli alberi.Se lo vogliono proprio loro che vivono quei luoghi, di che ci lamentiamo?siamo davvero sicuri che ci sarà solo cemento?
    Quale altra alternativa avresti proposto?

    Non trovo cambiata cambiata Mobilita Palermo sia nei toni che negli obiettivi e nella mentalità….te lo posso assicurare, dato che ci lavoro e sò quello che troviamo nel nostro cammino ;)

  • MAQVEDA 17489
    23 giu 2010 alle 14:24

    Ragazzi ma ancora con questo discorso, ma il tram lo volete o non lo volete? Certo da amante del verde (e lo sono credetemi) mi piage il cuore a vedere tagliati tutti quegli alberi, alcuni piccoli, alcuni già grandi e imponenti (stesso discorso quando tagliarono alcuni platani ormai cavi in via Libertà, sapevo che era doveroso, ma mi sanguinava lo stesso il cuore). Ma se per avere il tram dobbiamo fare questo non tanto piccolo sacrificio allora ben venga, altrimenti si dovrebbe fermare il cantiere. Sulla mancanza di pianificazione, possibile per le piantumazioni più recenti, supposizione fuori luogo quando si tratta invece di alberi già grandi, l’idea del tram sarà vecchia, ma il progetto in se esiste da pochi anni. Ovviamente neanche io trovo bello non ripiantare ai lati della strada, una strada alberata è decisamente più bella di una che non lo è, e fosse per me le vie Laudicina e Di Vittorio ad esempio (squallidissime) dovrebbero essere sommerse di verde. Ma il fatto che al momento non se ne parli, non significa mica che non li ripianteranno in seguito.

  • Paco 7942
    25 giu 2010 alle 13:43

    @saandur, complimenti, catastrofistra, distruttore, non proponi alcuna soluzione e per finire offendi pure il nostro operato accusandoci di venderci alla politica ed ai politici. Vergogna.

  • blackmorpheus 54519
    25 giu 2010 alle 14:04

    @saandur

    anche io sono molto dispiaciuto per gli alberi, e ammetto che sia una grossa pecca del progetto l’elminazione di tutto questo verde. Così come è una pecca il fatto che i tram non avranno spazio per le biciclette. Purtroppo la mentalità politica è questa…non c’è lungimiranza, non c’è programmazione. Tuttavia questo non vuol dire che il tram non resti un’opera fondamentale. Il progetto del tram era stato già approvato molto tempo prima che nascesse Mobilita Palermo e probabilmente se fossimo già esistiti allora, avremmo fatto pressioni per far sì che il verde venisse rispettato..e anche i ciclisti. Però da qui a dire che ci siamo ammorbiditi ce ne vuole, soprattutto l’insinuazione sul fatto che la politica è come la peste che contagia chiunque non mi è piaciuta…anche perché noi non abbiamo “amici”, né ci interessa. Tieni anche conto che Mobilita Palermo non è un’unica entità, è un movimento fatto da persone, ognuno con le sue opinioni, le sue idee personali e proprie convinzioni, che non vuol dire che debbano essere condivise da tutti. Tuttavia abbiamo un grande obiettivo comune che invece condividiamo e vogliamo portare avanti: quello di veder migliorare Palermo. Noi non abbiamo alcun potere sui progetti e sta tranquillo che non abbiamo messo da parte il nostro lato pungente, se è questo che vuoi dire. Io mi sono preso cazziate per alcuni articoli che ho scritto sull’aeroporto di Palermo, però questo non mi ha fatto demordere dal dire sempre la mia ogni volta che mi pare…è questo il bello di essere una voce indipendente. E sull’indipendenza di Mobilita Palermo non ci piove, puoi metterci la mano sul fuoco

  • se68 375
    25 giu 2010 alle 17:58

    a proposito di alberi…posto che il sacrificio degli stessi, in questo caso, è purtroppo necessario, non sarebbe interessante intraprendere una ( ulteriore) battaglia in questa città per avere una tipologia ricorrente di sezione stradale, che preveda la presenza di alberi, (per me rimane un vero mistero il fatto che alcune strade a Palermo siano alberate ed altre no) panchine, piste ciclabili ove possibile, rastrelliere per bici, pavimentazione, etc..
    In fondo mobilità vuol dire anche camminare a piedi in un contesto gradevole.
    Lo squallore delle nostre strade è uno dei simboli del degrado a cui orma i palermitani, non tutti, sono assuefatti.
    Ormai quando vado all’estero mi ritrovo a sbavare anche di fronte ad un afalto ben tenuto e ad un marciapiede ben pavimentato………..

  • antony977 165912
    26 giu 2010 alle 12:46

    Arrivano i tram:alcuni convogli sono giunti in Italia e parcheggiati momentaneamente in uno scalo ferroviario in attesa di completamento di parte della linda 1.abbiamo già foto e lunedì ve le mostreremo.

  • Otto Mohr 47
    27 giu 2010 alle 10:09

    Wow sarebbe bello se si esponessero per qualche giorno in piazza Politeama per far capire alla gente che si fa sul serio… :)


Lascia un Commento