19 giu 2010

Piscina comunale pronta ad una brutta fine?


Per la rubrica “Diventa articolista per un giorno” una considerazione dell’utente R. Valore circa la manutenzione e la gestione di un’opera pubblica importantissima:

Gentile Redazione,

Vorrei segnalare lo stato di degrado in cui versa la piscina comunale di Palermo.

Da meno di un mese la piscina esterna è chiusa per un guasto, non ben specificato ed è oggetto di interminabili lavori.

L’unica vasca funzionante è quella interna, ben 6 corsie su 8 sono ad esclusivo appannaggio delle società, mentre al pubblico rimangono appena due corsie.

Questo determina che spesso al pubblico pagante è vietato l’ingresso.

Inoltre è stata paventata una chiusura per il 10 luglio, con riapertura da definire, forse, se va bene a settembre…

La direzione della piscina scarica ogni responsabilità all’Assessorato, invitandoci a lamentarsi con Lui.

Spero che MobilitaPalermo voglia prendere il caso in questione come oggetto di discussione , in modo da “ mobilitare” l’opinione pubblica in merito.

La piscina comunale, così come il Palasport versano in condizioni di amministrazione pessime. Segno che, oltre la mancanza di attenzione da parte dell’amministrazione verso lo sport, non vi sono spinte private affinchè queste strutture ritornino fruibili a pieno regime .


assesorato opere pubblichenuoto palermopiscina comunale

15 commenti per “Piscina comunale pronta ad una brutta fine?
  • Luca 129
    19 giu 2010 alle 9:57

    La piscina comunale di Palermo e’ tra le piu’ belle d’Europa.
    Purtroppo e’ gestita da delinquenti, seriamente.
    Nuoto da 20 Anni e ho conosciuto tanti capo impianto. Molti bravissimi
    e onesti. Ma il problema sono quelle bestie di LSU Che
    si comportano da veri Mafiosi, spesso rendendosi artefici a detta di molti
    di atti di sabotaggio e vandalismo.
    Ovviamente l’assenteismo regna…tanto gli 800 euro
    degli stronzi Che pagano le tasse arrivano e nessuno li puo’ licenziare.

    A Palermo serve una rivoluzione da parte degli onesti e
    mi sono sempre chiesto in tal Caso quanti sarebbero.

    Grazie del report.
    Del resto, quest storia si ripete da anni.

  • gigi89 3
    19 giu 2010 alle 10:56

    Io frequento la piscina da almeno 14 anni e ti assicuro che le spinte dei privati per prendere la gestione della piscina ci sono state solo che il Comune impone che quei delinquenti nullafacenti dei gesip rimangano a lavorare e seconde te quale privato vorrebbe dei lavoratori cosi??E poi ti volevo dire che della continua chiusura e riapertura della piscina non ne soffre solo il pubblico ma anche le società che non riesco a dare delle garanzie.
    Cmq si dicono sempre le stesse cose da anni comincio a pensare che finche ci sarà questa classe dirigente in Sicilia non cambierà niente ..

  • Portacarbone 70682
    19 giu 2010 alle 11:41

    E’ oramai diffuso il pensiero comune che, dove ci sono gli lsu (la maggiorparte, non tutti, a scanso di equivoci o offese) i servizi sono fatiscenti proprio per la strafottenza e l’incapacità di questi di svolgere con serietà una qualsiasi mansione.

  • matteo O. 156
    19 giu 2010 alle 12:40

    la cosa incredibile è che almeno quando mi sono informato io (circa 2 anni fa) si doveva uscire dalla pisciana al massimo alle 15.30 e qualche giorno a settimana alle 18…..per farvi un esempio a caltanissetta chiude alle 22.30

  • Luca 129
    19 giu 2010 alle 14:54

    @portacarbone
    Non si tratta di incapacita’, credimi. Staccare i biglietti, pulire i pavimenti e passare lo straccio non sono assolutamente lavori significativi.
    La fatiscienza deriva dai mancati interventi edilizi. Ma gli LSU distruggono e vandalizzano.
    Ci sono gli impiegati non LSU che lavorano per 4 in piscina. Ho visto io quei mafiosi di LSU minacciare i dipendenti perche’ facessero anche il loro lavoro.
    E non dimentico pure gente assente per interi mesi, regolarmente denunciata e riaccolta sempre al lavoro.
    Per non parlare degli atti di sabotaggio tipo rottura di caldaie o dispersione di cloro.
    La regione sta facendo di tutto per salvare i precari, io li metterei quasi tutti in galera, soprattutto quelli della piscina.

  • Ciccio 174
    19 giu 2010 alle 17:07

    Scusate l’intrusione, ma io ancora non capisco perchè c’è ancora gente che continua a distinguere mafiosi ed LSU. Bho!

    Prendete contatti con Report e fategli fare un bel servizio sugli LSU di Palermo.

    Sulla Gesip non mi pronuncerei, tutti onesti lavoratori… e il giorno in cui si riuscirà a vederne qualcuno al lavoro, non potremo che averne conferma…

    Infine, per tutti gli Onesti lavoratori di Gesip ed LSU che in qualche modo si sentissero turbati da questo ed altri analoghi post, sono cortesemente invitati a presentarsi in Procura e fare nome e cognome di continua infamemente a truffare lo Stato.

    Si ringrazia anticipatamente.

  • Guzzy 3
    19 giu 2010 alle 17:21

    Perchè vi scandalizzate?Del resto non ci eravamo candidati per le Olimpiadi!
    Sarebbero state delle gare di nuoto “eccezionali”!

  • gigi89 3
    19 giu 2010 alle 18:54

    Poi non mai visto e ripeto MAi passare un disinfettante nel piano vasca o negli spogliatoi, poi ho sendito che hanno spesso 20000 euro per un robottino per pulire la piscina che non funziona neanche… qua c’entra anche l’incompetenza di chi non ne ha idea di come si gestisce una piscina

  • rogers 44
    20 giu 2010 alle 11:52

    E’ un preciso programma politico di distruzione, adottato dalla nostra giunta!

    Principali impianti sportivi di Palermo:
    - piscina comunale
    - velodromo
    - campo di baseball
    - pala uditore
    - stadio delle palme
    - stadio barbera

    Tutti gli impianti versano in condizioni a dir poco agghiaccianti, ma hanno tutti in comune un triste destino….LA PRIVATIZZAZIONE !!!
    Si paventa questa cruda realtà per tutti i nostri, un tempo, meravigliosi poli sportivi.

    Il perchè è facilmente intuibile:
    - meno spese ordinari per il bilancio comunale
    - migliori servizi (da valutare nel proseguo)
    - meno spese straordinarie (ristrutturazioni a spese dei privati)
    - MA COSTI TRIPLICATI O ADDIRITTURA QUADRUPLICATI PER L’UTENTE !!!!

    Faccio 2 esempi:
    1. Palazzetto dello sport è stato danneggiato nel marzo di due anni fa da una tromba d’aria, danno di circa 24.000 Euro, non è stata fatta la denuncia (volontariamente) dal comune all’Unipol (soc. assicuratrice alla quale si appoggia il comune per assicurare tutti gli impianti sportivi da danni causati da eventi atmosferici o vandalici….contratto ass. da circa 80.000 Euro l’anno!). Attualmente, dopo che l’acqua piovana si è infiltrata dalla copertura superiore, il danno si aggira intorno al MILIONE e MEZZO di Euro…..contro i 24.000 Euro.
    Quale puo’ essere l’unico rimedio per recuperare il nostro (un tempo) “diamante”…???
    L’unica proposta che verra’ in mente, ad una casta politica “becera” come questa, sarà PRIVATIZZIAMO!!!!

    2. Velodromo;
    Lo vogliono abbattere per costruirvi il nuovo stadio.
    Ditemi voi se avete mai sentito o visto abbattere un opera pubblica costruita con i soldi di noi contribuenti e poi abbattuta per far spazio ad un privato cittadino che costruira’ un medesimo impianto totalmente privato, aumentando probabilmente i benefici, ma ovviamente anche i costi del biglietto di ingresso. (faccio presente che una partita in uno stadio privato all’interno dell’UE costa circa 50 Euro per un posto in curva).

  • Real 168
    20 giu 2010 alle 16:18

    Mi fa molto piacere che Mobilita Palermo affronti seriamente il problema Piscina Comunale.
    Temo che lamentarsi degli LSU, e dei politici indegni che ci amministrano non cambi lo stato delle cose. Almeno ci si sfoga! E si condivide lo stato patologico degli impianti sportivi della nostra città. Denunciandone il degrado più assoluto!! Qualcuno provvederà ???! …
    Auguriamoci che questa classe dirigente faccia quanto prima la fine che si meriti…

  • texnomo 3
    20 giu 2010 alle 21:16

    no basta credetemi sono veramente stanco di sentire queste cose!! 2010 ANCORA CON LA MAFIA DI MEZZO … MAFIOSI DI MERDA VERGOGNA SIETE LA NOSTRA ROVINA!! IL MIO è UN URLO DISPERATO A PENSARE CHE SIAMO VITTIME DI QUESTI MAFIOSI. VITTIME CHE NESSUNO CI TUTELA, VITTIME CHE SOFFRIAMO DI TALE AFFRONTO. BASTA CI VUOLE UNA RIVOLTA!!


Lascia un Commento